L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 106XXX
gentile dottore vorrei chiederle un consiglio per fare delle tisane decongestionanti del cavo orale, me le ha consigliate il mio dentista(chirurgo impiantologo) in seguito a delle formazioni di batteri saprofiti che si sono generati dopo l' assunzione di fluconazolo , il quale mi ha si distrutto il fungo presente a livello vaginale ma mi ha anche distrutto la flora della mucosa orale creando un nuovo disequilibrio.Cosi il mio dentista mi ha consigliato vitamine e tisane decogenstionanti per il cavo orale e sopratutto basta medicine.....(viste che vengo da una situazione di continue terapie) se ricorda gliene parlai tempo fa...Mi può consigliare la migliore???La ringrazio sentitamente.

[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
più che delle tisane io le consiglierei di fare degli sciaqui due volte al dì con mezzo bicchiere d'acqua in cui diluirà mezzo cucchiaino di Calendula tintura madre e 10 gocce di Propoli tintura madre.
Queste sono sostanze naturali che igienizzano il cavo orale senza influire sulla normale flora batterica.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#2] dopo  
Utente 106XXX

Gentile Dott. Ascani, non ricordo se lei è la persona che mi rispose un po di tempo fa, e mi scuso...in ogni caso la ringrazio del consiglio.Purtroppo vengo da una situazione delicata di continue terapie (ogni volta una diversa a seconda della diagnosi, errate fra l' altro) tutto ciò dura da agosto 2008, purtroppo solo dal 17 aprile ho incontrato finalmente una dottoressa che mi ha diagnosticato correttamente questa candida "nascosta" che mi affligeva da tempo, c'è anche da dire che i tamponi, 5 in tutto, sono sempre risultati negativi, così l' analista mi spiegò che tutto ciò è stato a causa dei continui medicinali, antibatterici, ovuli ect, che ho usato, i quali inibivano la crescita del fungo al momento del tampone.Cosicchè dopo una buona dose di Fluconazolo, 3 compresse da 200 mg (bello forte) in una settimana ho avuto questo problema orale (già verificatosi in precedenza anche se in forma piu lieve, con l' utilizzo dell' antibiotico Bassado che ho dovuto stoppare immediatamente nello scorso marzo avendo anche causato bruciore vaginale).Da tutto ciò si è dedotto che dopo quasi un anno di antimicotico,antibiotici,antivirali e non so che più ho sviluppato una sensibilità ai medicinali molto elevata. Quindi dopo questa ennesima cura mi è stato vivamente consigliato di staccare con i medicinali per un bel po di tempo, in modo da riequilibrare tutto il sistema della flora orale, vaginale(almeno questa volta l'ho protetta con i fermenti Ferlavi consigliati dalla ginecologa) e intestinale.Mi scuso per essermi dilungata, e la ringrazio sentitamente per il tempo dedicatomi e il suo consiglio.Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 106XXX

GENTILISSIMO DOTTORE RICORRO ANCORA A LEI PER UN CONSIGLIO.SE RICORDA LA MIA SITUAZIONE AVEVO AVUTO UN' INTOLERANZA AL FLUCONAZOLO CON CONSEGUENTE REAZIONE IN GOLA E BOCCA. MI E' STATA CONSIGLIATA PER AIUTARE IL MIO SISTEMA IMMUNITARIO (UCCISO DAI MEDICINALI) L' ECHINACEA PRECISAMENTE ECHINACEA COMPOSITUM IN FIALE 1 AL GIORNO PER 10 GIORNI E SUCCESSIVAMENTE 1 OGNI 3 GIORNI PER UN MESE..LA MIA DOMANDA E'VISTO CHE MI TROVO NELLO STATO IN CUI STO ESPELLENDO DAL MIO CORPO LE SOSTANZE CHE MI HANNO FATTO MALE (LA SITUAZIONE E' MOLTO MIGLIORATA MA ANCORA IN CORSO)E CHE DEVO FARE A GIORNI IL VACCINO CONTRO L' HPV (POICHE FORTUNATAMENTE IL REFERTO ONCOLOGICO E' NEGATIVO , MA IL DNA HPV TEST E' POSITIVO QUINDI SI SPERA CHE RIUSCIRO AD ESPELLERE DEL TUTTO IL VIRUS) VOLEVO CHIEDERLE SE QUESTO E' IL MOMENTO GIUSTO PER POTER USARE QUESTA PIANTA E DARE UNA MANO AL MIO SISTEMA IMMUNITARIO CHE GIA STO AIUTANDO CON VITAMINE, CALENDULA, E FERMENTI E SOPRATUTTO EVITANDO MEDICINALI.LA RINGRAZIO PER IL TEMPO CHE MI HA ACCORDATO FINO AD ORA ...CORDIALI SALUTI.

