Utente 471XXX
Egregio dottore Caldarola gentilmente vorrei un suo parere in merito ad un episodio che mi è successo? Sono molto ipocondricato come persona premetto questo, le spiego: 15 giorni fa sono stato in un bar e ho preso una bevanda in lattina dal freezer la bevanda era molto fredda quindi stava in frigo da tempo.. mentre l ho aperta ho bevuto direttamente senza guardare il bordo dopo aver bevuto mi sono reso conto che il bordo non era tanto pulito c era alcune macchie non so cos erano.. la mia paura è che magari fossero tracce di sangue sono a rischio per hiv? Sono molto in ansia dottore la prego in una sua risposta grazie mille

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
sicuramente si trattava di polvere e di residui della bevanda essicati.
Lo stesso fatto che la lattina stesse in frigo, che la "sporcizia" fosse essicata configura un evento che non è a rischio di infezione da HIV.
Perciò si tranquillizzi DEFINITIVAMENTE.
Le sconsiglio piuttosto di bere bevande ghiacciate a "gargarella" se non vuole rischiare una congestione splancnica, evento assai più serio e senz'altro più fastidioso.
Grazie per la fiducia accordata.
Un caro saluto.
Dr. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 471XXX

Grazie mille dottore Caldarola per la risposta sono più tranquillo anche perché se si fosse trattato di piccole tracce di sangue facciamo questa ipotesi in frigo a bassa temperatura il virus sarebbe morto credo oppure penso che non potrebbe più infettare nessuno o sbaglio dottore? Poi dottore le.volevo chiedere un altra cosa essendo molto ipocondriaco mi è successo un altro episodio mentre lavorarvo una persona mi ha sputacchiato in viso mentre mi parlava e qualche tracce di saliva mi è andata in bocca io subito mi sono lavato la bocca e ho degludito, io dottore vorrei sottolineare conduco una vita sana sono spostato da 4 anni e sono un donatore avis.. contattarmi col.virus dell hiv con queste modalità e mai possibile? Spero in una sua risposta dottore grazie mille

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Caro Signore,
capita a tutti di ricevere goccioline di saliva durante un colloquio e non di rado in bocca.
Se questa fosse una modalità per la trasmissione di HIV saremmo tutti malati.
:)
Per quanto riguarda la lattina le confermo che il rischio infettivologico è zero nel suo caso.
Archivi questo episodio e non ci pensi più!
Lei continuerà a poter donare il sangue e questo è un merito che le va riconosciuto e che va lodato.
Cerchi piuttosto di controllare la sua Ipocondria e non abbia paura a farsi aiutare a superarla da uno specialista ad hoc se le limitasse la qualità della sua vita.
Ad ogni modo per quanto riguarda il consulto la conclusione è che non ha nessun motivo per preoccuparsi.
Un caro saluto.
Dr. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 471XXX

Grazie mille dottore per le risposte.. quindi in base a queste episodii posso continuare a donare? La mia ansia e paura è rivolta che alla prossima donazioni per questi episodii mi possa uscire l esame positivo per hiv! Come le dicevo conduco una vita sana non ho rapporti a rischi con nessuno è tanto meno faccio uso di sostanze stupefacenti insomma conduco una vita lavoro moglie e famiglia! Posso stare tranquillo al 100% dottore? In base alla sua esperienza? Grazie mille dottore Caldarola gentilissimo nelle risposte, cmq si ho pensato di trovare un aiuto psicologico per farmi passare questa paura morbosa per l hiv, è diventata una fissazione ormai..

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Carissimo,
Lei DEVE continuare a donare!
Non sono questi i motivi per cui ci si deve astenere.
Glielo dico con assoluta certezza.
Però consideri anche di farsi aiutare: lei è ancora giovane ha diritto a vivere una vita che non sia un inferno a causa delle sue paure irrazionali.
Un caro saluto.
Dott. Caldarola.

[#6] dopo  
Utente 471XXX

Grazie infinite dottore seguirò alla lettere i suoi consigli..! Grazie per il tempo che mi ha dedicato..

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla!
Una buona prosecuzione di giornata.
Dott. Caldarola.

[#8] dopo  
Utente 471XXX

Egregio dottore Caldarola Buon giorno, vorrei un suo parere su un episodio che mi è successo qualche giorno fa.. un mio.collega di lavoro si è procurato un taglio alla mano, lui era a terra seduto ed io ero in piedi.. A scosso un po la mano e del sangue mi è volato qualche schizzo sui vestito e sulle braccia non avevo taglio o ferite premetto, sul viso non mi è arrivato nulla anche xché se fosse arrivato qualcosa negli occhi me ne sarei accorto sicuramente! Adesso la mia paura dottore e che qualcosa negli occhi mi sia arrivato e non me ne sono accorto è possibile dottore? Che qualche schizzo mo sia arrivati negli occhi senza che io ho percetipo nulla? Cmq dottore sono ipocondriaco e vorrei effettuare un test nat con metodo pcr tra 12 giorni ho letto che il periodo finestra lei che ne pensa dottore? O lascio perdere ?