Utente 496XXX
Buongiorno dottore le vorrei chiedere una cosa io ho un dubbio Ho fatto un test della sifilide risultato negativo. il presunto rapporto a rischio è avvenuto circa 10 anni fa ora siccome ho letto su Internet che dopo la scomparsa dei silifomi il soggetto rimane infettivo quindi è contagioso per circa due anni. Dopo di ciò non è più contagioso ora mi chiedo facendo un test dopo 10 anni risultato negativo è affidabile come quanto si fa nei primi mesi o comunque essendo diventato non contagioso il risultato non è sicuro quindi può dare dei falsi negativi La ringrazio tantissimo della sua gentilezza della sua cortesia Buona giornata

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
se il rapporto a rischio è avvenuto 10 anni fa e lei si è testato per la Sifilide adesso (non specifica come ma presumo con un test reaginico come la VDRL e uno treponemico come il TPHA, me ne dia conferma se vuole) risultando i test negativi lei non è mai venuto in contatto con il Treponema Pallidum.
La positività infatti del TPHA permane come una "cicatrice" immunologica per tutta la vita dopo il contatto con il Treponema e anche dopo che la Lue sia stata eventualmente curata a dovere.
Infatti il cruccio dei donatori di sangue che hanno contratto la Sifilide e ne siano guariti dopo terapia è proprio legato alla persistente positività del TPHA che ne provoca l'esclusione dalla donazione.
Perciò sgombri il campo dai dubbi e se un medico ha visto i suoi esami confermandone la negatività archivi questa paura.
Ovviamente mi ricontatti se lo desidera.
Cordialità.
Caldarola MD

[#2] dopo  
Utente 496XXX

Grazie mille dottor Caldarola si ho fatto quel tipo di test il mio dubbio era nella mia ignoranza in materia se dopo due anni non sono contagioso non ho più nemmeno gli anticorpi se mi può spiegare come mai se sé e possibile grazie mille ancora mi ha tolto in dubbio grandissimo e stato gentilissimo buona serata

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve.
Io dal suo racconto ho capito che lei non ha mai avuto la diagnosi di Sifilide ma solo un rapporto a rischio 10 anni fa.
E che ha fatto adesso una VDRL e un TPHA entrambi risultati negativi.
Le ho spiegato con dovizia di particolari che lei non è mai venuto in contatto con il Treponema della Sifilide.
Diversamente anche dopo 10 anni il suo TPHA sarebbe stato positivo.
Non capisco cosa c'entrano i due anni.
A scanso di equivoci le domando: lei ha avuto o no la Sifilide? Eventualmente la ha curata adeguatamente?
Se non la mai avuta gli esami confermano che quel rapporto non gliela trasmise e che pertanto non ci sono rischi né per lei nè per chi fa sesso con lei.
Ma faccia capire bene!
Saluti cordialissimi
Caldarola MD

[#4] dopo  
Utente 496XXX

No dottore mi scusi io non ho mai avuto la sifilide ho solo fatto il test dopo 10 anni risultato negativo tpha vdrl negativo

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Allora si tolga ogni dubbio dalla testa.
Lei e la Sifilide non vi siete mai incontrati.
Veda di fare in modo di non incontrarla mai!
Cari saluti.
Dr Caldarola MD

[#6] dopo  
Utente 496XXX

Grazie mille dottore di avermi dedicato il suo tempo una buona serata

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla.
Buona serata anche a lei
Dr Caldarola MD

[#8] dopo  
Utente 496XXX

Buongiorno dottore mi scusi se la disturbo io vorrei sapere da lei perché io non riesco a capire per quanto riguarda gli stadi della sifilide stadio latente primario o secondario meno o più di un anno pazienti non contagiosi . Ma perché non ci sono più le lesioni potenzialmente infettive.ma comunque tramite rapporto sessuale tramite sangue o liquidi biologici e sempre contagiosa? Sono confuso perché poi leggo sempre nello stesso sito che la sifilide e contagiosa in qualsiasi stadio della malattia se non curata grazie mille per la sua gentilezza

[#9] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
a lei non interessa la clinica della Sifilide di cui non possiamo parlare in un post.
Lei ha posto un quesito preciso e ha fornito dei dati:
-Rapporto a rischio 10 anni fa
-Recente effettuazione di VDRL e TPHA che sono risultati negativi, secondo quanto riferisce.
Sulla base di questi dati e con i limiti del consulto telematico le ho detto che lei non ha mai avuto la Sifilide.
E che se l'avesse avuta si sarebbe visto.
Perchè il TPHA resta positivo per molti decenni o per tutta la vita anche a valori bassi. Anche dopo terapia!
Francamente non capisco questa sua ansia per una malattia che non ha avuto.
Piuttosto che scorazzare su internet cercando su una malattia che richiede basi infettivologiche molto solide, si fidi di quello che le ho detto o porti gli esami in visione dal Curante (cosa che dovrebbe aver già fatto) o vada da un infettivologo.
La consulenza di MI+ non può eccedere quanto le è stato già ampiamente spiegato.
Buon week end.
Dr. Caldarola

[#10] dopo  
Utente 496XXX

Grazie dottore

[#11] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla!
Ma si tranquillizzi definitivamente!
:)
Cari saluti.
Dr. Caldarola.

[#12] dopo  
Utente 496XXX

Io ho fatto il test perché ho donato il sangue per la prima volta anti lUE negativo non so se mi anno fatto il tpha o vdrl per quello mi sono venuti questi dubbi grazie mille ancora

[#13] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
E ci voleva tanto a dirlo?!
Quando si dona il sangue bisogna essere certi che il donatore sia sano!
Dunque vengono eseguiti i normali test di screening e altri anche più sensibili.
Se le hanno dato il referto di NEGATIVITA' per LUE e l'hanno ritenuta idonea alla donazione sia certo che lei non ha mai avuta la Sifilide.
Certissimo!
Non capisco perchè sono due giorni che gira attorno all'episodio della donazione quando avrebbe potuto dirlo immediatamente.
Saluti.
Dr Caldarola.

[#14] dopo  
Utente 496XXX

Dottore mi può dire gentilmente se si donatori di sangue viene fatto il tpha e vdrl grazie mille e mi scusi per il disturbo sono mortificato non volevo dirgli una bugia pensavo non fosse importante mi scusi

[#15] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
CERTO! Come screening vengono sempre fatti la VDRL e il TPHA.
Inoltre anche la ricerca di IgG+IgM anti Treponema.
NON PUO' sfuggire un paziente luetico ad un centro donazioni.
Sia certo.
Saluti.
Caldarola.

[#16] dopo  
Utente 496XXX

Grazie dottore della sua pazienza mi scusi tanto