Attivo dal 2013 al 2013
Salve!
Ho 25 anni e 4 mesi fa mentre ero in macchina ho avuto la sensazione improvvisa di perdere forze e conoscenza, con vista appannata, intorpidimento generale, mancanza di forza negli arti e fame d'aria. La pressione sanguigna è risultata di 70/40, rientrata poco dopo nella norma con l'ausilio di uno snack salato. Il giorno dopo dato lo spavento mi sono recata al PS e in seguito ad un esame della vista e dell'attività neurologica (vari movimenti ad occhi chiusi e aperti) è risultato tutto normale. Qualche settimana dopo ho subito un intervento per l'alluce valgo , per un mese ho condotto una vita poco movimentata e stavo bene. Quando ho ripreso la vita di sempre sono cominciati i sintomi strani: ronzio alle orecchie, affanno dopo aver camminato un pò (che dura tuttora dopo 4 mesi dalla prima volta), capogiri, intorpidimenti, respiro corto, deconcentrazione accentuata e battiti lenti ma misurando la pressione nei momenti peggiori il valore non è allarmante (110/70). Il mio medico curante mi ha consigliato allora una serie di esami dei quali riassumo gli esiti:

- due visite dall'otorinolaringoiatra con controlli approfonditi ed esame audiometrico tutto nella norma (riscontrata solo ipertrofia dei turbinati inferiori). Per cercare di tamponare l'effetto vertiginoso mi è stata prescritta una cura di vertiserc per un mese (dopo 10 giorni l'ho interrotta perché una conoscente curava una brutta labirintite con le stesse compresse e ho pensato fosse un farmaco pesante per me).

-risonanza magnetica encefalo senza mezzo di contrasto normalissima

-controllo cardiologico nella norma (con elettrocardiogramma). Il cardiologo ha consigliato una radiografia al torace come "esame routinario" che il medico curante ha ritenuto non necessaria se associata al termine "routine".

-visita neurologica nella norma, riscontrata solo una leggera scoliosi. La dottoressa non ha ritenuto necessario lo svolgimento di altri esami attribuendo tutto a stress

- emocromo: solo linfociti ed eosinofili leggermente più alti del valore limite, transaminasi,bilirubina, ferro, ves, proteina c, ft3 e ft4 nella norma, così come anticorpi per la tiroide e ferritina. Riscontrata presenza di Helicobacter pylori.

Mi ritrovo ad oggi ad accusare stanchezza fin dal mattino tanto che a metà giornata sono k.o. Sono dimagrita 4 chili in 4 mesi pur mangiando regolarmente e senza svolgere attività fisica, dato che dopo l'intervento al piede ho abbandonato per un pò la palestra.
L'ultima cosa che mi è stata consigliata è il mono test e la ricerca di anticorpi per la mononucleosi, più una visita dal gastroenterologo per l'helicobacter, una visita ematologica (linfocitosi di ndd) e l'elettrocardiogramma dinamico, tutto da effettuare prossimamente.

Chiedo a voi un parere dato che questo malessere generale sta condizionando le mie abitudini di vita. Ho paura ad uscire da sola o rimanere in casa da sola.
La cosa che più mi spaventa è pensare che tutto possa essere ricondotto a problemi neurologici. Grazie in anticipo per le risposte che mi darete.


[#1]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

mi sembra che siano stati effettuati la maggior parte dei controlli previsti per queste situazioni...

Mi permetto di consigliarLe un consulto con uno specialista Psicologo/Psicoterapeuta.

Ne parli pure col Suo Curante e se vuole ci aggiorni pure.


Cordiali saluti.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

[#2]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Da cio' che descrive, la sintomatologia lamentata fà pensare ad uno stato ansioso. Desidero comunque sapere se, fra le analisi già fatte, è la sideremia e gli elettroliti sodio, calcio, cloro. Grazie
Dr. Raffaello Brunori

[#3] dopo  
Attivo dal 2013 al 2013
Grazie infinite per le tempestive risposte! Proverò a parlare dei miei disturbi con uno psicoterapeuta appena avrò fatto le visite che ho già prenotato. Per quanto riguarda le analisi già fatte la sideremia è quasi pari al valore massimo, mentre gli altri esami non sono stati richiesti. Aggiornerò i risultati degli esami che mi aspettano. Grazie ancora!

[#4]  
Attivo dal 2013 al 2013
Salve,

Da quanto vedo ha già fatto molti dei controlli che sarebbero necessari o consigliati nel suo caso, vedo anche che i miei colleghi le hanno risposto in maniera esaustiva.

Mi permetto solo di aggiungere all'ipotesi molto verosimile di attacchi di ansia un ulteriore consiglio per escludere definitivamente l'ipotesi di problema organico.

