Utente 254XXX
Salve, ho 21 anni..da molto tempo soffro di problemi fisici come debolezza muscolare generale, rigidità e dolori musco-tendinei.

Mi è stata diagnosticata la Sindrome Fibromialgica.

Il fisiatra che mi ha diagosticato la fibromialgia mi ha solamente detto che dipende da una sensibilità emotiva e da stress che si ripercuote sul corpo.

Leggendo su internet non riesco a capire se è un problema prettamente pscicologico e quindi di natura psicosomatica e come può essere curata.

Alcuni articoli dicono che non è curabile e che è addirittura degenerativa e questo mi preoccupa molto.

Potreste darmi un vostro parere e spiegarmi di cosa si tratta e come può essere curata?

Vi ringrazio in anticipo per eventuali risposte.

[#1] dopo  
Dr. Luca Pace

24% attività
0% attualità
4% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
La Fibromialgia è un disturbo complesso caratterizzato genericamente da una ridotta soglia del dolore associata spesso ad una riduzione del tono dell'umore che prevalentemente coinvolge il sesso femminile, adulto.
La diagnosi di Fibromialgia si fà solitamente per esclusione, bisogna quindi prima escludere ogni altra causa che comporti uno specifico quadro sintomatologico.
La sua giovane età porterebbe ad escludere la diagnosi,le suggerisco un Videat Reumatologico.
Dr. Luca Pace

[#2] dopo  
Utente 254XXX

La ringrazio per la risposta e per il suggerimento che mi ha dato, non riesco comunque a capire cosa sia questa Fibromialgia, se è una malattia psicosomatica, un problema nervoso o dei tessuti.

C'è anche chi sostiene che la fibromialgia neanche esista, non vorrei che sia solo un nome per giustificare il fatto che non si è riusciti a trovare una causa.

Nel corso di 10 mesi ho fatto molte visite e ultimamente ho riscontrato tramite delle lastre una verticalizzazione della colonna cervicale e una possibile Sindrome dello stretto toracico superiore evidenziata dal test di adson (con ecocolordoppler) dove risultava una diminuzione del flusso sanguigno in entrambi gli arti superiori da 90 mm/Hg a 40mm/Hg.

Dalle lastre non risulta però nessuna costa sovranumeraria quindi suppongo possa essere un problema di contrattura muscolare al livello della zona cervicale in seguito alla verticalizzazione.

Secondo lei questa verticalizzazione della colonna cervicale e la sindrome dello stretto toracico superiore possono portare ad una debolezza muscolare generale (forse più che debolezza la potrei chiamare contrazione muscolare) magari dovuta anche ad una postura scorretta per compensazione delle curve della colonna?

Devo anche dirle che in questi 10 mesi e quindi dall'inizio del problema ho fatto pochissima attività fisica, praticamente nulla. Anche questo potrebbe aver influito nella debolezza e irrigidimento muscolare?

La ringrazio anticipatamente per la risposta!

[#3] dopo  
Dr. Luca Pace

24% attività
0% attualità
4% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
Buongiorno, entro subito nel merito della questione, la "debolezza muscolare" è un sintomo associabile a diverse patologie o condizioni. Collegare in maniera diretta la debolezza generale alla verticalizzazione della colonna lombare o allo stretto toracico (a meno che non si parli di una debolezza agli arti superiori) è quantomeno improbabile,ripeto il mio consiglio è di eseguire innanzitutto un videat Reumatologico.
Dott. Luca Pace
Dr. Luca Pace