Utente 270XXX
Buongiorno ho un problema da diversi anni soffro di vertigini specialmente con il cambiamento climatici. Feci una Rm e il medico di famiglia mi disse che erano problemi di postura.
Esito RM: riduzione della fisiologica lordosi cervicale.
Disse che avevo varie contratture al collo ma non mi prescrisse niente. Sono andata avanti così per almeno 4 anni fino a febbraio di quest'anno quando mi sono completamente bloccata con il collo con esito cervicalgia con contrattura importante. Mi sono state prescritte iniezioni e visita dal fisiatra che solo a toccarmi disse che soffrivo di cervicalgia posturale cronica e che mi ci dovevo abituare. Mi ha prescritto 10 sedute di rieducazione motoria che ho fatto anche se non ho notato un grosso miglioramento. Ora da quando sono tornata dall'estate oltre a questo senso di vertigine si è aggiunto anche il mal di testa per mia fortuna non è cosa di tutti i giorni ma spesso si specialmente la mattina poco scompaiono con l'andare della gironata. Le mie vertigini si presentano quando sono seduta davanti al pc ( è il mio lavoro) oppure quando cammino in mezzo a tanta gente mi sembra di andare a zig zag. Ma forse è una mia sensazione anche perchè noto di non muovermi. Ho un dubbio che mi passa per la testa, all'età di 20 anni l'otorino durante una visita si è accorto che io ho la mandimola storta quindi questi miei problemi di postura possono derivare anche da quello? L'unico modo per far passare le vertigini è massaggiarmi il collo e sciogliere queste contratture. C'è un rimedio per far si che non si formino?
Grazie per la sua disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
a distanza non è agevole orientarsi in una qualsiasi ipotesi diagnostica,ma ciò diventa impossibile se non ci aiuta con qualche particolare in più,per esempio sull'esito della RM cervicale,il cui referto non può essere quello da Lei descritto.
La riduzione della fisiologica lordosi cervicale ha molte cause e per diagnosticarle spesso non basta la stessa risonanza.
La mandibola "storta" (ma quanto? tipo quella di Totò?) può dare qualche disturbo,ma eventualmente è necessaria una diagnosi differenziale che può scaturire soltanto dalla visita diretta.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti,La saluto con cordialità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Per il problema della "mandibola storta" il professionista di riferimento è lo gnatologo.

Questa persona, sconosciuta a molti, è descritta in questo link:
https://www.medicitalia.it/sergioformentelli/news/439/Lo-gnatologo-ma-chi-e-costui

Non un dentista qualsiasi, quindi.

Tutti i problemi da lei segnalati possono derivare da problemi di assetto di occlusione e/o di bruxismo , e inquadrarsi nella sindrome DCCM (Disfunzione Cervico Cranio Mandibolare).
Il fatto che sia verosimile una origine orale del problema, non significa, naturalmente, che i suoi problemi origino necessariamente dalla bocca.
La collaborazione fra più professionisti con diverse competenze è indispensabile per arrivare ad una diagnosi differenziale.

Per approfondire l'argomento le suggerisco di riformilare la richiesta in "gnatologia clinica", in modo che anche altri professionisti possano portare i loro contributi.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
prima di pensare alla disfunzione mandibolare, è necessario escludere una patologia più seria a livello cervicale.
Se, dopo una accurata visita dello specialista neurochirurgo, viene esclusa ogni patologia cervicale, allora può rivolgersi ad altri specialisti.
Da quanto sembra di capire questi disturbi sarebbero comparsi circa 4 anni fa,mentre la mandibola "storta" ci sarebbe da 10 anni.
Se ne deduce che per almeno 6 anni la sua mandibola non Le ha creato alcun problema, quindi bisogna capire perchè eventualmente, ora e solo ora, la sua mandibola si "sveglierebbe".

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 270XXX

Gentili dottori,
vi ringrazio per le risposte. Si il mio problema va avanti da 4 anni e forse più e qualunque medico a cui mi sono rivolta mi ha sempre detto che si trattava di postura errata sia prima che dopo la RM. Solo quest'anno tramite un fisiatra ho avuto una risposta più completa dicendomi che si trattava di cervicalgia posturale. Ho chiesto un Vs. parere ma la settimana prossima mi rivolgo al mio medico di fiducia che questa settimana è in ferie. Ho fatto la visita odontoiatrica ed è stato il primo medico che si è reso conto del mio problema alla mandibola, poi visita oculistica e mi è stata riscontrata un po di astigmatia e impermetropia (io non sapevo di soffrirne). Dott. Migliaccio quando lei parla di patologie più serie a livello cervicale cosa intende di preciso? Mi devo preoccupare?
Grazie per la risposta

[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile utente, la dizione "mandibola storta" o "problemi alla mandibola" è troppo generica; le chiedo di essere più precisa al riguardo, per poterle essere di aiuto on-line.
Come le ha già scritto il dr. Migliaccio, è però necessaria una visita diretta per una diagnosi differenziale.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
non si deve preoccupare. A livello cervicale la patologia più frequente è quella discale ed è quella che può darLe i sintomi riferiti.
E' importante indagare in questo senso poichè un'ernia può irritare o comprimere le importanti strutture nervose (midollo e radici) lì contenute.
A prescindere dalle cause (anche fantasiose) per cui si può formare un'ernia discale, se presente, essa va curata a volte con l'intervento chirurgico.
Vi sono poi numerosi accorgimenti e comportamenti che possono essere utili a prevenire le ernie del disco,ma essi riguardano principalmente i nostri stili di vita cui difficilmente rinunciamo.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
trasferisco il Suo consulto in Fisiatria al fine di avere un parere strettamente specialistico per queste forme che non necessariamente sono tutte chirurgiche.
Mi sembra però che Lei non si sia mai sottoposta all'esame di RM cervicale che potrebbe essere utile per chiarire l'origine dei Suoi sintomi.
Consulti quindi personalmente un Fisiatra che potrà attuare un trattamento specifico,una volta esclusa la presenza di patologia di interesse chirurgico.

Con cordialità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#8] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile signora, ho letto attentamente il suo caso clinico.
Concordo con il collega neurochirugo che finalmente ha postato il consulto nell'area di competenza specifica per il suo problema del rachide cervicale: ossia l'area dell' Ortopedico e del Fisiatra
Al 99 % la sua non è una patologia da risolvere chirurgicamente, avrebbe ben altri segni clinici e ben altre situazioni funzionali in caso di una patologia chirugica discale o disco-radicolare o vertebrali.
La cervicalgia posturale cronica, termine improprio che lei dice, corrisponde ad una sindrome cervicale con turbe del simpatico cervicale e sindrome irritativa del sistema propriocettivo, con sindrome vertiginosa da turbe irritative delle arterie vertebrali che scorrono nel contesto delle vertebre cervicali e raggiungono i sistema vestibolare dell'orecchio.
Tutto quanto è descritto nella letteratura internazionale da decenni, la curiamo da sempre con risultati ottimi.
Si rivolga anche ad un collega Otoiatra per una visita specialistica ed un esame cocleo vestibolare.
Non c'entra nulla in casi simili la gnatologia, la postura, la odontoiatria.
Non c'entra nulla la mandibola storta , ammesso che sia storta!
Una mandibola storta non da questi disturbi, nè si risolverebbero con la massoterapia del collo , come dice lei.
Il fatto che lei tragga beneficio dal semplice massaggio del collo, significa appunto che il problema sta nella regione nucale, nel rachide cervicale.
Si affidi ad un bravo collega ortopedico, si rivolga ad un bravo Fisiatra che tratta queste patologie.
Con la fisiochinesiterapia completa ed idonea, dopo una diagnosi precisa, lei avrà notevoli benefici senz'altro.
Cordiali saluti

:
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#9] dopo  
Utente 270XXX

Gentili dottori,
grazie per le risposte. Il termine cervicalgia posturale è stato usato da un Fisiatra al quale mi sono rivolta nel mese di Aprile. Premetto che in questi periodi questi miei fastidi si fanno sentire di più. Questa mi porta anche un po di stanchezza alle gambe e la massaggiatrice alla quale mi sono rivolta (consigliata dal medico di fiducia) dice che è normale perchè nel massaggiarmi sente che ho contratture per tutta la schiena. Dò ragione al dottore Caruso perchè questo problema al collo mi da anche fastidi all'interno dell'orecchio ma non dolore. I miei fastidio scompaiono quasi del tutto nel fine settimana e fuori all'orario di lavoro.
Cordiali saluti

