Utente 478XXX
Buongiorno, vorrei raccontare la mia storia per far capire bene il mio problema.
Ho 19 anni, circa due anni fa ho avuto la mia prima volta con il mio attuale ragazzo, e ho avvertito dopo una serie di rapporti dolore al basso ventre, difficoltà ad urinare, bruciore nella minzione, e informandomi su internet ho pensato fosse cistite ma non mi sono mai recata dal medico in quanto i miei genitori sono all’oscuro della situazione e anche del mio fidanzamento essendo fin troppo all’antica..dopo un po’ di tempo bevendo molto non ho avvertito più i sintomi..
Ieri 26 gennaio 2018, verso le 19:00 ho avuto un malore. La mattina ho avuto un rapporto, per tutto il giorno non ho mangiato per svariati impegni, e sono rientrata a casa alle 17:00. Verso le 19:00,appunto,alzandomi dal letto avverto sensazione di svenimento, e assumo degli zuccheri, ma ciò non basta, tutto il tempo avevo brividi di freddo, le gambe che tremavano senza fermarsi, e rigurgito acido...ho mangiato bresaola e fesa di tacchino, e avevo sempre il rigurgito acido, fin quando dopo una tazza di acqua bollita, ho vomitato svariate volte...Dopo il vomito stavo meglio, ho dormito tranquillamente, ma ancora oggi avverto sensazione di debolezza nel mio corpo e dolore al basso ventre. Cosa può essermi successo? Potrebbe centrare una cistite non curata di circa 2 anni fa? Grazie mille per la risposta

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Cara Signorina,
dubito che una cistite non curata 2 anni fa sia reaponsabile della sintomatologia riferita.
E' più probabile che lei abbia avuto una forma virale delle innumerevoli che circolano in questo periodo con interessamento gastro intestinale.
Sul dolore che riferisce non mi posso esprimere perchè non posso valutarla telematicamente.
La settimana prossima esegua una urinocultura: le servirà per verificare se ha germi in vescica e se le occorre una terapia antibiotica mirata sulla scorta dell'ABG.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.