Utente 434XXX
salve dottori.

ad inizio novembre per puro caso ho notato un linfonodo sotto al mento, consulto il curante e faccio una ecografia al collo e regione retronucale.
escono fuori 3 linfonodi iperplastici reattivi sottomentonieri (9, 7 e 5 mm) e due linfonodi iperplastici reattivi occipitali di 8 e 7 mm.

quelli occipitali verosimilmente dovuti ad un brufolo dietro la nuca, effettivamente uno di loro lo sento rimpicciolito al tatto.

venerdi avevo fastidio sul collo c'era un piccolo brufolo, in laterocervicale sinistra tocco altri 2 piccoli pallini... e via con altra ecografia che li cataloga iperplastici reattivi di 5 e 4 mm.
il mio medico di famiglia dice che linfonodi subcentimetrici di natura reattiva non sono patologici e di non fare nient'altro.

mi dice solo di andare da un dentista.
io con certezza posso dire che ho sempre avuto denti trascurati con 2 carie aperte da 8-9 anni, una l'ho curata; l'altra bisogna togliere il dente ma al momento non posso.

vorrei chiedervi se questa linfoadenopatia al collo possa essere causata dai denti..
io penso ok, ho la carie e si ingrossano 2-3 linfonodi; ma qui ne sono 7, sia per motivi diversi come infiammazioni cutanee o carie, ma sempre 7 sono.
il che mi preoccupa, ho fatto anche un emocromo ed è tutto nella norma.

avete consigli da darmi? ho grande paura del linfoma, pur non avendo ad oggi nessun sintomo.

tra le altre cose, ho un raffreddore cronico da anni, sia pur lieve ma cronico.
a volte con naso chiuso, starnuti, muco giallo al risveglio.
nel 2014, quando avevo 17 anni, nel periodo autunnale/invernale avrò beccato 4 volte la bronchite.. poi nulla più.

Grazie

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Cio' che riferisci, puo' essere esito di un processo infiammatorio cronico a carico dei denti, seni paranasali, faringe, mononucleosi.
Se la risposta dell'emocromo è buono, non mi sembra che ci sia il pericolo di un linfoma. Visto che, per il momento, non puoi curarti i denti, farei almeno una visita specialistica otorinolaringoiatrica con rinolaringoscopia a fibre ottiche.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 434XXX

salve dottore, grazie per l'attenzione.
in questi giorni da quando ho chiesto questo consulto, ho prenotato una visita ematologica che farò oggi.
se verrà confermata la loro natura reattiva, seguirò i suoi consigli e mi occuperò delle verosimili cause

le metto cmq l'emocromo per completezza

rbc 4.98
mcv 84.8
hct 42.3
plt 194
mpv 9.0
wbc 4.8
hgb 14.2
mch 28.5
mchc 33.6
lymf 1.4
gran 3.0
mid 0.4
lpr 30.0
gpr 63.6
mpr 6.4
rdwr 13.7

[#3] dopo  
Utente 434XXX

salve dr Brunori, l'ematologo mi ha confermato che sono piccoli linfonodi reattivi di scarso significato patologico e che basta monitorarli periodicamente per vedere se rimangono invariati o meno, dal momento che potrebbero rimanere cosi a vita.
mi diceva tipo che nei giovani spesso la formula è inversa per cui i neutrofili (??) sono presenti in maggior quantità rispetto ai leucociti e ciò determina un aumento delle loro dimensioni, mi diceva che le cause sono innumerevoli..
tralasciando ciò, le scrivo per un'altra ragione.. altre TUMEFAZIONI al collo :
avverto un leggero prurito alla base del collo centralmente, dove c'è la parte "molle" tra le due clavicole poco sopra lo sterno, credo sia la fossa giugulare.
avverto sta tumefazione e penso sia una bolla.. la mattina dopo ricontrollo ma a livello cutaneo era tutto ok; allora ho un idea di approfondire la palpazione e con il collo iperesteso all'indietro, avverto diverse piccole tumefazioni, verosimilmente linfonodali.
però non capisco perchè il modo in cui mi è stata fatta la palpazione dei linfonodi la zona dove sto percependo queste tumefazioni non era stata palpata e vedendo su youtube tecniche di palpazione effettivamente la zona toccata da me non viene valutata.
sempre sulla rete, verosimilmente ne ho dedotto che dovrebbero essere i linfonodi pretracheali.
linfonodi di quella zona perchè si rendono palpabili? laringiti, raffreddore, eccc..?
al medico glielo dissi che avvertivo tumefazioni li sotto e ha dato una toccatina veloce dicendo che sono piccoli linfonodi reattivi anche loro e siccome io insistevo mi ha detto chiaramente che se vi era una patologia in quella zona avrei sintomi molto specifici..
vorrà scusarmi il lungo post.
nel caso non ci sentissimo, le auguro un buon natale a lei e famiglia.

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Condivido quanto ti è stato dello dallo Specialista e ti invito a non cercare piu' su Internet informazioni in merito. Devi avere fiducia nel medico cui ti sei rivolto e devi imparare a convivere con questa linfoadenopatia, sapendo che non si tratti di qualcosa di grave.
Un sereno Natale anche per te!
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Utente 434XXX

salve dottore dove le dissi delle nuove tumefazioni alla base del collo.. preso dal panico sono tornato dal mio ecografista e passando la sonda ha detto che quello è tessuto adiposo che si presenta a volte con delle tumefazioni..
pronto a passare un natale sereno, se non fosse che ieri sera palpandomi nella zona sovraclaveare (non per caso, ci sono andato appositamente a cercare linfonodi) nella fossa spingendo in profondità si sente un'altra piccolissima pallina, anch'essa mobile.
rispetto al linfonodo più grande attualmente di 9 mm, questa alla clavicola è molto più piccolo.
che dire, non trovo pace.
eppure ho fatto una nuova ecografia al collo e mi h controllato tutto..
anche il laterocervicale, nucale, mandibolare e clavicolare. mi ha detto che vi erano dei piccolissimi linfonodi subcentimetrici e che neanche richiedono controllo nel tempo
ma leggendo che spesso quello clavicolare si associa ai tumori, ecco ricrollato nel panico.
però leggo anche che può essere considerato come qualsiasi altro linfonodo e non per forza di origine tumorale..
non so cos'altro fare.
ogni volta che faccio visite ed ecografie che mi tranquillizzano, trovo sempre qualcosa che in sede di visita non viene trovato :|

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Devi solamente spostare la tua attenzione da questo problema e, forse, sarebbe il caso che tu ti rivolgessi ad uno Specialista per curare questa tua ipocondria
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente 434XXX

doc mi tolga una curiosità, ma i linfonodi sovraclaveari se si ingrossano è possibile dipenda da faringite-bronchite o cmq altre cose benigne oppure è sinonimo di patologia al mediastino?
ho letto che drena la linfa del torace..

perchè quando l'avevo notato quei giorni avevo pizzicore in gola e un blando raffreddore, sono andato dal medico ieri e visitandomi spalancando la bocca ha trovato una infiammazione.. antibiotico ed aereosol (zitromax e aereosol budineb + broncovaleas)
non ho capito bene se trattasi di faringite o interessamento bronchiale visto che mi ha segnato l'aereosol per 10 giorni

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non penso proprio che la linfoadenopatia sovraclaveare possa dipendere da un processo infiammatorio faringeo o bronchiale, ma non credo ad una patologia del mediastino, nel tuo caso. Circa la prescrizione della cura, non so dirti il perché ti sia stata data, non conoscendo il tuo caso specifico: l'aerosolterapia viene data per entrambe le patologie.
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente 434XXX

dottore salve, qualsiasi sia la causa il linfonodo pare rispondere all'antibiotico visto che questa mattina sembrava più morbido e rimpicciolito.
monitoro la situazione.
ho fatto dinuovo l'ecografia questo pomeriggio ed è uscito fuori iperplastico reattivo di 9x4 mm..
l'ecografista mi ha detto che i linfonodi diventano preoccupanti quando molto duri, non mobili e maggiori di 2 cm..
ritiene corretta questa informazione?