Sarebbe molto utile un assetto ormonale più completo per escludere disordini endocrini di altra natura oltre che tiroidei, mi riferisco in particolare alla prolattina e agli ormoni sessuali. Inoltre dovrebbe vedere l'assetto glicemico, la sua patologia potrebbe anche essere dovuta a piccoli squilibri nella secrezione di insulina e glucagone.

Per quanto riguarda l'Helicobacter, se non ha un disturbo evidente tipo gastrite o positività del sangue occulto feci potrebbe anche fare subito la terapia antibiotica per eradicare l'infezione senza sottoporsi ad analisi troppo invasive.

Mi sento di poterla un po' rassicurare sui problemi neurologici, da quello che ha scritto non sembrerebbe esserci niente di rilevante, è sicuramente più probabile uno stato d'ansia generalizzato.

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Grazie a lei. Mi farà piacere ricevere sue notizie in merito. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Attivo dal 2013 al 2013
Ho inserito nelle analisi che ritirerò domani anche glicemia, insulina, potassio, magnesio e sodio. I disturbi comunque si manifestano sempre dopo i pasti e mai a stomaco vuoto se non per il fatto che mi alzo già stanca e mi ronzano le orecchie da mattina a sera.
La scorsa notte mi sono svegliata con dolori alla bocca dello stomaco, sudorazione e tremori da non riuscire a parlare ed è la seconda volta che mi capita di star male dopo avere mangiato una pizza. Sentivo la gola serrata e sicuramente sarò andata in ansia dato che la pressione era di 155/105 mentre solitamente nei periodi caldi dell'anno soffro di pressione bassa. Comunque domani proverò l'holter e tra qualche giorno incontrerò il gastroenterologo. Sono certa che l'ansia gioca un ruolo importante perché se avverto qualche sintomo ho paura di star male sul serio ma in genere vivo con molta tranquillità e serenità le mie giornate. Vi ringrazio ancora, vi aggiornerò! Buona giornata!

[#7] dopo  
Attivo dal 2013 al 2013
Buonasera Dottori! Eccomi di ritorno dalla visita gastroenterologica: lo specialista mi ha consigliato una gastroscopia! Mi ha detto che possiamo escludere a priori situazioni di una certa gravità ma che lui che non si ritiene un interventista, mi consiglia di farla. Sarà che ho sottovalutato fino ad oggi una cattiva digestione che mi trascino da mesi, ma sono un pò perplessa. Potrebbe essere un problema allo stomaco o dell'alimentazione a causare i disturbi che avverto?

Dalle analisi che ho ritirato: Virus Epstein Barr Igg POSITIVO, mentre Igm negativo. Potrei avere avuto in questi mesi la mononucleosi e il mio malessere è dovuto a quello?

Il resto è tutto nella norma, dunque insulina, glicemia, sodio, magnesio e potassio sono nella norma.
Spero di leggere il Vostro parere.
Grazie in anticipo!

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Posso rassicurarla anche io che non ci troviamo di fronte ad una grave patologia.. Sicuramente, lo stato ansioso fà la sua parte, ma non possiamo escludere anche una infiammazione del distretto gastroesofageo, magari procurata proprio dallo stress. Sono, quindi, d'accordo, con il Collega sulla necessita di effettuare una esofagogastroduodenoscopia. Per quanto riguarda, invece, i probabili esiti della mononucleosi a suo tempo contratta, è possibile che possano concorrereal suo stato di malessere. Mi farà piacere conoscere l'esito dell'esame. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#9]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

la negatività dei Suoi ultimi esami conferma ulteriormente l' ipotesi avanzata all' inizio di questo 3D (#1)...anche se l' esame strumentale consigliato dal Gastroenterologo potrà risultare utile ad evidenziare un' eventuale disfunzione del tratto gastroesofageo, ma non a chiarire questo Suo stato di malessere generalizzato.

Per quanto riguarda una correlazione tra mononucleosi e sempre le Sue condizioni generali lamentate, la negatività delle IgM e la positività delle IgG depone senza ombra di dubbio per un pregresso contagio col virus che potrebbe risalire anche ad anni addietro e che non trova correlazione con il Suo stato attuale.

Resto sempre a Sua disposizione per ogni chiarimento ed eventuali aggiornamenti.

Cordialità.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

[#10] dopo  
Attivo dal 2013 al 2013
Grazie ancora Dottori...riporterò qui l'esito della gastroscopia! Intanto ho avuto i risultati dell'holter cardiaco e sono nella norma con qualche extrasistole. Un'altra cosa che il mio medico curante mi ha segnato da fare prima della gastroscopia sono le analisi per la celiachia. Che confusione! Distinti saluti.

[#11]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Bene!

Continui a pazientare ancora un pò e tutto si risolverà nel migliore dei modi.
A presto...


Cordiali saluti.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

[#12]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La comprendo benissimo: Nel suo caso, dobbiamo andare per esclusione. Sono d'accordo con il suo Medico curante circa le ricerche sulla celiachia che, pero', non escludono la gastroscopia, ovviamente. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori