Utente 107XXX
Buon giorno,
circa venti giorni fa sono stato tamponato mentre mi trovavo in sella al mio scooter l'urto e' stato lieve ma siccome ero in movimento ho perso il controllo del mezzo e ho zizagato per qualche metro senza pero' rovinare al suolo.
Mentre cercavo di mantenere l'equilibrio,forse per una serie di movimenti bruschi,ho avvertito una fitta alla schiena cosi' in seguito mi sono recato al pronto soccorso dove mi hanno diagnosticato una distorsione rachide lombare.
Circa 5 anni fa in un gravissimo incidente stradale ho riportato fra i tanti traumi anche una "frattura composta dell'ala sacrale di destra importante distasi della sinfisi pubica con disallienamento secondario e frattuta dello spigolo anteriore di l5"
Alla rx di 20 gg fa invece"irregolarita e lieve infossamento del piatto limitante inferiore di l5 da correlarsi esito traumatico in anamnesi.
Ridotta la cifosi dorsale e la cifosi lombare.Lieve inflessione ad s italica del rachide dorsale distale e lombare."
Ora dopo venti giorni sento ancora dolore alla schiena quando mi muovo e soprattutto la notte inoltre il dolore mi si irradia per tutta la schiena e persino nelle costole e allo sterno(nell'incidente di 5 anni fa riportai anche la frattura della corticola dello sterno oltre a pneumotorace e frattura di varie costole).
Premetto che anche prima dell'incidente avvertivo spesso doloretti al costato e il mio medico mi ha detto che sono normali dolori in relazione al mio incidente.
Volevo sapere se tutto cio' fa parte di un decorso normale oppure se secondo lei dovrei iniziare un qualsiasi tipo di ginnastica correttiva oppure dovrei fare qualche esame in piu' per approfondire la cosa a livello diagnostco visto che probabilmente dopo 20 giorni dovrei essere guarito dalla distorsione del rachide lombare.
Domani dovrei tornare a lavorare e non mi sento ancora a posto spero non sia niente di grave.
Grazie per la disponibilita'.

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile signore, stia in cura con un collega ortopedico e faccia della idonea e completa fisiochinesiterapia guidato da uno specialista Fisiatra.
Deve fare anche della adeguata e valida ginnastica medica, di attivazione del rachide, non correttiva, non deve correggere nulla, in quanto il rachide non è più correggibile , poichè dopo i 18-19 anni ovvero a maturazione scheletrica avvenuta, non ha margini di miglioramento o peggioramento. Poi altra modificazione peggiorativa della colonna vertebrale può avvenire o in seguito ad una frattura vertebrale o in età di senescenza, o post menopausale per le donne, in seguito ad una insorgenza ed evoluzione del processo di osteoporosi del rachide.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -