Utente 604XXX
Egr. dottori ho 35 anni e vivo a Palermo. Nel novembre 2007 ho subito un infortunio al ginocchio dx. dopo alcuni giorni ho effettuato una risonanza che ha evidenziato quanto segue:
- Frattura con aspetto a "cono tronco" del corno posteriore del menisco mediale, cui si associa irregolarità della cartilagine di rivestimento di entrambi i versanti articolari, sofferenza dell'osso subcondrale, in quadro di osteocondropatia di alto grado.
-il legamento crociato anteriore appare deflesso e discontinuato a livello del tratto medio, per lesione distrattiva di alto grado
-Rotula in asse, con cartilagine di rivestimento lievemente assottigliata sul versante esterno, come in quadro di condomalacia.
In realzione a tale referto vorrei pore due quesiti:
1)In che misura può essere determinato il grado di invalidità preesistente visto un precedente infortunio subito al medesimo ginocchio circa 8 anni fà:
2)quale potrebbe essere il grado di invalidità permanente in sede di perizia medico legale?
Preciso che è in atto una richiesta di risarcimento danni nei confronti di terzi.
Ringrazio anticipatamente per i consigli che vorrete darmi

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Carissimo in molti casi è la clinica e la attenta raccolta dell'anamnesi che ci guida a risolvere i suoi dubbi.
La risposta 1 potrebbe esssere il 5-6 per cento

la risposta 2 il 10-15 per cento

a Palermo è molto bravo il dott BRUNO AIELLO, bravissimo medico legale...

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 604XXX

Prof. Marino La ringrazio per la risposta ed il consiglio datomi. Per quanto riguarda il primo quesito da me posto vorrei precisare che pur avendo avuto in passato un infortunio alla medesima articolazione, avrei dovuto precisare che il grado di invalidità preesistente è "eventuale", nel senso che non conservo memoria, personale o documentale, di esiti in tal senso. Ricordo peraltro di essermi ripreso piuttosto rapidamente, dopo un paio di settimane di riposo (la TAC eseguita non aveva evidenziato lesioni a acarico di LCA o MM) e di aver ripreso tutte le attività sia lavorative chje legate al tempo libero (ho praticato in maniera molto amatoriale sia calcetto che tennis). Dopo l'infortunio del mese di novembre 2007 ho iniziato, invece, un percorso riabilitativo piuttosto impegnativo ancora in atto.Mi scuso per essermi dilungato, ma spero in un ulteriore consiglio circa il comportamento da tenere nel caso mi venisse decurtata una percentuale (per "eventuale" invalidità preesistente) dal dato emergente in fase di perizia medico legale.