Emorroidi decorso

salve,innanzitutto complimenti a tutti voi per il sito.
volevo chiedere un consulto x quanto riguarda appunto le emorroidi.premetto che ho 31 anni e non ho mai avuto problemi particolari del genere.
mi sono svegliato ieri mettina e avevo un po'di prurito e fastidio e mi sono accorto che era uscita un emorroide,fin qui'nulla di particolare.nel pomeriggio abbracciando il mio bimbo mi sono accordo che c'era qualcosa che non andava infatti c'è stato un abbondante perdita di sangue rosso vivo che è durata circa un paio di ore.poi si è stabilizzata nel senso che la perdita di sangue è minima ma costante,anche a distasnza di 24 ore.ora volevo sapere qual è il decorso della malattia,cioè se la perdita si dovrebbe fermare del tutto nel giro di un paio di giorni e poi magari ricomparire piu'in la'(spero di no) o se continuera'cosi' ed essere costretto a fare accertamenti e visite.vorrei sapere se inoltre dovrei assumere farmaci o pomate.grazie.
[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Generalmente le emorroidi alternano momenti in cui sono silenti ad altri di maggiore attivita': molto dipende anche dalla dieta e dalle abitudini di vita. Nel lungo periodo la malattia, se non curata, e' comunque ingravescente, cioe' gli episodi acuti potranno essere piu' frequenti e piu' importanti. Naturalmente tutto questo finche' non le cura.
Mi permetto pero' di ricordarle che tutto questo vale soltanto se abbiamo la certezza della diagnosi: non metto in dubbio le sue capacita' di conoscere il suo corpo, ma e' evidente che ci vuole per prima cosa una visita medica per verificare se si tratta effettivamente di emorroidi.
Cordiali saluti

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie mille x la risposta,soprattutto x
la velocita'.comunque trascorsi due giorni fortunatamente è tornato tutto alla normalita'.
ora avrei 2 deomande da fare:
1: x cura intende operazioni(o qualcosa di simile)o bastano farmaci;
2: mi conviene avere sempre a portata di mano qualche medicinale nel caso si dovesse ripresentare il problema?
grazie di nuovo.
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Come le ripeto, per rispondere alle domande sulla terapia, che sia medica o chirurgica, occorre prima di tutto avere una diagnosi: visto il rapido decorso potrebbe anche darsi che nello specifico si sia trattato di una trombosi emorroidaria, e non necessariamente di emorroidi vere e proprie. E quando anche si trattasse davvero di cio' che lei dice bisognerebbe sapere con precisione a che stadio ci troviamo. Semplificando il discorso all'estremo potremmo dire che le terapie mediche, pur non fermando il decorso della malattia, possono dare un aiuto negli stadi iniziali; trattamenti di tipo ambulatoriale si adattano invece a situazioni anche piu' complesse, mentre la chirurgia eseguita sul tavolo operatorio puo' rendersi necessaria per i casi piu' seri.
I "farmaci di scorta" possono servire se prescritti dal Medico in base appunto alle esigenze dello stadio in cui si trova, e ovviamente solo per fare fronte al momento critico: poi comunque una soluzione definitiva, anche considerando la sua giovane eta', andra' certamente trovata.
Cordiali saluti

Cosa sono le emorroidi? Sintomi, cause, cura, rimedi e prevenzione della malattia emorroidaria. Quando è necessario l'intervento chirurgico o in ambulatorio?

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa