Utente 366XXX
Gentili medici,
vorrei chiedere un consiglio o un parere su un fatto che ultimamente mi sta un po' preoccupando. Circa sei mesi fa ho iniziato a soffrire di mal di schiena ma questi dolori si presentavano quasi sempre dalle 4 del mattino in poi: insomma mi era difficile continuare a star nel letto, dopo un po' mi passava.Per il resto dolori a piegarmi o a girarmi ma sopportabili durante la giornata. Feci una radiografia della zona lombare-sacrale visto che i dolori coinvolgevano il bacino. Da questa:
lieve scoliosi lombare - riduzione fisiologica lordosi lombare -diradamento trabecolatura ossea per osteopenia diffusa (teoria smentita poi dall 'osteodensitometria) riduzione spazio discale L5 S1 , lieve riduzione d'ampiezza delle interlinee articolari coxo-femorali.
Ho scritto tutto di modo che sia più facile per voi inquadrarmi..
Sono stata da un osteopata 2 volte, i dolori si attenuano quando vado, il fatto è che un dolore (più evidente ultimamente) è sempre presente e anzi accentuato ultimamente: ossia sento come pungere nella zona fianco destro-schiena ma sinceramente non lo so localizzare al tatto. Ho pensato al rene, ho pensato al fegato, oppure dolori intercostali? Se tocco la zona mi duole, ma se tocco le utlime costole verso il basso dietro nella schiena salto veramente dal dolore (soprattutto quando mollo la pressione).
La mia domanda è cosa possa essere visto il dolore che viene dormendo tanto che devo scendere, e dopo un po' svanisce stando in piedi o muovendomi..
Aggiungo che sono una disegnatrice e passo buona parte della giornata a disegnare sia manualmente che al pc e forse non assumo posizioni proprio corrette: potrebbe essere una concausa?
Grazie infinite e 'auguri'

[#1]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Le consiglio di farsi visitare prima di tutto dal sua medico di fiducia per un primo orientamento diagnostico. Successivamente sarà lui ad indicarle il consulto con lo specialista competente per eventuali approfondimenti.
Cordiali saluti ed auguri
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica