Utente
Salve,
scrivo questo domanda in medicina generale perchè il medico che mi ha consigliato ciò non mi ha saputo dire a che medico dovrei rivolgermi e ha detto che per fare una cosa del genere basta che mi vado a comprare una mentoniera e me la metto.

in pratica le mie labbra non si riformano dopo che ci sono state una serie di ferite perchè di notte respiro con la bocca aperta; soffro quindi di ipercheratosi.
Premetto che la situazione va avanti ormai da 1 anno, ho provato di tutto e finora ho eliminato tutte le concause tranne il fatto che respiro con la bocca di notte, nonostante mi sono operato al naso x settoplastica e ipertrofia dei turbinati, intervento riuscito perfettamente tanto che infatti di giorno respiro benissimo.
Nessuna cura dermatologica può funzionare, come ho provato in questo anno, se non si eliminano tutte le concause.
Ah specifico che respirare a bocca aperta, così come altre cose, non sono concause dello sviluppo dell'ipercheratosi, piuttosto concause del perchè non si riesce a risolvere il problema con nessuna cura, tanto che anche la mia dermatologa ha sempre insistito su questo fatto e pensava che dopo l'operazione al naso il problema si sarebbe risolto.

Giusto oggi sono uscito dall'ospedale dove ho fatto l'esame per le apnee notturne (risultato negativo) e il medico che mi ha fatto questo esame mi ha consigliato di mettere una mentoniera per risolvere il problema delle labbra.

Ora i problemi sono questi:
1) a chi devo rivolgermi per vedere che specifica mentoniera mettere per fare in modo di chiudere la bocca di notte?
2) c'è il rischio di soffocare durante la notte?
in pratica ora quando vado a respirare con la bocca, nel sonno, mi si tappa pure la narice sinistra
(io penso di no, perchè altrimenti chi si rompe la mascella come fa a curarsi se non può stare con la bocca serrata? inoltre per sicurezza pensavo pure, magari però è una pazzità, che prima di mettermi la mentoniera potrei mettere in bocca una cannuccia e attaccarla con lo schok medico sul viso, così in casi estremi almeno respiro fino a che non riesco a levarmela)

specifico anche che ho una malocclusione e che mi sto mettendo l'apparecchio fisso (per ora ho quello preparatorio) ma non è detto che una volta che i denti si sono riallineati, io smetta di respirare con la bocca nel sonno e in ogni caso non posso aspettare altri 2 anni per risolvere questa cosa

inoltre questa "soluzione mentoniera" sarebbe solo temporanea perchè una volta che mi si sono riformate le labbra (in un periodo che durerebbe massimo 20 gg), poi il fatto di respirare con la bocca aperta non mi ricreerà il problema di ipercheratosi ma al massimo solo una secchezza che può tranquillamente essere tenuta sotto controllo.

vi prego di cuore di dirmi quanto meno se la cosa è fattibile o meno e di indicarmi il tipo di medico al quale dovrei rivolgermi anche solo per dei chiarimenti a riguardo
saluti
grazi
auguri

[#1]  
Dr. Alfredo Balestreri

24% attività
16% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
GADESCO-PIEVE DELMONA (CR)
CARRARA (MS)
CREMONA (CR)
LUCCA (LU)
PARMA (PR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
quello che lei scrive risulta poco chiaro nell'esposizione, pertanto proverò a dare un parere molto grossolano e sommario. Credo che il fatto che lei respiri dalla bocca facendo passare l'aria attraverso labbra lesionate comporti il persistere di tali lesioni. Tuttavia non capisco perchè queste non possano guarire? Ha provato a tenere le labbra lubrificate ed umettate con appositi prodotti? La soluzione della mentoniera che le hanno proposto, ammesso che sia indicata in un caso come il suo, può essere sostituita da un bendaggio elestico tipo Barton (quello che in chirurgia maxillo facciale si usa per il trattamento acuto delle lussazioni del condilo mandibolare). che le garantirebbe di notte la chiusura della bocca. Tuttavia il parere è solo sommario poichè da quello che lei riferisce non si capisce che prescrizioni terapeutiche le abbiano raccomandato.
Spero di averle potuto fornire qualche dettaglio in più.
Cordiali saluti
Dott. Alfredo Balestreri
Specialista Chirurgia Maxillo-Facciale
www.medicine-surgery-psyche.com
Dirigente Medico IRCCS Galeazzi Milano