[#4] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
echinacea compositum è un "complesso" cioè una miscela di rimedi omeopatici diversi che si sommministrano senza una particolare individualizzazione sul paziente.
In omeopatia invece la terapia dev'essere strettamente personalizzata sulla base della sintomatologia totale, peculiare, fisica e mentale della persona e questo lo può fare solo un medico competente dopo un'adeguata visita diretta con il paziente.
Le sconsiglio pertanto di evitare il fai-da-te e di non mischiare troppe cose insieme. Non capisco poi perchè vuole fare il vaccino cosa che le potrebbe dare un ulteriore squilibrio al suo sistema immunitario già un pò compromesso.
Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#5] dopo  
Utente 106XXX

GENTILE DOTTORE , GRAZIE PER LA RISPOSTA, IL VACCINO ME LO HA CONSIGLIATO LA GINECOLOGA POICHE ESSENDO CHE C'E' LA PRESENZA DEL VIRUS MA LA TIPIZZAZIONE ONCOLOGICA SUI TIPI PIU A RISCHIO E NEGATIVA ALLORA MI HA CONSIGLIATO IL VACCINO PER EVITARE POSSIBILI INFEZIONI DA PARTE DEI VIRUS PIU PERICOLOSI,ALTRIMENTI DEVO ASPETTARE CHE IL MIO ORGANISMO RIESCA A DEBELLARLO DA SOLO,VISTO CHE CMQ DALLE MIE ANALISI DEL SANGUE DI MARZO RISULTA TUTTO NELLA NORMA, L' UNICO EFFETTIVO PROBLEMA CHE HO E QUESTO VIRUS DI BASSO RISCHIO E L' INTOLLERANZA O ALLERGIA NON HO BEN CAPITO CHE MI HA PROVOCATO IL FLUCONAZOLO CHE PIANO PIANO STO ELIMANANDO DAL MIO CORPO.LEI COSA MI CONSIGLIA? GRAZIE, CORDIALI SALUTI.

[#6] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Le consiglio di non fare alcun vaccino ne prendere nessun integratore e di affidarsi ad un medico omeopata competente.
Non si possono mischiare le cose. O segue per bene la cura tradizionale o quella non convenzionale altrimenti si troverà male sia con l'una che con l'altra.
Saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#7] dopo  
Utente 106XXX

Gentile dottore, vorrei chiederle se esistono rimedi naturali per della sabbiolina dentro la colicisti, che mi è stata riscontrata con l' ecografia...questio perche il medico chirurgo mi ha prescritto duersil(aciso ursodesossicolico) ho prsa 1 compressa la sera dopo cena ma la mattina mi sono di nuovo svegliata con la lingua gonfia da un lato (a meno che non sia stato un morso durante la notte)..lui ha detto che non è possibile che sia allergia ma al massimo fastidi visto che ho la lingua cotta (ho avuto un mese e mezzo fa un restringimento alla gola, palato gonfio eaddisittura un piccolo livido al lato del naso,con prurito e rossore intorno al collo a causa del flukimex 200mg -fluconazolo)sono ancora in via di guarigione dalla precedente esperienza che mi ha portato non pochi danni alla mia cavità orale e sinceramente ho paura di assumere medicine che mi fanno sempre reazioni strane..esiste qualcosa per poter sgonfiare i miei organi (fegato e colicisti) senza avere sempre problemi visto che penso che un mese e mezzo di assenza di medicinali e poco per poter dire di stare bene???Un ultima cosa io rispetto e credo nella vostra medicina non convenzionale anzi devo dirle di piu sono stata in cura anzi piu che cura dieta con un omeopata che mi ha sempre dato ottimi consigli anche per dolori e situazioni varie organiche purtroppo questo medico che è del nord non viene piu nelle mie zone .. quindi io non so proprio a chi rivolgermi...la ringrazio sentitamente cordiali saluti.

