Utente 130XXX
salve, vorrei sapere quale strada seguire (se esiste) per usufruire dei 3 giorni per visite mediche, spiego meglio:nel marzo 2000 in attesa di subire intervento di sostituzione valvola mitralica ho avuto un ictus (Ischemia bulbare) con conseguente emiparesi dx degli arti inferiori e superiori,nistagmo,diplopia e vertigini,nel maggio 2000 subisco intervento di sostituzione della valvola mitralica. Da allora sono in cura: per la sorveglianza anticoagulante –almeno 1 volta al mese- per visite oculistiche –ortottico. Fondo occhio. Campo visivo ecc- dal neurologo, dall’ortopedico, dal cardiologo –ecg, elettrogardiogramma, holter ecc-attualmente sono in terapia con sintrom, enapren, propafenone (a seguito di assunzione di cordarone ho cheratopatia);.senza parlare delle visite di controllo di routine .fino al maggio 2009 ne ho usufruito.Ora mi è arrivato il verbale definitivo e non c’è. Per fortuna lavoro e non chiedo contributo ma come faccio a prendere tutti quei giorni per le cure?Grazie anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
16% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Qualora abbia bisogno ancora di assistenza continuativa può avere diritto all'handicap grave comma 3 art. 3, altrimenti ha diritto solo all'handicap lieve e pertanto non può usufruire dei 3 giorni/mese ed utilizzare altri tipi di permesso orario (3 giorni/anno congedo straordinario) e organizzare le visite in orari extralavoro.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 130XXX

La ringrazio per la risposta. Mi viene spontano fare una considerazone: la maggior parte delle visite le fissano la mattina, per cui o decido io se fare i controlli e quali o faccio tutto privatamente, comunque grazie ancora.