Utente 103XXX
Buonasera,volevo un parere sula mia situazione.Ho 41 anni,e lavoro da quando ne avevo 14. Sei mesi fa ho fatto domanda all'inail per riconoscimento della malattia professionale.Sono dipendente di una grande catena di supermercati,e per 12 anni ho lavorato al deposito smistamento,come carellista e preparatore merci.Ho un ernia del disco l5-s1,due vertrebe schicciate,e da un elettromiografia risulta scarsa la sensibilita' a tre dita del piede destro.Mi hanno dato 16 punti invalidita'.Spondiloartosi con ernia discale.Va bene il punteggio secondo voi? Mi danno circa 175 euro al mese di assegno.E' per un periodo o per sempre? Come funzionano le visite di revisione? Le chiedeno loro a scadenza fissa ho sono io che chiedo l'aggravamento se peggioro?Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

il punteggio del 16% per l'ernia discale lombare mi pare accettabile, considerando che alla voce 213 dell'allegato al DM 7/2000 "Ernia discale del tratto lombare con disturbi trofico-sensitivi persistenti" la valutazione è "fino al 12".
Evidentemente hanno tenuto conto anche della situazione generale artrosica del rachide.
In ogni caso, senza una visita diretta, non è possibile dire di più.

A partire dal 16% invece che corrispondere una somma una tantum, l'INAIL eroga una rendita mensile.
Tale valutazione "può" essere soggetta a "revisione" entro un periodo massimo di 10 anni per gli infortuni e di 15 anni per le malattie professionali (eccetto che per tumori, silicosi, asbestosi, malattie infettive e parassitarie).
La revisione può essere "attiva", ovvero richiesta dallo stesso lavoratore, nel caso che si ritenesse aggravato, oppure "passiva", ovvero su decisione dell'INAIL; se in caso di revisione il punteggio viene diminuito sotto il 16%, la rendita viene sostituita da una somma in capitale una tantum.

Nel suo caso, a mio parere, è poco probabile che la sua valutazione venga diminuita; perciò, può considerare la sua rendita per sempre.

http://www.medico-legale.it/infortunio_inail.html
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/165-infortunio-inail.html

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it