Utente
Salve. Purtroppo momentaneamente non posso rivolgermi al mio medico, non disponibile a causa di un recente lutto molto grave.
Premetto che due settimane fa ho sofferto del classico virus intestinale, presentatosi con diarrea, mal di stomaco e febbre, che è regredito dopo soli 2 giorni, trattato con plasil, normix e enterogermina nei giorni successivi..
Ieri ho iniziato ad avvertire un mal di stomaco piuttosto variabile, nel senso che si presenta con "attacchi" piuttosto forti che durano qualche minuto per poi sparire e tornare a distanza di svariati minuti, o anche ore. Il dolore la maggior parte delle volte è situato nella parte bassa del busto, ed è simile al mal di pancia che si avverte quando si deve "fare aria", o ai dolori mestruali. Purtroppo, però, liberare aria non basta per attenuare il dolore. Un altro disturbo (più forte ieri sera, oggi mi sembra di avvertirlo in maniera minore) è lo stimolo continuo ad urinare (senza che esca nulla) e un certo fastidio alle parti intime. Sono sintomi simili alla cistite, però, urinando, non sento nessun tipo di bruciore; inoltre, un attimo prima della fuoriuscita dell'urina, il mio stomaco emette dei rumori simili a quelli di "stomaco vuoto". Non riesco a capire se i due sintomi siano collegati, cosa potrebbe essere, o se il problema di stomaco è indipendente dal resto. In passato ho sofferto di candida, ma con sintomi molto diversi.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le consiglierei un esame delle urine (sia generale che colturale),
quanto ai <<rumori>> emessi dal suo stomaco, credo si tratti dei cosiddetti "borborigmi", suoni legati alla presenza di aria in eccesso nell'intestino (=meteorismo) che può trattare con del Simeticone.

Appena potrà si faccia naturalmente visitare dal suo medico.


Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it