Utente cancellato
Salve, premetto che l'evento a rischio si è verificato qualche settimana fa e che eseguirò tutti i test necessari a 30, 45 e 90 giorni.
Sabato 18 ho avuto un po' di maldigola (gola raschiata), il giorno successivo 37.5 di temperatura massima e un po' di tosse (muco in gola).
Ho preso 1g di Efferalgan.
Oggi massima 37-37.2 mal di gola in netta diminuzione.
Ho iniziato una terapia a base di amoxicillina (1g ogni 12 ore) consigliatami dal medico curante.
Sospettando però un'eventuale sieroconversione ho fatto molte ricerche che mi hanno dato risposte contrastanti.
Vorrei sapere quale sia l'intensità di una tipica febbre da sieroconversione e se i miei sintomi in qualche modo corrispondono.
Qualora la risposta sia affermativa, un test mostrerebbe già traccia degli anticorpi?

Sono molto impaurito anche se dalle informazioni in mio possesso è altamente improbabile che questi sintomi corrispondano, però... La strizza resta.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La strizza - come la chiama lei, le Resterebbe anche se le dicessimo che i sintomi sono aspecifici: bene fa a compiere gli esami ed il mio consiglio e' sempre quello di evitare il fai da te ma di farsi guidare dallo specialista delle MST quale il venereologo.

Cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it