Utente 425XXX
buongiorno,dalla fine di Agosto ho scoperto di soffrire di pubalgia;i dolori non sono forti,ho solo un certo fastidio.
il problema è stato trattato con 10 gg di feldene (ho continuato ad allenarmi in qusto periodo),tuttavia,la cosa non si è risolta ed ora sto usando il bentelan 0.5 mg già da 5 gg senza apprezzabili risultati (ora sono a riposo)
la mia attività fisica è solo in palestra,non faccio corsa,è possibile che la pubalgia sia attribuibile al valgismo delle ginocchia?cosa mi consigliate di fare?
grazie per l'attenzione

[#1]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Come ogni problema medico anche quanto da lei esposto va considerato nel contesto generale, quindi va correlato alla sua condizione generale che può essere dedotta solo da una attenta visita.In linea generale posso dirle che una pubalgia è per lo più da ascriversi ad un carico scorretto su una struttura non in grado di sopportarlo. Posso altresì notare che l'uso del cortisone nei dosaggi da lei indicati non mi sembra la migliore delle soluzioni. Le consiglio di rivolgetrsi ad un medico sportivo che saprà senz'altro darle le
migliori indicazioni, valutando anche il suo atteggiamento posturale.
Cordiali saluti



dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica

[#2] dopo  
Utente 425XXX

La ringrazio per la cortese sollecitudine;per il momento il problema sembra essere risolto,non ho dolori da cica 3 giorni,aspetterò ancora una settimana prima di riprendere l'allenamento.
per quanto concerne la postura,ho sempre usata scarpa correttiva e plantare (fino alle soglie della pubertà)senza mai trarre un vero giovamento da tali ausili (sono sempre stato seguito da ortopedici)
Secondo la Sua autorevole opinione,è ancora possibile alla mia età intervenire in modo significativo sul problema del ginocchio valgo?
Cordialmente

[#3]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Non credo si possa ormai intervenire per correggere le strutture anatomiche, ma è sempre possibile valutare se i compensi attuati siano entro i margini fisiologici. Nel caso la postura fosse mal compensata è possibile intervenire con vari meccanismi in grado di indurre riflessi capaci di modificare in termini fisiologici le alterazioni eventualmente presenti.
Cordialmente
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica

[#4] dopo  
Utente 425XXX

La ringrazio per la risposta;lei ritiene che debba rivolgermi ad un ortopedico oad un fisioterapista considerato che sono uno sportivo?
Distinti saluti

[#5]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Nel concordare con il collega Carlo De Michele, rispondo al suo quesito: le patologie da sport dovrebbero essere trattate dagli specialisti in Medicina dello Sport. Sicuramente poi tutti gli interventi di tipo posturale (ginnastica specifica, ad esempio) e fisioterapico dovranno essere effettuati con l'aiuto di un valido fisioterapista.
Qui può leggere diverse informazioni sulla patologia che la affligge:
http://www.sportmedicina.com/la_pubalgia.htm
http://www.sportmedicina.com/pubalgia.htm
Dottor Sergio Lupo
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com