Utente 294XXX
Salve sono una ragazza di 24 anni. Ho un ciclo mestruale definito emorragico a causa del flusso troppo abbondante. A 16 anni sono stata ricoverata per valori di emocromo e ferro molto bassi e mi hanno dovuto fare 2 trasfusioni di sangue. Mi hanno fatto tutti gli accertamenti possibili ed immaginabili, ed ero sarà come un pesce. Se se lo stesse chiedendo, no, non sono affetta da anemia mediterranea. La diagnosi è stata: ciclo emorragico.
Ho assunto ferro e acido folico in questi anni, controllando spesso i valori del sangue. Solo l anno scorso ho assunto la pillola anticoncezionale per ridurre il ciclo. Nel corso di quell anno ho fatto le analisi del sangue che sono risultate piuttosto nelle norma. A novembre ho smesso di prendere la pillola e oggi mi ritrovo molti valori sanguigni che non sono nella norma. Le scrivo i valori che non vanno bene con i valori di riferimento:
Emocromo:
HGB 11.78 g/dl (12-18)
HCT 36.46 % (37.00-52.00)
MCV 79.3 fL (80.0-99.0)
MCH 25.6 pg (27.0-31.0)
PCT 0.18 % (0.19-0.38)
Neutrofili 33.8 % (40.0-74.0)
Linfociti 57.8 % (19.0-48.0)
Neutrofili# 1.52 (1.90-8.00)
________

Sideremia 20 (28-170)k
Ferritina 5 (11-307).
-----

Premetto che ho fatto il prelievo del sangue al sesto giorno del ciclo mestruale e che sto soffrendo di colite (così pare, niente di accertato..la dottoressa dice che le analisi non destano preoccupazione per i valori per la colite, e che quindi si tratta semplicemente di un colon irritabile), non so se può essere utile. Inoltre ho spesso mal di testa, stanchezza e giramenti di testa ogni qual volta mi alzo dal letto/sedia (dovuti evidentemente al ferro basso). Se può aiutare, ho mal di gola ogni tanto con qualche dolorino alle orecchie.

Quello che le chiedo..è possibile che nel corso di 3 mesi (da quando ho smesso la pillola), i valori siano scesi così bassi? Non sto escludendo altre possibili cause, semplicemente le chiedo se è una cosa possibile o meno un abbassamento in 3 mesi, a causa del ciclo mestruale.
Un altra domanda: i linfociti a 57.8 % e i neutrofili#1.52 , non destano preoccupazione? È sintomo di infezione? Io ho sempre il timore di avere l'appendice infiammata.
Il dolore della "colite" si estende in tutto l'addome superiore, inferiore e ai entrambi i fianchi.. in questo momento sto avvertendo del dolore al fianco destro soprattutto quando alzo il ginocchio (tipo quando sto per indossare dei pantaloni), il dolore però è si nel fianco, ma più verso l esterno, non è né vicino l ombelico e ne più in basso.. ecco, è concentrato all altezza dell ombelico ma molto più esterno, tipo più vicino al rene. Ora vorrei chiederle..le coliche renali possono portare un quadro clinico simile con questi due valori alterati? Non le chiedo una diagnosi ovviamente.

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Cara Signora,
se lei ha delle menorragie, e da come le descrive mi pare proprio che le abbia, mi pare normale che in tre mesi, specialmente se non aveva grandi riserve di ferro, la sua ferritina sia scesa a 5.
Lei è nella fase in cui ancora il midollo riesce a tenerla in compenso ma se non pone riparo al probelma ginecologico e se non attua una integrazione di ferro per via EV, tra un pò anche la sua anemia diventerà seria.
Se la pillola inibendo l'ovulazione le dava un "ciclo" regolare, non capisco perchè l'abbia sopsesa.
Posto che il Ginecologo avrà sicuramente escluso cause patologiche od ormonali di perdite così abbondanti.
Che lei avverta la testa vuota, è legato all'anemia e da carenza marziale: se continua avrà anche defluvium capillorum, cheilite angolare, glossite e tutti i sintomi legati a carenza di ferro.
In quanto al suo intestino irritabile, la diagnosi clinica va posta secondo i Criteri ROMA più recenti: inclusa la ricerca di sangue occulto fecale.
Altro non posso dirle pwr via telematica.
I dolori che avverte non mi sembrano riconducibili a colica renale, piuttosto a una cornice colica dolente.
il frammento di emocromo mostra solo una inversione di formula: probabilmente al momento del prelievo aveva una forma virale ma se lei non mi trascrive il numero di WBC totali, parliamo di aria fritta.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 294XXX

