Utente 935XXX
Salve gentile dottore,
ho quasi 18 anni e soffro da un paio di giorni di un dolore insopportabile e credo sia un problema alquanto serio....l'altro giorno andai ad un parco qcquatico e mi stancai molto tornai a casa e quando andai a letto avvertii un forte bruciore e dolore fastidioso sotto al palato ma riuscii a prendere sonno...quando mi sono svegliato la mattina avvertii una sensazione di un dolo re fastidioso sotto al palato e quando provo a ingoiare mi sembra come se lo spazio della bocca è diventato piccolissimo e inoltre mi fa male molto la gola specialmente quando ingoio.....secondo me potrebbe essere un fattore infettivo.....cosa posso fare come si spiega questo fatto? la ringrazio anticipatamente per la risposta......

[#1] dopo  
Dr. Flavio Borgomastro

28% attività
0% attualità
16% socialità
MOLFETTA (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
gentile utente,
premettendo che non è possibile porre diagnosi senza poterla visitare,le consiglio di farsi guardare la gola dal suo medico curante...potrebbe trattarsi di una semplice infiammazione del faringe o di una tonsillite...potrebbe aiutarsi con qualche antifiammatorio.
distinti saluti.
Dr. Flavio Borgomastro
Medicina Generale e Nutrizione
IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE IN ALCUN MODO UNA VISITA MEDICA
Distinti saluti

[#2] dopo  
Utente 935XXX

gentilissimo dottore,
volevo informarla del fatto che io sono andato dal mio medico che ha notato un'infiammazione alla gola...e mi ha prescritto l'antibiotico ORAXIM due volta al giorno per 3 giorni io l'ho preso e il dolore al palato è svanito completamente ma subito dopo è sopraggiunto un raffredore pesantissimo accompagnato da una tosse causata da un prurito alla gola.....ora è possibile prendere un oki o un ' aspirina insieme all'antibiotico oraxim? oppure cosa devo prendere per farmi passare la tosse??la ringrazio nuovamente anticipatamente per la risposta :) cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Flavio Borgomastro

28% attività
0% attualità
16% socialità
MOLFETTA (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
certo un antinfiammatorio un paio d volte al dì per due ,tre giorni a stomaco pieno potrà esserle d aiuto....per quanto riguarda la tosse cerchi di cautelarsi ,di non fumare se fuma,di non esporsi a correnti in modo tale da valutare l andamento della tosse stessa.Se poi la tosse è produttiva con espettorazione può utilizzare un mucolitico che potrà consigliarle il suo medico curante o il farmacista
distinti saluti.
Dr. Flavio Borgomastro
Medicina Generale e Nutrizione
IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE IN ALCUN MODO UNA VISITA MEDICA
Distinti saluti