L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 831XXX
gentili medici, un mese fa circa, sono andata da un osteopata che toccandomi in alcuni punti mi ha detto che il mio problema posturale dipendeva dall'intestino. Dopo aver verificato con due provette appoggiate sull'intestino l'intolleranza a lattosio e lievito di birra, mi ha manipolata e poi mi ha dato una dieta priva di lattosio, lievito di birra, caffè, bevande gassate e cioccolato. Da un mese sto seguendo scrupolosamente qst dieta... abbinata a ribes nigrum 60 gc al mattino a stomaco vuoto e 3 misurini al giorno di aloe vera e mirtillo. Ho sospeso un farmaco per bile densa che prendevo prima di qulla visita: ursobil 300.
Da qualche giorno ho di nuovo la pancia gonfia e ho iniziato a fare scariche verde scuro. La mia alimentazione è normale e di verdura sto mangiando molti pomodori e insalata.
Devo preoccuparmi per le feci verde scuro? Cosa dovrei fare? Secondo lei può essere l'aloe?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
il colore delle feci non desta preoccupazione. La modalità di diagnosi delle supposte "intolleranze", invece sì.
L'assunzione di aloe non si accompagna a meteorismo come effetto collaterale.
Le consiglio una rivalutazione clinica con visita dal medico.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente 831XXX

Gentile dottore,
Soffro di alvo irregolare... da quando l'osteopata mi ha dato questa dieta, il prurito al corpo è diminuito moltissimo e anche il dolore alla pancia anche se persiste il meteorismo a livello intestinale ma anche a livello gastrico (eruttazioni dopo i pasti).

La domanda che le pongo è un'altra: quando vengono momenti in cui ho scariche abbondanti ma non diarroiche (generalmente dopo che per qualche giorno ho avuto scariche piccole e non soddisfacenti) ho dolori molto forti come durante la mestruazione che coinvolge anche l'utero...

mi può dire se è normale e cosa posso fare per evitare questi dolori così forti?
E inoltre cosa causa l'eruttazione continua? Come posso evitarla?

Grazie.