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non avevo alcun dubbio che si trattasse di un linfonodo reattivo. Spero solo che ora tu ti tranquillizzi un po'
Dr. Raffaello Brunori

[#11] dopo  
Utente 434XXX

non tantissimo, perchè cmq l'ecografista vista la zona particolare ritiene utile un controllo ecografico tra 6 mesi..

mi tolga una curiosità solo telematica posso avere risposta.. ma la mobilità è sempre caratteristica di benignità? leggo che linfonodi totalmente mobili a volte sono dei linfomi
l'ho chiesto al mio medico, mi ha risposto non è tuo dovere saperlo, il medico sono io e se ti dico che non è patologico devi metterti l'anima in pace.
e cmq, per tagliare la testa al toro; i linfomi possono essere anche privi di sintomi, ma a forza di cose una patologia al mediastino se presente deve per forza manifestarsi o no visto che la massa che si crea fa pressione agli organi vicini?

per completezza metto il referto ecografico, che cmq mi lascia perlesso perchè mentre i linfonodi laterocervicali sono sicuramente reattivi, quello clavicolare è presumibilmente reattivo

in sovraclaveare dx evidenza di formazione ipoecogena ovalare,del diametro max di circa 9mm ,senza significativi segnali vascolari centrali con studio color doppler e di morfologia modicamente allungata da presumibile linfonodo reattivo.Altra formazione con caratteristiche simili di circa 8 mm in sede sottomentoniera. Omolateralmente presenza di qualche linfonodo di tipo reattivo e del diametro max di 9 mm,in latero cevicale .Tiroide regolare per dimensioni ed ecostruttura del parenchima

[#12]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se il linfonodo è mobile, non vascolarizzato come il tuo, se le analisi del sangue sono buone non si tratta di una brutta patologia tipo il linfoma. Anche la risposta dell'ecografia parla di linfonodo reattivo, ovvero su base infiammatoria. Non ci sono, quindi, sospetti di grave patologie tumorali.
Dr. Raffaello Brunori

[#13] dopo  
Utente 434XXX

grazie dinuovo, spero che il quadro rimanga invariato al prossimo controllo ecografico..
cmq se il linfonodo è patologico tra 2-3 mesi raddoppierà di dimensioni? voglio dire, io mi attengo alle indicazione dell'ecografista, ma se dopo 2 mesi dovessi al tatto notare dimensioni aumentate vado subito ad approfondire ecco

[#14]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non ci sono motivi per cui il linfonodo debba aumentare di volume, stai tranquillo
Dr. Raffaello Brunori

[#15] dopo  
Utente 434XXX

i suoi messaggi non le sembrerà ma sono un toccasana per la mia psiche.
mi permetta un'altra domanda; il sudore da linfoma:
sono 2-3 notti di fila che mi sveglio con un leggero sudore generalizzato a tutto il corpo tranne la faccia.
siccome io dormo con un piumone ed altre 3 coperte leggere ("nudo", solo in mutande), ho provato a scoprirmi ed al successivo risveglio ero completamente asciutto.
fondamentalmente volevo capire il prurito da linfoma ha caratteristiche particolari.. che so svegliarsi totalmente fradici per esempio..

cmq ho insistito con il mio medico affinchè mi facesse fare delle analisi del sangue, nello specifico:
emocromo con formula leucocitaria, VES, PCR, ferritina, sideremia, transferrina, azotemia.
lgG e lgM per toxoplasa, CMV, HSV, EBV-VCA.

le farò sapere quando avrò i risultati

[#16]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Tutte quelle coperte per forza ti fanno sudare: prova è stata quando ti sei alleggerito. Il prurito cui ti riferisci non ha caratteristiche particolari.
Dr. Raffaello Brunori

[#17] dopo  
Utente 434XXX

dottore se vuol vedere l'esito degli esami possono mandarle un pdf in privato?
sono tanti valori, tutti rientrano nel range di riferimento, le scrivo solo emocromo
Emocromo
WBC 4.8 – 4.0/10.0
RBC 4.97 – 4.6/6.0
HGB 14.2 – 13.5/17.0
HCT 42.3 – 41/55
MCV 84.8 – 82/93
MCH 28.5 – 27/32
MCHC 33.6 – 32/38
MID 0.4 (nessun valore riferimento)
RDWR 13.7 (nessun valore riferimento)
PLT 196 – 150-400
MPR 6.4 (nessun valore riferimento)
LYMF 1.4 (nessun valore riferimento)
GRAN 3.0 (nessun valore riferimento)
LPR 30.0 (nessun riferimento)

formula leucocitaria
neutrofili 50.8 %
linfociti 36.0 %
monociti 9.0 %
eosinofili 0.490 %
basofili 0.751 %

vorrei chiederle perchè WBC pur entrando nei riferimenti è comunque al minimo della norma solo 4.8..
e cosa significano i valori che non hanno i riferimenti vicini.
risulta che non di recente ho avuto la mononucleosi, toxo e citomegalovirus negativi.

