Utente 110XXX
gentile dottore,sono un ragazzo di 22 anni,premetto ke la mia domanda piu che una chiarezza su una diagnosi è un consiglio..circa 7 mesi fa ho avuto un episodio di aritmia..in seguito a un ecocardiogramma la diagnosi è stata la seguente: cavità ventricolare sinistra ai imiti superiori dalla norma (DAP=51mm) funzione sistolica lievemente ridotta FE=45-50%) prolasso della valvola mitralica con minimo rigurgito , tranne queste "anomalie" elencate il resto risulta tutto nella norma..molti cardiologi mi hanno detto che non ho praticamente niente devo solo tenermi sottocontrollo annualmente..la mia domanda è la seguente posso effettuare tranquillamente palestra ovvero nel caso specifico pesistica? la ringrazio per la disponibilità

[#1]  
Dr. Anna Maria Martin

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, secondo me non è vero che lei non ha praticamente nulla. Lungi da me spaventarla e non voglio dire che debba fare la vita dell'invalido/a, ma, da quanto riporta, il suo cuore ha una funzionalità ridotta, insolita per l'età ed un ventricolo sinistro che, pur ancora nella norma, è ai limiti superiori, anche questo strano per l'età ed il minimo rigurgito descritto(sangue che torna indietro), legato al prolasso della mitrale, che non chiude quindi bene.
E meno male che non ci sono altri problemi! Questi bastano non crede?
Secondo me lei può fare attività fisica, ma leggera e senza mai forzare, ed al minimo disturbo: tachicardia, aritmia, dolore( lei ha descritto un episodio del genere in passato!) o affammo si deve fermare.
Mi raccomando sia puntuale nella cadenza dei controlli: tutto ciò perchè gli episodi che ha avuto non si ripetano in forma più grave.
La saluto cordialmente
La consulenza e' prestata a titolo
puramente gratuito secondo lo stile MedicItalia
Dottoressa Anna Maria Martin