Utente 323XXX
Salve,

A seguito di una partita a tennis mi sono infortunato alla caviglia sinistra. La risonanza magnetica ha evidenziato una quasi totale rottura del tendine di achille, type 2-3 gap 3/3, 5 cm.
Ho 38 anni.

Dovevo essere operato presso un noto ospedale di milano, ma alla fine lo specialista a seguito di esame clinico pre operatorio ed review della risonanza ha optato per terapia incruenta con gesso in equino per 21 giorni.

Adesso aspetto la visita di controllo.

In generale a qualI rischI incorro a non essere stato operato? Le due opzioni possono portare a gli stessi risultati? O quella chilurgica e' di elezione?
Come potra essere la mia futura vista sportiva?

Grazie,

Alex

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In attesa che Le rispondano in questa area potrebbe ripostare anche in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com