Utente 222XXX
Salve dottore,sono Giuliano e scrivo da Napoli.
Le vorrei chiedere un consiglio molto prezioso,per un guaio muscolare che mi tormenta da quasi un mese ormai.Io pratico atletica leggera da inizio ottobre,e mi sono messo molto d'impegno negli allenamenti.Ho 21 anni,sono un ragazzo di corporazione sana,vengo da molti mesi di body building e sono in perfetto peso forma(1,76cm x 76kg di peso).Da più di tre settimane,però,ho un dolore cronico a entrambi i quadricipiti.La prima volta che l'ho avvertito è stata dopo una sessione di lavoro con i pesi,e precisamente dopo una sessione di leg extension.Il dolore non è localizzato in un punto fisso,ma tocca a volte il centro della coscia,altre volte si localizza lateralmente e altre ancora all'altezza del ginocchio.A destra il problema è ormai cronico,mentre a sinistra ci sono giorni che non avverto alcun fastidio.
Sono stato in visita da un medico sportivo,che mi ha diagnosticato una doppia contrattura,dandomi da fare massaggi e radar-terapia.
Il fisioterapista però lavorando coi miei muscoli ha escluso contratture e anzi,mi ha detto di sentire un muscolo molto robusto.Il dolore dopo il ciclo di terapie è però rimasto,e dopo 10 giorni di riposo dagli allenamenti sono tornato a lavorare.Ma talvolta,soprattutto sui percorsi lunghi,il dolore è così forte che devo fermarmi.
Riesco a lavorare bene nel momento in cui mi sono riscaldato a lungo(se provo a forzare la velocità quando non sono ancora caldissimo,sento come un "laccio" al centro della coscia),e al termine della corsa mi sento anche un po' meglio per un paio d'ore.Ma poi il dolore torna puntuale.
Ho notato inoltre che provo un certo solievo nel momento in cui sento un certo calore sul muscolo(nella vasca da bagno per esempio).Se sto steso invece e provo a sollevare la gamba destra,sento un freno al centro del muscolo.
Ho provato dunque riposo,radar-terapia e massaggi,ma il dolore non mi è mai passato.Il mio istruttore crede che sia un semplice accumulo di acido lattico...ma da 4 settimane?
E con dei sintomi debilitanti anche nella vita quotidiana?
Secondo lei,cosa ho e cosa devo fare per eliminare questo problema?
Grazie in anticipo.

[#1]  
22440

Cancellato nel 2008
prima di fare ipotesi effettuerei un'eco muscolo tendineo ed un dosaggio del CPK. Se il danno è da sovraccarico 10 giorni di riposo non bastano... Ha preso farmaci precedentemente?

[#2]  
Dr. Mauro Ranieri

24% attività
0% attualità
0% socialità
TAGLIACOZZO (AQ)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
caro giuliano penso che l'ipotesi di una contrattura in base ai sintomi riferiti sia molto probabile.
è opportuno eseguire una buona ed approfondita ecografia muscolare per evidenziare se ci sono minime lesioni muscolari ed anche gli enzimi muscolari che però dovranno essere eseguiti dopo un periodo di riposo assoluto di almeno sette giorni
saluti mauro ranieri
mauro ranieri

[#3] dopo  
Utente 222XXX

Ho fatto l'ecograifa proprio ieri,e non è risultato nulla,tutto perfettamente normale.L'ecografo mi ha consigliato di farmi visitare la schiena,perchè alcune volte certi dolori possono essere dovuti a problemi lombari.Ho preso muscoril durante quei 10 giorni di riposo,poi nessun altro medicinale.

[#4]  
22440

Cancellato nel 2008
L'eco è negativa. Adesso l'attenzione si sposta verso la schiena! La leg estension sollecita il rachide ma non tanto... Comunque non si può escludere, soprattutto pensando che da sdraiato, sollevando la gamba il dolore, ricompare: manovra di Lasegue (discopatia!). Se ciò fosse vero (non potendola visitare)l'unico esame utile è la Risonanza Magnetica del rachide dorso-lombare e la terapia più maneggevole e che dà sollievo è l'utilizzo dei gabaergici (ad esempio Lyrica 75 mg 1 cp x 2). Questa è il nuovo percorso diagnostico-terapeutico da intraprendere... A proposito il Lyrica non ha effetto immediato richiede alcuni giorni e come inconveniente può dare sonnolenza. Mi ha detto che ha preso il muscoril, ma la mia curiosità è sapere se nelle settimane precedenti aveva assunto farmaci (antibiotici ad esempio). Aspetto gli sviluppi del caso.

[#5] dopo  
Utente 222XXX

Prima dell'infortunio prendevo solo un integratore,il Selenium.Ho avuto ed ho tuttora inoltre qualche problema al collo(aspetto l'esito di una RM),cioè un certo dolore quando sono in determinate posizioni.E ho avuto 1 mese e mezzo fa per 2 settimane quasi un forte mal di testa e occhi che si verificava in seguito a sforzi come la stessa corsa,attività sessuale e fatica in generale(specie quando sudavo).Ho pensato che questo problema potesse essere dovuto alla cervicale,ma tutto ciò potrebbe ricollegarsi al dolore dei quadrcipiti?

[#6]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Credo che prima di pensare a contratture, patologie della colonna, acido lattico (l'acido lattico dopo un ora dallo sforzo è completamente scmparso dai muscoli!)ecc. io per prima cosa esaminerei l'allenamento: il riscaldamento, l'allungamento, i carichi di lavoro potrebbero essere non corretti ...
Credo poi che ci siano anche dei problemi di postura (non posso però esserne certo senza una visita), con una eccessiva rigidità della muscolatura.
Proverei quindi ad allenarmi curando molto di più il riscaldamento, graduando meglio i carichi e curando tutta la fase di recupero dopo lo sforzo.
Nel frattempo si sottoponga ad un esame posturale (eseguito da un esperto).
Dottor Sergio Lupo
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com