Utente 392XXX
Salve,da giugno non sto molto bene. Il tutto è iniziato con sensazione di vertigine e sbandamento, seguita da linfoadenopatia generalizzata, con.linfonodi piccoli e reattivi a collo e inguine... L ultimo comparso da poco a livello popliteo. Esami sempre nella norma, da eco addome a eco linfonodi da emocromo a VES e PCR. Cmv,Epstein bar e toxo negativi o non recenti. RMN encefalo e RX torace negativi. Sembrava stessi meglio a agosto ma ora nuovamente vertigini e linfonodi sempre li, un po aumentano e un po diminuiscono senza scomparire. Nessun medico mi sa dire nulla. Nessuno vuole mandarmi da un ematologo. Ora da qualche GG mi sembra di avere nausea ma non so se sia dovuta allo stress. Che altro esame potrei fare?o che consulto potrei richiedere. Ho girato mille medici ma nessuno mi sa dare una spiegazione. I linfonodi sono tanti ma sotto il cm e reattivi. Ma da cosa? Visto che tutti gli indici sono negativi? Ora anche questo dietro il ginocchio. Non ho febbre ne sudorazione ne dolori o calo peso. Ho solo questo senso di vertigine, visita otorino negativa. Ho anche acufeni costanti ad entrambe le orecchie e l unico esame sballato sono le IgE a 374 anziché 160 max. Non so più a chi rivolgermi. Ho 31 anni. Mai avuto problemi

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Lei va valutato direttamente, vanno valutati tutti i suoi esami di ogni genere e questo non si può fare per via telematica.
Analogamente non si possono fare ipotesi diagnostiche basate su pochi dati trasmessi via web.
Le faccio notare: dice di aver girato mille medici.
Faccia 1001 e vada a visita dall'ematologo o dall'immunologo senza chiedere il permesso a nessuno.
Saluti cordiali,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 392XXX

Grazie mille. Il mio medico di base ha sentito un ematologo ma secondo quest ultimo non c è indicazione per essere vista come paziente. Avevo anche fatto esami immunologici ma negativi. Oltretutto sono anche bradicardica, fatto eco cardiogramma negativo. Ora dovrò fare un holter. Sentendo i linfonodi i medici dicono che non sono patologici ma reattivi. Ma nei linfomi potrebbero sembrare reattib inoltre da una visita fisiatra ne è uscito che ho la marcia deviata, fatta ad occhi chiusi. Potrebbe essere anche questa un tassello importante? La mia dottoressa mi consiglia un infettivologo ma io non sono molto convinta della scelta. Grazie

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Signora cara,
con lei si passa dai linfonodi ingrossati, all'holter ECG per la bradicardia, all'ematologo che, mi permetta, la scarica, alla deviazione della marcia, a esami immunologici di cui non specifica il risultato e la natura e adesso alla visita infettivologica.
Mi creda non è un caso gestibile telematicamente.
Forse un breve ricovero in Medicina presso gli Ospedali Riuniti della sua Città le permetterebbe di avere una diagnosi definitiva e di porre fine ai suoi mille consulti, dove ognuno dice la sua e lei resta senza diagnosi.
Ci pensi.
Buon week end,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.