Utente 651XXX
Buongiorno,

sottopongo la mia domanda.
Circa un mese fa ho fatto scioccamente sesso orale con una sconosciuta penetrando la vagina con la lingua. Dopo qualche giorno notavo un'evidente patina giallo-arancione sulla lingua e un sapore cattivo e nello stesso tempo compariva mal di gola e catarro.
Andando dal medico mi ha riscontrato, a suo dire, un'infenzione fungina curata per 1 settimana con nistatina, ed effettivamente la lingua è tornata quasi normale (torna stranamente a ingiallirsi se mi lavo i denti!). Ho fatto anche un tampone orofaringeo che è risultato nella norma.
Però non sono tranquillo, ho letto pareri medici molto discordanti sull'HIV. Chi dice che il sesso orale non è una pratica a rischio, chi dice l'esatto contrario.
A parte il test (tra circa 6 mesi se ho capito bene), cosa posso fare per tranquillizzarmi nel frattempo? Esiste una casistica medica di micosi da contatto lingua-vagina?
Potrei aver contratto altre MST (hpv)?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

i "rapporti orali", non protetti sono rapporti a rischio che devono essere evitati; se ciò non è successo, devono essere fatte tutte le valutazioni per escludere una MTS (micosi, HPV, Sifilide, ecc, ecc).

Segua le indicazioni del suo medico di fiducia e faccia tutti i controlli indicati.

Cordiali saluti.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com