Utente 742XXX
Salve! Provo a formulare qui il quesito di cui all'oggetto in quanto non ho trovato, in rete, risposte in tal senso. Sono alla ventisettesima settimana di gravidanza. Considerando che, di base, mi domando se la toxoplasmosi è sempre e ugualmente pericolosa, anche quando ci si avvicina alla fine della gravidanza, mi chiedo se la mosca può essere un veicolo di trasmissione della stessa. Nello specifico, passeggiando, mi si è posata proprio sulla bocca una mosca, e quindi mi domando se essa può eventualmente veicolare la toxoplasmosi. La domanda si può estendere anche a situazioni come una mosca che si posa sul pane o su altro cibo. Non è necessaria una certa carica batterica perché si trasmetta una malattia? Sperando in una rassicurante risposta, vi saluto e vi ringrazio.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
si tranquillizzi!
La sua, mi permetta l'ardire, è fantascienza!
Faccia piuttosto attenzione alle usuali norme di prevenzione della Toxo e lasci pure volare le mosche.
Inoltre alla sua epoca gestazionale la Toxo va senz'altro prevenuta ma nella malaugurata ipotesi di infezione la stessa è gestibilissima.
Nascerà in inverno se non ho fatto male i conti, perciò valuti con il ginecologo l'opportunità della vaccinazione anti influenzale.
Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 742XXX

Grazie! È stato molto gentile e rassicurante!
Buon lavoro!