Utente 478XXX
Gentili medici,
mi è stato chiesto di effettuare una tc di controllo torace e addome presso una struttura ospedaliera dotata di "macchine aggiornate". In questa struttura, purtroppo, non ci sono posti disponibili mentre ho disponibilità in una struttura con macchine meno recenti. Volevo chiedere appunto che differenze sostanziali ci sono tra macchine tc meno recenti e quelle più recenti, in quanto si tratterebbe di controllo di follow up aspecifico da ripetere più volte l'anno e vorrei capire se oltre al probabile aumento di risoluzione si differenziano anche per una quantità inferiore/superiore di radiazioni. Grazie, siete preziosi.
Buon lavoro.

[#1]  
Dr. Claudio Pedicelli

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile utente,le TC di ultima generazione hanno la capacità di fare scansioni ( fette del corpo) più sottili in un tempo minore; ciò consente non solo una migliore risoluzione spaziale, con ricostruzioni in 2 o 3 dimensioni più precise, ma anche una gestione più dinamica del modo con cui le lesioni assumono e dismettono il mezzo di contrasto e ciò consente meglio di tentare una tipizzazione istologica delle lesioni.
La dose assorbita naturlamente è maggiore ( si fa un maggior niumero di fette), ma vale il principio di giustificazione ( v. mie risposte precedenti), per cui molto dipende dal motivo per cui lei deve eseguire questi controlli periodici.
Cordilai saluti
Dott. Claudio pedicelli
Specialista in Radiologia
Ecografia

[#2] dopo  
Utente 478XXX

Gentile Dottore, la ringrazio molto per la risposta precisa e completa. I controlli sono periodici per seminoma operato. Ho già eseguito una tac (stadiante) e dopo 4 mesi dall'operazione una pet-tac negativa. Tra 5 mesi dovrò fare questa nuova tac. Mi è stato suggerito di eseguire la terapia desensibilizzante prima di effettuare questa tac, per via del mezzo di contrasto (per la prima tac avevo preso cortisone dalla sera prima e poi mi avevano iniettato il trimeton una mezz'ora prima). Non ho avuto reazioni. Lei ritiene sia importante eseguire ancora una terapia del genere? Perché mi pare sia una prassi poco utilizzata. Grazie e buon lavoro.

[#3]  
Dr. Claudio Pedicelli

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile utente, se non ha una sindrome allergica, la profilassi con cortisone e antistaminico mi pare inutile, tanto più se non ha avuto reazioni al primo esame.
Cordiali saluti.
Dott. Claudio pedicelli
Specialista in Radiologia
Ecografia

[#4] dopo  
Utente 478XXX

Grazie.