[#2] dopo  
Utente
grazie
gentilissimo

allora
succede esattemente quello che ha riassunto lei: il
fatto che respiro dalla bocca facendo passare l'aria attraverso labbra lesionate comporta il persistere di tali lesioni.

cure dermatologiche ne ho provate tantissime
nessuna è adeguato perchè: o il prodotto si asciuga e la mattina mi ritrovo le labbra secche oppure, usando prodotti più "pesanti" , questi non si asciugano mai e vanno quindi ad incorporarsi con le cellule di pelle che ricrescono e quindi si viene a formare una barriera fatta da pelle cheratizzata (morta immagino) più residui di prodotto col passare dei giorni.

questo perchè un ulteriore problema che si è venuto a creare, è il fatto che ho difficoltà ad assorbire liquidi (anche a livello cellulare) tanto che sto facendo una apposita dieta anche per questa cosa e non è escluso che le due cose siano correlate, visto anche che, nonostante sono passati meno di 2 mesi dall'inizio di questa dieta, ci sono già stati dei miglioramenti lievi.
(dieta fatta da una dietologa e l'esame tipico da dietologa, di cui ora mi sfugge il nome, ha confermato che c'è un problema di assorbimento generale)

in ogni caso ho seguito tante terapie, mi hanno visto diversi dermatologi e ora che è passato un anno è chiaro che bisogna fare in modo che io non respiri con la bocca di notte almeno per un periodo sufficiente a far riformare le labbra senza ulteriori traumi;
motivo per cui mi sono operato al naso d'urgenza (ma tanto volevo farlo lo stesso) e mi sono fatto questo esame dell'apnee notturne.
eviterei di scriverle tutte le medicine che ho provato perchè riempirei pagine e pagine, per farsi un idea consideri che ho speso più di 500 euro nei vari tentativi di terapia solo in medicine!?
cmq terapie classiche per dermatite atopica, psoriasi, cheilite.


ora quello che dice lei mi è di grandissimo aiuto, perchè immagino che sia una soluzione anche più semplice, meno fastidiosa ed economica di una mentoniera
però io da che medico devo andare per mettermene una e per discuterne di persona col medico specifico o basta che torno dalla mia dermatologa a fine vacanze per parlarne direttamente con lei e poi ci pensa lei?

le rifaccio però la domanda, anche perchè è il maggior timore di mia madre: se mi metto questo bendaggio, che non conosco, è sicuro che non soffoco? cosa succede se, ad esempio, anche se non mi succede, mi si chiudono tutte e due le narici?
saluti
grazie di cuore!

[#3]  
Dr. Alfredo Balestreri

24% attività
16% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
GADESCO-PIEVE DELMONA (CR)
CARRARA (MS)
CREMONA (CR)
LUCCA (LU)
PARMA (PR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Gentile utente, il bendaggio le permette di respirare anche dalla bocca attraverso lo spazio fra i denti. Provi chiudere la bocca e fare passare aria e vedrà che è possibile, quindi non tema per la procedura.
Si tratta di un bendaggio molto semplice che esercita una ritenzione sulla mandibola e volendo anche sulle labbra ed ha uno scopo contenitivo. Ne parli con chi la seguee vedrà che troverà una soluzione
Cordiali saluti
Dott. Alfredo Balestreri
Specialista Chirurgia Maxillo-Facciale
www.medicine-surgery-psyche.com
Dirigente Medico IRCCS Galeazzi Milano

[#4] dopo  
Utente
ok
grazie farò così, spero a questo punto che la mia dermatologa torni presto dalle vacanze.
saluti grazie

[#5] dopo  
Utente
allora la dermatologa ha detto che va bene
però non conosceva questo bendaggio e ha detto che si poteva vedere in una sanitaria per comprarlo.
sono andato in una sanitaria e mi ha detto che difficilmente sanitarie hanno cose del genere e non conosceva questo bendaggio di Barton così mi ha consigliato di andare in una merceria.
sono andato in una merceria e ho preso una fascia elastica dura larga 2 cm però non riesco a mettermela bene, nè a fermarla (mi scivola sempre nel punto sopra la testa) e cmq riesco ad aprire la bocca quando riesco a stare nella posizione e tirando le estremità con le mani, quindi non penso sia molto utile quello che ho comprato.
cosa devo fare?
deve essere elastica?
che materiale devo prendere?
deve essere forse più larga?
come la fermo?
dove devo andare?
saluti
grazie

per il bendaggio ho usato questa foto come riferimento
http://www.msd-italia.it/altre/manuale/figure/10701.html

[#6]  
Dr. Alfredo Balestreri

24% attività
16% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
GADESCO-PIEVE DELMONA (CR)
CARRARA (MS)
CREMONA (CR)
LUCCA (LU)
PARMA (PR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
la fascia deve essere più larga e di materiale elastico, ma non eccessivamente (tipo "tensoplast"). Purtroppo il disegno che ha seguito non è molto esplicativo ed è un po limitato.
Le consiglio di fare eseguire il bendaggio prima a persona che lo sappia fare per vedere come fare ed imparare. Sarebbe meglio poi che se lo facesse fare in seguito da qualche persona di famiglia a lei vicina, perchè farlo da soli risulta estremamente scomodo.
Purtoppo da spiegare risulta un poco complesso.
Lei si procuri la fascia e che sia un po lunga, dopodichè mi può ricontattare e vediamo se riesco ad esserle d'aiuto.
Cordiali saluti
Dott. Alfredo Balestreri
Specialista Chirurgia Maxillo-Facciale
www.medicine-surgery-psyche.com
Dirigente Medico IRCCS Galeazzi Milano

[#7] dopo  
Utente
se metto tensoplast su google mi esce solo tensoplast adesivo, va bene lo stesso? (lasciando la copertura sull'adesivo ovviamente)
oppure esiste anche non adesivo?
quindi dovrei andare in farmacia?
poi più larga quanto? non riesce a darmi una misura indicativa? 5 cm?


il problema è che io dove la trovo una persona che lo sappia fare?
l'unica che conosco è lei, se ha la possibilità al massimo potrebbe fare un breve video e mandarmelo via mail, cosa però un pò complicata...

in ogni caso come si chiude il bendaggio?
con un nodo? altro? si fissa in più punti o solo nella chiusura?
saluti
grazie
gentilissimo

[#8]  
Dr. Alfredo Balestreri

24% attività
16% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
GADESCO-PIEVE DELMONA (CR)
CARRARA (MS)
CREMONA (CR)
LUCCA (LU)
PARMA (PR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Si procuri a questo punto una fascia Coban di 5 cm circa (la trova in farmacia).
Il bendaggio una volta eseguito lo ferma o con un po di cerotto medicale oppure con le apposite fascette metalliche che sono di solito presenti nella confezione del Coban. Per il video al momento non ho la possibilità di farlo e di mandarglielo. Mi può però ricontattare attraverso la mia e-mail alfredobalestreri@medicitalia.it quando ha la fascia che le spiego meglio come fare.
Cordiali saluti
Dott. Alfredo Balestreri
Specialista Chirurgia Maxillo-Facciale
www.medicine-surgery-psyche.com
Dirigente Medico IRCCS Galeazzi Milano

[#9] dopo  
Utente
ok
andrò in farmacia più tardi
grazie mille

purtoppo ho cercato su youtube e video esplicativi non ve ne sono
ci sono solo bendaggi medici della testa ma senza bloccaggio