Dottore, cosa significa avere delle menorragie? È una cosa grave?
Il wbc è il seguente:
WBC 4.49 (4.00-10.00)

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Menorragia: flusso mestruale con caratteristiche emorragiche per intensità e durata.
Metrorragia: perdita ematica più o meno abbondante, talvolta francamente emorragica, non connessa con il ciclo mestruale.
Tutto qui.
WBC normali nel numero con formula invertita: nulla di grave.
Buon week - end.
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 294XXX

Grazie dottore, perdoni la mia ignoranza in campo medico, solo dopo mi sono resa conto di cosa significasse quel termine..anche perche la mia ginecologa l'ha spesso usata.
Ho fatto un eco transvaginale e risulta tutto nella norma, per cui, visti tutti i controlli che feci in passato (perfino la grastroscopia), il problema è riconducibile solo al ciclo mestruale abbondante.
La dottoressa mi ha prescritto le pillole di ferro+folina, non ha ritenuto opportuno fare delle flebo endovena di ferro, nonostante in passato ne abbia fatte parecchie. La dottoressa dice che possono essere pericolose e non tutti si prendono tale responsabilita. Io però sento di doverle fare, secondo lei se io mi recò in pronto soccorso spiegando il problema e facendo vedere il mio quadro clinico, si farebbero problemi a farlo? Lei è a favore di ciò?
Martedì devo partire per una settimana e stare lontano da casa e questo problema mi preoccupa..per cui avevo pensato di fare qualche flebo in questi 3 giorni e poi continuare con le pillole

[#5]  
44918

Cancellato nel 2018
Il ferro per via EV molto raramente provoca problemi.
Anche perchè si inizia la perfusione a goccia lenta e ai primi sintomi di allarme si stoppa e si medica il paziente.
Ogni giorno nelle chirurgie si fanno migliaia di fiale di ferro.
Provi in P.S. ma non so se giocheranno a scarica barile.
Intanto blocchi le menorragie: non ha senso somministrare ferro per perderlo ogni 28 giorni.
Un caro saluto,
Dott. Caldarola.

[#6] dopo  
Utente 294XXX

Ha perfettamente ragione, ho staccato la pillola per mia scelta perché mi stava causando degli effetti collaterali. La ginecologa me ne ha prescritto un altra e al prossimo ciclo comincio a riprenderla.
L'unico rimedio a questo mio problema è la pillola anticoncezionale? Cioè sono molto favorevole anche perché mo fa comodo come contraccettivo, però non posso prenderla per tutta la vita..è questo che più mi mette preoccupazione.

[#7]  
44918

Cancellato nel 2018
La assuma per ora.
Poi si vedrà.
E l'assuma almeno per un anno.
A presto,
Dott. Caldarola.

[#8] dopo  
Utente 294XXX

La ringrazio per la pazienza.
Buon fine settimana

[#9]  
44918

Cancellato nel 2018
Anche a lei!!
Dott. Caldarola.

[#10] dopo  
Utente 294XXX

Buongiorno dottore. Ieri ho fatto la prima flebo di ferro, oggi ne farò un'altra così come domani, dopodiché prenderò le pillole perché martedì parto e starò fuori casa per una settimana. Volevo chiederle se è normale che le feci siano improvvisamente scure dopo una flebo di ferro in vena. Io sinceramente pensavo che le feci scure ci fossero dopo aver assunto le pillole di ferro per bocca e non endovena. Lei cosa dice?

[#11]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
si talvolta è possibile una colorazione scura delle feci dopo somministrazione di Ferro EV, priva di significato clinico.
Buona domenica.
Dott. Caldarola.