Utente 108XXX
Buonasera… vi ho contattato qualche mese fa per una brutta distorsione alla caviglia e vi ringrazio molto per i consigli che mi avete dato. Ora ho cominciato pian piano a correre e a riprendere a fare esercizi in vista di una piena ripresa dell’attività sportiva. Avrei bisogno di qualche altro consiglio. Ho due “fastidi”. Uno al gomito destro e uno nella parte interna tra il gluteo (sempre destro) e l’inizio della gamba (scusate ma non so come descrivere il punto!
Per quanto riguarda il gomito destro circa 4 anni fa mi è stato diagnosticata una epitrocleite con anche la formazione di varie micro calcificazioni (trauma dovuto al tennis). Come cura, oltre al riposo ho fatto laser (HPL se non ricordo male!) e onde d’urto. In seguito ho ripreso a giocare a tennis, ma avevo ancora dolore e una seconda ecografia ha evidenziato che le micro calcificazioni erano tutte sparite, tranne una che si era solo ridotta. Ho fatta altra sessione di onde d’urto all’inizio di quest’anno per distruggere anche quest’ultima calcificazione. Purtroppo non ho potuto ancora provare a giocare a tennis per via della distorsione alla caviglia. Da qualche giorno però quando per esempio guidando cambio le marce, o meglio quando metto la quinta, sento un fastidio all’interno del gomito. Stessa cosa quando sono coricato e col braccio spingo sul letto per alzarmi.
Com’è possibile che dopo tutto questo tempo e le terapie che ho seguito, senta ancora dei fastidi? Poi non capisco come mai 10 giorni fa mettendo la quinta marcia non sentivo nulla e ora sento questo fastidio?
L’altra cosa, che ho sempre da qualche anno e che però a volte lo sento di più e altre volte meno, è questo fastidio tra il gluteo (destro) e l’inizio della gamba facendo determinati movimenti. Per esempio se nel riscaldamento faccio la corsa con le ginocchia alte, mi tira là dietro, così come quando faccio la corsa calciata dietro. Anche facendo un allungo sento il fastidio. Non si tratta secondo me di qualcosa di muscolare. Cosa potrebbe essere secondo voi? cosa mi consigliate?
Ho già contattato un medico e dovrà visitarmi presto, però mi piacerebbe avere anche un vostro parere!
Un’altra cosa: secondo voi i due fastidi hanno a che fare uno con l’altro? (anche perché più o meno si sono presentati nello stesso periodo!)
Vi ringrazio tanto
Saluti

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Dopo aver curato una patologia importante (le calcificazioni indicano una patologia di vecchia data!) è necessaria una completa riabilitazione funzionale (recupero della mobilità, della forza e del tono della muscolatura, dell'equilibrio tra i gruppi muscolari agonistie antagonisti ...): non pensi quindi di poter rigiocare a tennis subito.
Per quanto riguarda il dolore gluteo, il fastidio può dipendere dalla colonna vertebrale e/o essere causato da problematiche posturali.
Si rivolga subito allo specialista (ortopedico, medico dello sport) e non ad "un medico" per avere una diagnosi corretta e l'eventuale terapia.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com