Utente 393XXX
Salve, ho notato in mio padre, di 68 anni, un rigonfiamento addominale nel momento in cui fa uno sforzo che riguardi addominali superiori e inferiori.nel momento in cui effettua un "crunch", per intenderci, così come nel momento in cui effettua lavori che scarichino la tensione soprattutto sugli addominali superiori, si crea un rigonfiamento evidente a forma di "chiglia" di una barca,sull'addome,mentre lateralmente non si nota nessun rigonfiamento dei muscoli.Il rigonfiamento è esattamente al centro, e corre da 2-3 cm sotto lo sterno e arriva a 1 cm dall'ombelico.Non riporta dolori ma al tatto, sembra di sentire un qualcosa di "sfibrato", di non uniforme come succede toccando la medesima zona a me.Mio padre pesa 93 chili, per 1 74 di altezza.Inoltre, i muscoli addominali hanno un grande tono nonostante la massa addominale debordi discretamente.Del rigonfiamento non si hanno tracce durante lo stato di riposo.Di cosa si può trattare?Sarei grato di una cortese risposta,
Giuseppe

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
ernia addominale
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 393XXX

grazie mille... cosa c'è da fare? intervento chirurgico?

[#3]  
Dr. Lucio Piscitelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Si tratta più precisamente di una diastasi dei retti. Va tenuta sotto controllo ed eventualmente trattata chirurgicamente se le proporzioni tendono ad aumentare. Vanno limitati gli esercizi "addominali" e gli sforzi del tipo descritto.
Lucio Piscitelli
http://luciopiscitelli.beepworld.it/