Utente 175XXX
Egregi dottori, avrei necessità di sapere quanto tempo impiega la cannabis a "raggiungere" le urine, so che si deposita prima nei grassi e nel sangue prima di essere espulsa attraverso le urine.
La motivazione della mia domanda è che mia figlia ha investito una persona
( ringraziando Iddio niente di irreparabile ne per l'investito ne' per mia figlia) mentre era alla guida del motorino, è risultata positiva alla cannabis (esame delle urine) ma un paio di giorni dopo già non lo era più ( le ho fatto fare un test in laboratorio) lei giura e spergiura che si era fatta una canna uno o due giorni prima e che quindi non guidava sotto l'uso di sostanze stupefacenti, io ho necessità come madre di sapere come stanno le cose per il futuro nostro e di mia figlia.
grazie per la collaborazione
una mamma

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

l'esame eseguito "in proprio" non ha peso nella dimostrazione legale dell'andamento della positività urinaria (a meno che il laboratorio non certifichi l'autenticità del campione al momento della raccolte e la supervisione sul suo trasporto fino al momento dell'analisi).
Quale livello è stato riscontrato nelle urine di thc ?
L'investimento è avvenuto in maniera accidentale, per comportamento anomalo della persona che era sulla strada (fuori dalle strisce, o che magari si è precipitata di corsa) oppure si evidenzia una responsabilità particolare dell'investitrice ? In altre parole, è stata evidenziata una guida anomala, o comportamento anomalo dopo il fatto al di là dell'ovvia agitazione per l'accaduto ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 175XXX

egr. dr Pacini

mia figlia correva e non è riuscita a frenare per tempo, è scivolata ed ha investito il pedone in scivolata, comunque le hanno fatto la multa per guida pericolosa,
personalmente io credo che fosse distratta.
Per quanto riguarda l'altra domanda se non sbaglio il tasso di thc era superiore a 136 (135 o 134?) ma non so cosa voglia dire visto che il laboratorio ha scritto sul referto solo "negativo" e non ha dato dei riferimenti numerici.
spero che queste informazioni le siano utili
grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei dice "è risultata positiva alla cannabis (esame delle urine)", ma qui dice che l'esame è "negativo", è una svista presumo, voleva dire "positivo".
Gli accertamenti dovrebbero essere ripetuti onde evitare falsi positivi, purtroppo questo al momento dell'esecuzione dell'accertamento, cioè sullo stesso campione, ma se comunque la persona ha riferito consumo recente è superfluo. Un semplice "positivo" non permette di trarre conclusioni quantitative, e comunque c'è variabilità a seconda di quando e quanto è stato consumato (forse era superiore a...il limite utilizzato per dire positivo/negativo).
L'accertamento eseguito per dimostrare che non era più positiva dopo non so che valore possa avere, anche fosse affidabile come provenienza, la contestazione riguarda il momento dell'incidente.
La persona assumeva medicinali di altro tipo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 175XXX

Gent.mo dr Pacini
mi scusi, evidentemente non mi sono spiegata bene.
Dopo l'incidente le è stato fatto il test che è risultato superiore a 135 ( 134/136? non ricordo bene).
mia figlia ha detto A ME E NON AGLI AGENTI che si era fatta una canna due giorni prima dell'incidente e che quindi quando guidava non era sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. A questo punto,proprio per verificare, abbiamo fatto un test che è risultato negativo
la mia domanda è : è possibile che sia risultata positiva al test ( immagino che superiore a 135 vuol dire essere positivi se no non sarebbe stato specificato, mi dica se sbaglio) anche se non era sotto effetto di sostanze stupefacenti?
io non so se credere a mia figlia, sto tentando di capirci qualcosa io,
La mia domanda iniziale infatti era: dal momento in cui viene fumata quanto tempo impiega la cannabis ad arrivare nelle urine?

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Sì, superiore al limite utilizzato per dire postivo/negativo significa positivo.
La questione è che anche se la cannabis fosse stata fumata qualche giorno prima il test potrebbe essere positivo, oppure fumata abitualmente il test risulterebbe positivo per giorni e giorni anche dopo la cessazione.
La cannabis risulta praticamente da subito, e per pochi giorni nelle urine, ovviamente la quantità è variabile a seconda di vari fattori, ovvero ad esempio la quantità e il tempo (poca ma subito prima o tanta ma molto prima danno risultati simili).
Il problema è che tecnicamente per sostenere un test a livello medicolegale si dovrebbe averne uno che elimina la possibilità di non identificare un campione positivo (test di screening), e poi un secondo sullo stesso materiale biologico (prelievi simultanei) che elimini la possibilità di falsi risultati.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it