[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
I disturbi legati alla cattiva occlusione e al bruxismo sono denominati DCCM (Disturbi Cervico Cranio Mandibolari)..
Fra questi sono comprese le cefalee e i disturbi nella zona dell'orecchio (dolori, rumori, vertigini...).
Nella classificazione internazionale delle cefalee, punto di riferimenti indiscutibile di tutti i professionisti, redatta a cura dell'International Headache Society, al punto 11 ci sono infatti le cefalee secondarie ad eziologia orale.

L'otorinolaringoiatra che l'ha visitata può aver visto giusto ad individuare una possibile causa (o concausa) orale nella problematica.
La invito nuovamente a sottoporre il quesito ANCHE ai colleghi gnatologi e otorinolaringoiatri, perchè più profesionisti possano dare il loro parere.

Le indico alcuni articoli, pubblicati su questo sito (e relativa bibliografia scientifica), sugli argomenti presi finora in considerazione:

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1466-vertigini-dise-equilibrio-postura-malocclusione-dentale.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1492-dolore-facciale-ad-origine-neuromuscolare.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html

Non interverrò più, comunque, in questa discussione anche per rispetto ai colleghi con cui sussiste una divergenza di opinioni.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#11] dopo  
Utente 270XXX

Gentili dottori,
ieri sono stata dal mio medico di fiducia che mi ha visitata e ha detto che il mio problema è la cervicalgia posturale. Mi ha consigliato di nuovo la visita dal Fisiatra. Oggi andrò a prendere appuntamento. Mi ha sconsigliato di fare di nuovo una RM perchè dice che quella fatta circa 6 anni fa va bene (ora chiederò al fisiatra) anche perchè ultimamente questi miei fastidi si sono protratti alla schiena con un leggero fastidio ed alle gambe con pesantezza ( ma questa pesantezza per me è normale visto che ne soffro ogni anno in questo periodo) faccio un lavoro molto sedentario.
Saluti

[#12] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile signora non è il lavoro sedentario che provoca pesantezza alle gambe e mal di schiena.
Certamente è una cervicalgia, ma non esiste una patologia chiamata " cervicalgia posturale ".Ma una cervicalgia di carattere discopatico o discoradicolare o uncale.

Esegua un attento consulto specialistico ortopedico e fisiatra e dopo la diagnosi completa esegua della fisiochinesiterapia completa ed idonea per curare il rachide cervicale .
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#13] dopo  
Utente 270XXX

Gentili dottori,
ho fatto la visita fisiatrica e il dottore si è rifiutato di leggere il referto di un collega giustificando di non comprendere la scrittura, ha aperto e chiuso il referto della RM fatta senza leggerne il contenuto, non penso mi abbia visitato visto che ha dato due colpetti sulle braccia. Esito:
Non ho niente a parte contratture e che mi consiglia una Spa.
Scusate ma ero troppo incavolata per rispondere.

Risultato
che devo convivere con le mie vertigini o come consigliato muovermi con molta lentezza ed evitare movimenti bruschi.

Cordiali Saluti

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
che cos'è la Spa?
E' molto probabile che un buon ciclo di FKT risolva i Suoi sintomi,ma se la RM è di 6 anni fa, certamente non va bene poichè in questo arco di tempo si son potute verificare significative variazioni che lo specialista dovrà ben valutare per una corretta terapia.
Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#15] dopo  
Utente 270XXX

Gentile dottore,
mi scusi la spa è il centro termale. Che sarebbe la FKT? Io ho chiesto di rifare la RM ma i dottori mi hanno detto che andav bene quella.

Cordiali saluti

[#16] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Non avevo specificatio il significato dell'acronimo FKT ovvero FisioKinesiTerapia perchè davo per scontato che Lei lo conoscesse viste le visite Fisiatriche effettuate.
Se un medico afferma che una RM di 6 anni prima va bene per la diagnosi, gli dica, a nome mio, che sarebbe meglio che andasse a restituire le proprie braccia rubate all'agricoltura.

Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano