Utente 149XXX
Buongiorno,
da alcuni mesi mi sveglio molto presto al mattino, a causa dell'ansia per un problema di lavoro, e di giorno accuso sempre più sonnolenza, facendo fatica a svolgere le attività consuete. Conosco abbastanza bene la scala di epworth perchè ho un parente affetto da sindrome delle apnee notturne: compilando il test, il mio risultato è 0. Chiedevo se - qualora facessi una polisonnografia - potrebbe risultare ugualmente una sindrome delle apnee notturne, pur con una scala di epworth pari a zero, in quanto non è mai successo che io mi addormentassi, se non di sera/notte, a letto. Qualora il risultato della polisonnografia fosse positivo, volevo sapere se è indispensabile praticare la ventilazione notturna o se ci sono altri tipi di cure. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se risultasse una sindrome da apnee ostruttive notturne bisognerebbe valutarne entità e cause.
Data una risposta alle tre domande la programmazione di un trattamento mirato.
Ci sono altri tipi di opzioni per il trattamento.
In ogni caso si sottoponga a Polisonnografia.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
O per miglior chiarezza ad una EEG- Polisonnografia.

Per saperne di piu:
https://www.medicitalia.it/blog/neurologia/6822-medicina-del-sonno-polisonnografia-vera-vs-monitoraggio-cardio-respiratorio-chiarezza.html
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#3] dopo  
Utente 149XXX

Grazie per la risposta! Ho spiegato male la prima domanda: con una scala di epworth con risultato uguale a 0 è possibile comunque soffrire di apnee notture oppure chi va in apnea deve avere necessariamente un risultato superiore a 0?

[#4] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La scala di Epworth è una scala autovalutazione-correlata. Per questo riveste un significato relativo. E' comunque uno strumento cartaceo con un significato per lo più indicativo circa la possibilità o meno di soffrire di disturbi del sonno.
Lo studio strumentale del sonno è uno strumento oggettivo ed ha una significatività idubbiamente molto più elevata.
Altro aspetto importante è naturalmente quello clinico. Il suo status che descrive "...di giorno accuso sempre più sonnolenza, facendo fatica a svolgere le attività consuete..." appare essere indicativo perr un disturbo del sonno.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#5] dopo  
Utente 149XXX

Gentilissimo e chiarissimo! Grazie!