Utente
Salve,
sono una ragazza di 37 anni e per controllo ho appena fatto gli esami del sangue. Di seguito Vi riporto gli esiti:
- Glucosio: 84
- Sodio: 141
- Potassio: 4.7
- Ferro: 84
- Globuli Bianchi: 10.77
- Globuli Rossi: 4.86
- Emoglobina: 13.5
- Ematocrito: 40.9
- Piastrine: 280
- Neutrofili: 7.64
- Linfociti: 2.45
- Monociti: 0.51
- Eosinofili: 0.14
- Basofili: 0.03

Ho fatto anche gli esami relativi alla tiroide (essendo io in sovrappeso)
TSH: 1.490
FT4: 10.7

e gli esami per la celiachia (dato che mia figlia è risultata celiaca).. e sono negativi.

Mi hanno detto che i globuli bianchi e i neutrofili sono un pò alti e indicano un'infiammazione in corso, giusto? ma mi devo preoccupare?

Contate che non ho febbre né raffreddore.. l'unica cosa che mi porto avanti da un pò è un fastidio all'orecchio sx che mi prende anche la mandibila e a volte un fastidio a deglutire (fatta anche ecografia al collo... pieno di linfonodi reattivi ma nella norma.. a parte uno un pò più grande degli altri).

Mi devo preoccupare per i valori degli esami sopra indicati? Grazie tante in anticipo per la Vs. attenzione

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Non sembrano valori cosi' alti: i globuli bianchi sono praticamente ai limiti superiori della norma. Mi preoccuperei di piu' di verificare invece questo fastidio all'orecchio: potrebbe trattarsi di un'infiammazione cronicizzata, che a questo punto giustificherebbe sia i linfonodi laterocervicali di tipo reattivo sia il modesto aumento dei globuli bianchi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dr. Spina,
prima di tutto la ringrazio per la risposta.
Per quel che riguarda il dolore all'orecchio avevo già fatto visita sia dall'otorino che dal dentista, i quali mi avevano detto che poteva essere causato dal bruxismo. Di notte infatti non digrigno i denti, ma serro la mascella e questo mi porta al mattino a sentirmi tutto il viso indolenzito.
Senza contare poi un ulteriore sintomo... da circa un anno ho un dolore al fianco sx, appena sotto le costole che mi prende proprio il lato altezza rene. Avevo fatto delle ecografie ma era tutto più o meno nella norma (milza accessoria, doppio uretere e calcolo di 2 cm alla cistifellea tolto nel mese di gennaio).
Conti che sono una persona molto nervosa e sempre di corsa e probabilmente il tipo di vita che faccio non mi aiuta a venir a capo dei miei disturbi.
Gli esami per la celiachia li avevo fatti (oltre che per il motivo che ho scoperto mia figlia celiaca qualche mese fa) perchè spesso, per non dire quasi sempre, la mattina devo correre in bagno con forti episodi di diarrea. Non ho mai perso sangue.
Però questo dolore al fianco sx non mi molla... e sono davvero preoccupata.
Che mi consiglia di fare?
Grazie ancora per l'attenzione.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Un dolore al fianco sinistro tipo quello da lei descritto ricorda molto i sintomi di un colon irritabile. Che andrebbe anche d''accordo sia con la vita frenetica che con gli episodi di diarrea improvvisa!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com