Utente 436XXX
Salve, Vorrei sapere se queste analisi sono corrette per un follow up (che vorrei fare privatamente) a 1-3-6 mesi dopo eventuale contagio:
HbsAg (epatite B)
Anti - HbsAb
Anti - HbcAb(IgM e IgG)
Anti - HbeAg
Anti - HCV-Ab e HCV-RNA (epatite C) Anti - HIV1/2-Ab/Ag (AIDS)
T.P.H.A. (lue) e VDRL (sifilide)
ALT, AST
Emocromo con formula leucocitaria
Trigliceridi
Amilasi
Creatinina
Glucosio

Manca qualche analisi in particolare? Grazie

Colgo occasione per chiedere anche se è possibile contrarre nuovamente la scabbia, indossando scarpe usate durante il contagio, ma rimesse dopo un anno dal contagio. Grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
non vedo la necessità della parte immunoenzimatica quando lei ha già deciso di testare direttamente la presenza di acido Nucleico sia di HCV che di HBV con tecnica di amplificazione in PCR.
Tali test, eseguiti con metodica QUALITATIVA, sono positivi già 20gg dopo l'episodio che lei ritiene contagiante. Se negativi ovviamente escludono ogni contagio.
Il resto mi pare superfluo.
Per la Sifilide è sufficiente la sierologia "classica" (TPHA e VDRL) a 50 gg dal rapporto a rischio.Se negativa non va ripetuta
Le scarpe, se sono state un anno in quarantena, non costituiscono più un pericolo, dato che la sopravvivenza dello Sarcoptes Scabiei è di 2 - 3 gg fuori dalla pelle, mentre le uova non sopravvivono >10gg.
Buona giornata.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.