Covid e uso doxiciclina

Buongiorno, avrei bisogno ci una delucidazione.

A marzo, in piena prima ondata covid, mio padre si beccò la forma più grave della malattia, con conseguente ricovero in ospedale per polmonite bilaterale... lui ha 60’anni, io 25... nello stesso periodo in cui mio padre ha iniziato a sentirsi poco bene (inizio marzo) pochi giorni dopo anche io inizio ad avere dolori ossei, mal di testa, sensazione di peso sul petto, gola arrossata e dopo qualche giorno perdita di gusto e olfatto... in quel periodo (da fine febbraio circa) avevo iniziato una cura di doxiciclina per curare l’acne rosacea che aveva iniziato a manifestarsi da gennaio... ho una domanda: possibile che io abbia avuto sintomi lievi del covid grazie anche alla doxiciclina che avevo iniziato in concomitanza col periodo di incubazione?
Possibile che mi ha abbia quindi protetta da un possibile peggioramento che invece avrei potuto avere senza l’assunzione dell’antibiotico?
E in caso di re infezione (non conosco le casistiche di possibile nuovo contagio, durata anticorpi ecc) potrei eventualmente beccarmi una forma pesante ora che non assumo più da tempo la doxiciclina?
[#1]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta 1,4k 39
Gentile ragazza,
la sintomatologia che lei ha presentato a marzo si attanaglia bene ad una infezione da Covid.
Il fatto che lei allora assumesse doxiciclina non ha influito sul decorso della malattia.
Non vi sono evidenze scientifiche che attestino un'efficacia di tale antibiotico in questi casi.
La sintomatologia tutto sommato lieve che l'ha afflitta può essere spiegata da due fattori: la giovane età e il sesso femminile.
Generalmente i maschi, particolarmente in età inoltrata presentano forme più severe.
Per quanto riguarda la possibilità di una reinfezione, direi che le probabilità sono trascurabili, in accordo a quanto osservato anche in molti altri pazienti.
Per sua massima tranquillità potrebbe eseguire un dosaggio delle immunoglobuline G ed M, specifiche per il Covid, sul sangue per verificare il suo stato di immunità.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa