Utente 152XXX
sono una donna di 50 anni e son affetta daa sindrome di elhers_danlos concaratteristiche seguenti; artrosi diffusa colonna vertebrale con spondilolistesi tra L4 e L5, ernia al disco operata tra L5 e S! attualmente con formazioni artrosiche sia a livello lombare , sacrale , cervicale, artrosi alle mani, ginocchia operate tre volte per sublussazione della rotula, oggi con grandi formazioni artrosiche tali da consigliare impianto protesico, ma non realizzabile per ora in quanto bisogna valutare bene la tenuta tendinea e muscolare, problemi agli occhi con miopia grave e degenerazione corneale concentrica a tutte due gli occhi, con retina in piano e maculop<atia e cataratta, ipoacusia bilaterale, lieve prolasso della tricuspide con piccole calcificazioni, lieve prolasso della mitrale, aorta e arterie tortuose con vari inginocchiamenti, aneurisma laa'arteria mesenterica superiore di 1 cm, prolasso rettale di 3 grado e uterino di 12 grado lieve incontinenza da urgenza ipotonia muscolare e dolori artrosici e muscolari diffusi, trattati con medicinali (contramal compresse sr, 2 al giorno, contramal gogge 15 gocce tra volte al giorno, gabapentin 100mg tre compresse al giorno)l'ipotonia muscolare mi procura grande difficoltà a camminare anche per pochi metri, perchè subentra subito dolori e debolezza muscolare con relativo affanno, posseggo già l'invalidità civile del 68% e vorrrei sapere se faccio domanda di aggravamento riesco ad ottenere l'invalidità del 100% con riconoscimento della legge 104 del terzo ghrado e possibilmente l'accompagnamento, aspetto con ansia una risposta e saluto distintamente

[#1] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
ad occhio e croce potrebbe ottenere tutte e due le cose, ma ripeto "ad occhio e croce".
Sarebbe preferibile che una visita specialistica concludesse evidenziando la residuità di autonomia che
ella possiede e le possibilità riabilitative presenti oltre alle necessità assitenziali (le ultime due per la legge 104/92)