Utente 448XXX
Buona sera descrivo brevemente la mia situazione.
Qualche anno fa, sono stata affetta da una tipo di mononucleosi acuta; non avevo febbre e non avevo stanchezza, semplicemente i linfonodi erano assai ingrossati e doloranti. Dopo vari esami effettuati e una cura di cortisone sono riuscita, dopo molto tempo, a riavere uno stato di salute " normale".
Gennaio 2017, nella parte destra del collo tocco un piccolo linfonodo ingrossato. Nell'arco di una settimana cominciano ad ingrossarsi altri linfonodi. Spavenata della situazione, corro immediatamente a fare tutti i controlli. I risultati dell'emocromo sono nella norma, mentre nella analisi del sangue si riscontra positività nuovamente al EBV, nonostante già in precedenza avessi fatto gli anticorpi. Poiché non avessi alcun sintomo (febbre, stanchezza ecc...), la situazione non è stata approfondita. A distanza di mesi però la mia situazione non tende a migliorare, al contrario ho notato di recente l'ingrossamento di altri linfondi nella zona del collo e sotto - mandibolare. Premetto di non avere tutt'ora alcun sintomo, ma di essere un soggetto allergico (soprattuto in questo periodo) e sottoposto a stress e ansia continua. Desidererei avere un chiarimento maggiore della mia situazione. MI scuso in anticipo se la terminologia adottata non è opportuna, ma spero che nonostante tutto la situazione descritta sia abbastanza chiara. Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
mi ricopi gli esami del sangue più recenti che ha, con i valori di riferimento del suo laboratorio, e sarò lieto di darle una mano.
Inoltre i linfonodi di cui parla è bene che vengano sottoposti ad una ecografia per valutare le esatte dimensioni, l'ecostruttura conservata e le caratteristiche di reattività.
E che lei eseguia una ecografia addominale.
Lei potrebbe avere una mononucleosi cronicizzata, tanto più che è stata inadeguatamente trattata con cortisone durante la malattia.
Ma con i pochi dati che mi fornisce e con il limite di non poterla valutare direttamente non posso esserle utile più di tanto.
Del che mi spiace molto, creda.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 448XXX

Le ricopio gli ultimi risultati del sangue fatti.

EMOCROMO
globuli rossi 4,46
emoglobina 14,30
ematocrito 40,90
MCV 92,0
MCH 32,00
MCHC 34,80
RDW 12,50
PIASTRINE 194
MPV 9,0
GLOBULI BIANCHI 5,50
NEUTROFILI 64,10
LINFOCITI 24,90
MONOCITI 8,80
EOSINOFILI 1,40
BASOFILI 0,80
LUC 1,40
NEUTROFILI# 3,5
LINFOCITI # 1,4
MONOCITI # 0,5
EOSINFILI # 0,1
BASOFILI# 0,0
LUC # 0,1

INFETTIVOLOGIA
TOXOPLASMOSI IgG 0,00
TOXOPLASMOSI IgM 0,05
ROSOLIA IgG 58,00
ROSOLIA IgM 0,12
ANT-VCA IgG 3,60
EBV-M 0,50
CITOMEGALOVIRUS ANTICORPI IgG <4
CITOMEGALOVIRUS ANTICORPI IgM 0,07

CHIMICA CLINICA E IMMUNOMETRIA
GLICEMIA 81
AZOTEMIA 44
CREATININEMIA 0,8
URICEMIA 4,1
COLESTEROLOMIA TOTALE 190
COLESTEROLE HDL 59
COLESTEROLEO LDL 129
TRIGLICERIDEMIA 74
BILIRUBINA TOTALE 0,30
BILIRUBINA DIRETTA 0,15
BILIRUBINA INDIRETTA 0,15
G.P.T 17
G.O.T 20
L.D.H. 285
C.P.K 158
GAMMA GT 15
SIDEREMIA 82
FERRITINA 23
TRANSFERRINA 292

Gli esami sono stati fatti in data 03/02/17
Grazie ancora per la sua cortesia.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Nonostante non abbia messo i valori di riferimento, almeno per gli esami infettivologici, mi pare che non ci sia nulla di anomalo.
Tanto meno una mononucleosi cronicizzata.
Faccia l'ecografia dei linfonodi, come le ho spiegato, e poi non se li tocchi più.
Se farà l'ecografia potrà ricopiarmene il referto in questo post, se le farà piacere.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 448XXX

INFETTIVOLOGIA valori di riferimento
TOXOPLASMOSI IgG 0,00 <4non protetto
4-6 poco protetto
> 6 protetto


TOXOPLASMOSI IgM 0,05 <0,55negativo
0,55-0,65 dubbio
>0,65 positivo

ROSOLIA IgG 58,00 <10 non protetto
10-15 dubbio
>15 protetto

ROSOLIA IgM 0,12 <0,80 negativo
0,80-1,20 dubbio
>1,20 positivo


ANT-VCA IgG 3,60 <0,8 negativo
0,8-1,2 dubbio
> 1,2 positivo

EBV-M 0,50 <0,8 negativo
0,8-1,2 dubbio
> 1,2 positivo

CITOMEGALOVIRUS ANTICORPI IgG <4 <4 non protetto
4-6 poco protetto
>6 protetto

CITOMEGALOVIRUS ANTICORPI IgM 0,07
< 0,70 negativo
0,70-0,90 dubbio
>0,90 positivo

Le invio i valori di riferimento. Comunque la ringrazio tanto è stato gentilissimo. Appena avrà aggiornamenti le farò sapere. Buona serata

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
La sua Mononucleosi è VECCHISSIMA!
A presto.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.