Utente 908XXX
Salve ,vorrei sapere se posso presentare domanda d'invalidita' civile,visto che dall'occhio sinistro non posso ne' leggere nè scrivere,da piccola sono stata operata per strabismo,l'occhio è rimasto pigro. Presa la patente mi è stata assegnata quella BS rinnovabile ogni cinque anni,grazie attendo se possibile una vostra risposta

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Vallebona

24% attività
0% attualità
12% socialità
CECINA (LI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Può presentarla, tenendo presente che la perdita funzionale di un occhio vale 30% ed eventualmente può ottebùnere un correttivo del 5% per l'eventuale incidenza della menomazione sull'attività lavorativa. Con questa unica menomazione non può giungere invece al 46%, soglia minima per l'iscrizione alle categorie protette.
Dr. Alessandro vallebona

[#2] dopo  
Utente 908XXX

la ringrazio per la sua esauriente risposta,ma vorrei chiedere ancora una cosa,visto che facendo delle rx alla schiena è risultata una scoliosi,e un'abbassamento di 5mm del bacino sinistro,potrebbe essere aggiunto qualche altro punteggio e arrivare cosi' il punteggio minimo per essere inserita nelle categorie protette?la ringrazio nuovamente

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Vallebona

24% attività
0% attualità
12% socialità
CECINA (LI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
In questo caso, visto che i punteggi previsti nelle tabelle di Legge sono i seguenti:

7003
SCOLIOSI AD UNA CURVA SUPERIORE A 40° 31-40%

7006
SCOLIOSI A PIU' CURVE SUPERIORI A 60° 31-40%

ritengo che la sua domanda possa essere certamente accolta nei suoi obiettivi (almeno 46%)
Saluti

Dr. Alessandro vallebona

[#4] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Cara Signora

Per ottenere i benefici delle categorie protette, deve rientrare in una delle seguenti categorie:
Invalidi civili con invalidità superiore al 45%
Invalidi del lavoro con invalidità INAIL superiore al 33%
Non vedenti con assoluta cecità o con una mancanza visiva compresa tra i 9 e i 10 decimi
Sordomuti colpiti da sordità alla nascita o prima dell’apprendimento della lingua parlata
Invalidi di guerra, invalidi civili di guerra, invalidi per servizio: con minorazioni attribuite dalla prima all’ottava categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materia di pensioni di guerra, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, n. 915, e successive modificazioni.
Persone appartenenti alle categorie protette possono essere assunte direttamente dal datore di lavoro con la modalità definita “chiamata nominativa” oppure mediante una “chiamata numerica” del datore di lavoro al centro per l’impiego che procederà all’assunzione seguendo l’ordine di graduatoria degli elenchi.

L’assunzione attraverso “chiamata nominativa” è obbligatoria e il numero degli assunti con questa modalità varia in percentuale al numero di lavoratori totali occupati in azienda.

La “chiamata nominativa” può essere effettuata da

Aziende con un numero minimo di 15 e un massimo di 35 dipendenti (deve essere assunto almeno 1 disabile);
Aziende con un numero di dipendenti compreso tra 36 e 50 (devono essere assunti almeno 2 disabili);
Aziende con un numero di dipendenti superiore a 50 (i disabili devono essere almeno il 7% del totale dei dipendenti);
Partiti politici, organizzazioni sindacali e sociali, organizzazioni che, senza scopo di lucro, operano nel campo della solidarietà sociale, dell’assistenza e della riabilitazione;
Polizia, protezione civile e della difesa nazionale (assunzioni solo nei reparti amministrativi).

La “chiamata numerica” può essere effettuata da

Aziende che occupano da 15 a 35 dipendenti, nonché i partiti politici, le organizzazioni sindacali e sociali e gli enti da essi promossi;
Aziende che occupano da 36 a 50 dipendenti nella misura del 50% delle assunzioni;
Aziende che occupano oltre 50 dipendenti nella misura del 60% delle assunzioni.
Quando l’azienda avrà terminato di assumere attraverso la “chiamata nominativa” potrà rivolgersi solo all’ufficio di collocamento indicando il numero e la specializzazione ricercata.
Nel caso in cui non siano disponibili degli invalidi con la specializzazione richiesta, l’ufficio di collocamento invierà quelli con qualifica simile, rispettando comunque la graduatoria presente, non prima di aver addestrato il futuro assunto.

Cordialmente
Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Concordo con la valutazione di almeno il 35% (da valutare poi l'entità della scoliosi).

Dr. M. Golia - medico legale e del lavoro - Brescia
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#6] dopo  
Utente 908XXX

Ringrazio tutti i medici per le loro disponibilita'

[#7] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
cara signora

Per l'inoltro della domanda si rivolga ad un patronato, là troverà personale medico e legale che la potrà assistere in tutto l'iter.
Il servizio è gratuito

Cordialmente
Dott. Costa Rosario
Specialista in Medicina del Lavoro