l'ematologo ritiene tutto nella norma, non intende andare oltre a livello diagnostico... però io i linfonodi li ho e se pur reattivi, qualcosa li ha fatti attivare.
ho insistito per una rx al torace che farò.
però mi ha fatto capire che se avessi avuto una patologia al mediastino avrei dei sintomi abbastanza evidenti e che non devo aspettarmi nulla di strano, me l'ha prescritta perchè ho insistito e per tranquillizzarmi.
se sarà negativa, mi fermo e seguo l'evoluzione dei linfonodi.
all'esame obiettivo milza e fegato sono normali, pressione; bronchi e polmoni idem.
ho fatto una eco addome e nessun organo è ingrossato, non segnalati linfonodi..
grazie

[#18] dopo  
Utente 434XXX

aggiungo un piccolo dettaglio, una cosa dettami dall'ematologo: anche lui è d'accordo con lei nel dire che il linfonodo clavicolare difficilmente si è attivato per la bronchite ma ritiene più probabile la faringite-tracheite - o qual si voglia evento benigno vista la reattività ecografica e la definizione di linfonodo "non patologico" a livello palpatorio.

venendo al punto, mi ha detto che per una questione anatomica del sistema linfatico quando c'è patologia al mediastino sono i linfonodi della parte sinistra ad attivarsi(nel mio caso il destro)

[#19]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ti posso rassicurare sulle risposte negative delle analisi e quindi, non sussiste alcun dubbio di una grave patologia. Questo te lo devi mettere in testa una volta per tutte. Anche il Collega Specialista cui ti sei rivolto ti ha ribadito la stessa cosa. Cerca, quindi, di distogliere il tuo pensiero da questo problema ed inizia a vivere la tu vita con serenità. Se vedi che da solo non ci riesci, allora sarà necessario avere un supporto psicologico.
Dr. Raffaello Brunori

[#20] dopo  
Utente 434XXX

dottore salve; anche la rx al torace è negativa , posto il referto tanto sono 2 righe :

Non addensamenti pleuro-parenchimali a focolaio in atto.
Immagine cardio-mediastinica nei limiti di norma.

insomma qui è tutto negativo ma io ho diversi linfonodi al collo reattivi tra i quali il più verosimilmente preoccupante sopra la clavicola destra che dopo la fase acuta di bronchite con tosse e raffreddore, ancora non accenna a perdere volume.
qualcosa che lo tiene attivo ci deve essere no? non capisco perchè sia ancora palpabile..

alla fine l'ematologo ne ha concluso che basta palpare ogni tanto e se nel tempo rimane cosi com'è non c'è motivo di indagare oltre, tutta via non concepisco questa avversità nel non andare in fondo alla diagnosi e in fondo ci si va solo con la biopsia..o no?
quello che va fatto l'ho fatto, andando anche sugli esami di "2 livello".

ah, poi mi è stato chiesto se avessi avuto patologie ricorrenti al tratto respiratorio.. come dissi anche nel primo post del consulto qui, nel 2014 ebbi delle bronchiti molto ricorrenti
grazie

[#21]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Penso che sia arrivato il momento in cui tu ti debba tranquillizzare e tornare ad una vita "normale", distogliendo il tuo pensiero dalla malattia. Penso, ripeto, che tu debba metterti nelle mani di uno Specialista Neurologo/Psichiatra per farti aiutare in questo. Dammi retta!
Dr. Raffaello Brunori

[#22] dopo  
Utente 434XXX

questa mattina quello alla clavicola mi è sembrato aver perso volume, forse comincia a rimpicciolirsi

[#23]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ne sono contento. Buon fine settimana
Dr. Raffaello Brunori