Situazione che non si sblocca

A chiunque possa darmi un consiglio....

Da dicembre scorso a seguito di una diagnosi di colon irritabile vivo una situazione diventata ormai tediante ed insostenibile. In buona sostanza, accuso uan sintomatologia consistente in vaga sindrome dispeptica (nausea e mangio controvoglia) e soprattuto sensazione di testa leggera e debolezza marcata al risveglio sin quasi a tutto il pomeriggio. la sintomatologia migliora solo la sera.Inoltre sono irregolare nell'evacuazione che consiste talvolta di feci poltacee di colore marrone chiaro o di feci formate o diarrea. Di notte poi dormo male con freuqneti risvegli notturni e comunque il sonno anche se continuato non supera le sei o sette ore. Pratico attività sportiva 1/2 volte a settimana ho 44 anni e peso 90 kg per 181 cm di altezza. Ho effettuato le ultime analisi del sangue il 24 aprile dalla quale si evince solo un valore lievemente alterato per il mhcv pari a 32,8 su un valore normale di 33. La sideremia e pari a 97 l'emoglobina l'ho a 14,2 e la ferritina a 211 i globuli rossi sono a 5,6 e i bianche a 6,5 milioni. Quindi non si evince anemia. Sono attualmente in cura con Levobren , 1cp 15 minuti prima dei pasti per sospetto colon irritabile e gastrite antrale nervosa, ma la sintomatologia non migliora. Che fare ?

Grazie a chiunque voglia rispondermi, davvero come si dice a Roma "sto alla frutta"
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66k 2,1k 87
Gentilissima,

Non si abbandoni così. Innanzi tutto chi le ha fatto diagnosi di colon irritabile ? Se è stato un gastroenterologo le avrà dato dei suggerimenti terapeutici o indicazioni diagnostiche ?

Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Cosentino...

Purtroppo per lei suono un uomo :) Scherzo.

Si come dicevo sono andato dal gastroenterologo (il secondo dall'inizio di questa storia), per effettuare una gastroscopia transnasale. Il medico dice che visto che io non ho ne acidità ne rigurgiti o bruciori lui voleva provare prima a fare una terapia a base di levobren per 45 gg. Terapia che sto eseguendo. In tutto questo periodo ho effettuato diversi analisi del sangue una ecografia e patica ed una ricerca di sangue occulto nelle feci tutto con risultato negativo. Tuttavia la sintomatologia non migliora, nel senso che io avverto sempre come un fastidio alla bocca dello stomaco che si ripercuote poi sull'appetito. E' come se io al momento di mettermi a tavola e mangiare avessi un rifiuto del cibo con una sottosensazione di nausea. Poi alla fine mangio ma come posso dire, senza gusto. Inoltre e qui penso che sia tutto un fattore nervoso, non riesco a riposare bene la notte, e mi sveglio spesso oppure al massimo alle 5 del mattino. Per tutta la giornata poi ho una sensazione di stanchezza e astenia che migliora solo verso la sera. E con questa sensazione io devo andare a lavorare in palestra eccetera. Come si evince anche dagli altri consulti che ho postato temevo di avere una patologia evolutiva a livello dello stomaco ma tutti i medici me lo hanno escluso dicendo:

A) L'età non è quella di insorgenza
B) i sintomi sono diversi
C) A quest'ora dopo cinque mesi sarei in un mondo migliore

parlano di gastrite antrale di origine psicosomatica ma possibile si possa far nulla?

Mi scuso per lo sfogo
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66k 2,1k 87
Gentilissimo, il suo consulto mi era sfuggito e mi scuso. Spero nel frattempo che la levosulpiride abbia sortito qualche effetto. È un buon farmaco per situazioni come la sua. Nel frattempo le invio il link di un articolo su "Ansia e corpo":

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-quando-il-corpo-va-in-ansia-i-sintomi-fisici-dei-disturbi-d-ansia.html

Cordialmente.

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dott cosentino,

Grazie per la sua risposta, devo dire che la levosullpiride ha funzionato per la sintomatologia gastrintestinale , sicuramente provocata da uno stato ansioso. Tuttavia permane la sensazione di stanchezza e astenia.

Ho ritirato oggi le analisi di laboratorio che ho richiesto al curante per controllo. I valori fuori standard sono:

HGB 13,9 (14-18)

HCT 41,3 (42-52)

Inoltre ho la sideremia che è a 69,50...io ho sempre viaggiato sui 90-100.

Poi la VES è a 23 (normale fino a 25) a me sembra un po altina.

Lei che ne pensa? Potrebbe trattarsi di anemia?

Grazie ancora pere la sua gentilezza
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66k 2,1k 87
Sicuramente qualche accertamento ( colonscopia) potrebbe essere utile.


Saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
oddio di cosa potrebbe trattarsi? Son valori preoccupanti?

Grazie
[#7]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66k 2,1k 87
Non sono valori di allarme, ma certamente ê utile indagare se c'è una eventuale perdita ematica. E il primo segmento intestinale da esplorare è il colon. ..... Con tranquillità.


Saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa