Febbre persistente e altalenante

Gentili medici,
Sono un ragazzo di 23 anni, sempre stato in buona salute, faccio attività fisica e da lunedì notte ho una febbre molto strana. Lunedì mattina ho
messo un apparecchio ortodontico, la febbre di martedì l'ho curata
con tachipirina 1000. Tutte le sere per non rimanere solo in casa mi sono dovuto 
spostare di abitazione sempre ben coperto e a soli 5 minuti di macchina. 
Oltretutto sono dovuto uscire per motivi universitari anche il mercoledì e Giovedi pomeriggio.
Da venerdì sto curando la febbre con massimo riposo eccetto lo spostamento serale, flucacid 
in compresse da 1000 dopo colazione e dopo cena, e tachipirina non appena la febbre sale sopra i 38 e mezzo. La particolarità è che oggi la febbre mi si è alzata come mai in questi giorni, superando i 39 nonostante siano passati oramai 5 giorni pieni. Altri sintomi sono sin da subito delle 
bollicine piccole e rosse sotto pelle  su zigomi e collo, affiorate immediatamente insieme alla febbre. Da Giovedi ho invece anche un forte mal di gola che sto curando con benagol e gargarismi con froben collutorio senza apprezzabili miglioramenti e raffreddore generale che mi ha otturato il naso. 
Spero di ricevere tempestivamente da voi qualche suggerimento visto che non ho modo di reperire il mio medico curante nei prossimi giorni e visto che ahimè mi trovo in periodo d'esami e come voi medici ben sapete data la mole di studio che avete affrontato, sto buttando tantissimo tempo!
Vi ringrazio anticipatamente e vi mando i miei più cari saluti.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,3k 1,1k
La sintomatologia descritta potrebbe rispecchiare quella influenzale che sta girando in questo periodo, ma non solo. Devi comprendere che è necessario, in Medicina, l'esame clinico, poichè spesso e volentieri la sola descrizione dei sintomi non è sufficiente per formulare una diagnosi. Pur comprendendo il tuo impegno per lo studio, è assolutamente necessario, pero' che ti faccia visitare da un Medico, pena il rischio di complicanze che potrebbero veramente non farti dedicare tempo agli studi.
Utile un tampone faringeo per la ricerca di germi patogeni. Cordiali saluti

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio molto per la sua risposta! Sabato sera stesso vista la comparsa di macchie sparse per il torace e le braccia mi sono fatto visitare e la diagnosi è stata quella di morbillo e mi hanno detto di stare attento ad eventuali complicazioni. Siccome da stamattina ho iniziato ad avvertire un leggero dolore al tatto nella zona dell' inguine e avendo letto che malattie esantematiche prese in età adulta possono portare alla sterilità, mi chiedevo se questo dolore inguinale potesse essere un campanello d'allarme di un eventuale complicazione o se è un sintomo naturale del morbillo. La ringrazio ancora per la sua risposta. Cordiali saluti
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,3k 1,1k
Il morbillo, anche se contratto in età adulta, non comporta sterilità. probabilmente si tratta di un linfonodo reattivo. Comunque, è bene che accerti cio' con una visita medica. Cordialmente

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa