Utente 356XXX
Gentili medici,
martedì scorso (quindi 3 giorni fa) ho accusato per tutta la giornata i tipici sintomi dei virus "simil-influenzali", quelli per intenderci che colpiscono soprattutto all'inizio dell'autunno o quando ci sono bruschi cambiamenti del tempo: malessere generale con febbre (punta di 38 °C), spossatezza, dolori articolari. Mercoledì uguale. Ho assunto paracetamolo 1000 mg all'occorrenza. Giovedì, cioè ieri, mi sono sentito già abbastanza meglio. Stamattina, pur non ancora in piena forma, sentendomi ristabilito sono tornato anche a lavorare.
A questo punto la mia domanda è se adesso, a distanza di 4-5 giorni dall'esordio dei sintomi, sono ancora contagioso. In particolare, se baciassi la mia partner, ovviamente con scambi di saliva, la esporrei al contagio del virus (o presunto tale)?
Grazie in anticipo per le vostre gentili risposte.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
E' improbabile ma non impossibile.
Attenda un altro paio di giorni e la bacerà con gli interessi.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.