Utente 735XXX
Sono ipoteso da ormai diversi mesi e il mio medico non ne da peso se non mangiando salato. Ho chiesto in erboristeria e mi hanno dato dell'eleuterococco per alzare la pressione. Quando mi prende la pressione bassa devo distendermi, non posso concentrarmi e ho forti mal di testa. Per me che studio e viaggio molto per andare a scuola è un vero problema. Dopo i due mesi di eleuterococco non ho trovato molto giovamento e neanche mangiando salato. Adesso che poi arriva il caldo i sintomi si fanno più frequenti. Vi prego ditemi voi se mi posso fidare dell'eleuterococco o consigliatemi altri farmaci.....grazie....

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Io ho letto che l'eleuterococco (che credevo fosse un batterio gram positivo, invece risulta essere un arbusto di cui si usano le radici) fa andar via lo stress, ma la fisiologia ci insegna che lo stress alza la pressione, dunque un antistress la pressione la fara' scendere.

Se lei e' gia' ipoteso e in piu' prende un antistress, la sua pressione invece di salire restera' bassa o calera' ancora.

Ma su altre fonti ho poi trovato che l' E. sarebbe invece un "fattore adattogeno" ossia "dotato di azione normalizzante aspecifica e indipendente dalla direzione dello stato patologico". Cioe' una sostanza meravigliosa che fa alzare le cose basse e abbassare le cose alte, una azione finora riservata alle sole pizzette catari' (Pizzette catari'! se ho fame me la fate passare, se non ho fame me la fate venire! diceva la vecchia pubblicita').

Quando di una cosa ti dicono tutto e il contrario di tutto, significa che nessuno ha fatto nessun esperimento controllato e, tutti si limitano a citare testi che citano altri testi in una regressione all'infinito.

Se l'ipotensione peggiora col caldo, e' perche' i vasi si dilatano e il cuore pompa contro resistenze basse. la soluzione di alzare la volemia e' corretta: mangiare salato e' un modo chimico di espandere la volemia (il sale trattiene acqua ed espande la massa liquida ciroclante). L'altro modo, fisico, e' invece banalmente quello di bere piu' liquidi di quanto se ne senta bisogno. Urinera' di piu' e avra' feci meno formate ma non cadra' in ipotensione da disidratazione occulta, e comunque tentare costa poco.

L'altra ipotesi, da lasciare per ultima ed esploare solo in caso di astenia ivalidante, e' quella organica: ad esempio una insufficienza di ipofisi (poco ACTH), surrene (poco cortisolo), o un eccesso di paratormone e calcemia.



Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830

[#2] dopo  
Utente 735XXX

Grazie per la risposta, quindi lei dice di bere tanto e mangiare salato...le premetto che seguo queste regole da sempre....però le farò risapere....adesso qualcuno però sa dirmi un farmaco per alzare la pressione?E nel caso se prenderlo o no...

[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
I farmaci volendo ci sono, sono gli analettici (prevalent. alfa-stimolanti, es. etilefrina cloridrato). Pero' non hanno effetto duraturo e fanno venire anche tachicardia, tremore alle mani e nervoso.

Poi bisogna semrpe vedere se e' vera ipotensione o se si tratta di astenia o svogliatezza, e se questa astenia e' spiegabile con cause organiche o non ha invece una genesi psicogena.







Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830