[#8] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente, esistono certamente rimedi utili che la potrebbero aiutare ma è indispensabile una visita diretta con un medico esperto. Questo perchè in omeopatia la cura non si da sulla base di un sintomo/disturbo ma sui sintomi peculiari sia fisici che mentali che costituzionali della persona in quel particolare periodo della sua vita.
Non è possibile inoltre fare prescrizioni on-line su questo sito.
Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#9] dopo  
Utente 106XXX

Grazie per la risposta .... cerchero nella mia città anche perche non so a chi rivolgermi...sono di da poco a Salerno. La ringrazio ancora, Cordiali Saluti.

[#10] dopo  
Utente 106XXX

Gentile dottore vorrei chiederle un parere, sto avendo una serie di spasmi muscolari, facciali e mascellari e anche tra spalle e collo.Penso che tutto cio' sia dovuto a una forma di scarico di stress che ho accumulato nel corso di questo ultimo anno e mezzo.Il mio dentista mi dice sempre che i miei dolori dentali sono dovuti a un forte digrignamento dei denti notturni con conseguente dolore al collo e viso.Ricordo che in passato, quando ero in cura con un ottimo dottore naturopata ma non della mia città,ebbi a causa di un forte choc o trauma mantale un forte irrigidimento del viso ai lati.Mi diede delle goce di passiflora incarnata, per farmi rilassare 30 gocce mattina e sera.Volevo cortesemente chiederle se posso usarla anche in questo caso...mi sto creando una serie di infiammazioni nevralgiche al viso e collo , anche la lingua a volte si contrae e mi da senso di soffocamaneto(ma questo è a causa mia che "gioco con una papilla che si è atrofizzata a causa di una brutta reazione a un medicinale,non mi dilungo di piu').In ultimo esistono rimedi naturali contro la candida vaginale, perchè nonostante io faccia uso ormai da un anno di vari fermenti lattici appena è possibile mi ritorna ...tipo al mare oppure a causa di terapie.Sono migliori i Ferlavi (consigliati dalla ginecologa) o i VSL3 (consigliati dal nutrizionista),tenga anche presente che io ho fatto una dieta ,con la quale ho perso 15 chili,dieta proteica e su base acida. La ingrazio Cordiali Saluti.

[#11] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
rimedi utili in omeopatia ne esistono per entrambi i disturbi che cita. Questi necessitano comunque di un approfondimento diagnostico che solo il medico che l'ha in visita può fare.
Il rimedio "passiflora incarnata" non è un rimedio omeopatico ma fitoterapico e non voglio esprimere giudizi su ciò che non è il mio campo.
Per la candida i maggiori risultati si hanno "aggredendola" sia con rimedi omeopatici per via interna (che come al solito necessitano di una visita approfondita con un medico competente, per essere trovati) sia con rimedi esterni e con strategie dietetiche.
Una buona cosa è fare dei lavaggi quotidiani in loco con bicarbonato di sodio (una punta di coltello per tazza d’acqua, al mattino), alternandolo dopo 1 mese d'uso quotidiano con tea tree oil (olio tea tree: 5 gocce diluite in 250cl di acqua bollita) e assumere anche il tea tree ogni mattina, 3 gocce inghiottite insieme ad un pezzetto di cibo solido.
Evitare il più possibile latte, latticini, zuccheri e farine bianche e abbondare con verdure (soprattutto crude e ad inizio pasto), carote, kiwi, pere, mele, arance, mandarini, ananas, pompelmo, noci, legumi, yogurt non zuccherato.
Queste sono alcune indicazioni generiche, per la cura si rivolga ad un medico omeopata esperto e vedrà che con molta probabilità verrà a capo dei suoi problemi.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#12] dopo  
Utente 106XXX

Grazie dottore, ho utilizzato il bicarbonato sto molto meglio, ho solo un problema dovrei riuscire a risanare l' epitelio della mucosa naginale, assottigliato sicuramente (a detto della ginecologa) da un insieme di fattori utilizzo , medicinali, orali e locali, utilizzo durante durante 1 giorno di mare del tampone interno (non li uso mai è stata un' emergenza),e arrivo delle mestruzioni (i sintomi sono peggiorati)..stavo meglio tanto meglio...assumo comunque in continuazione fermenti vivi, e vitamine ( che mi hanno aiutato moltissimo nel risanamento della mia lingua , se ricorda il danno provocato dal flukimex con la crescita papillare).La ringrazio per i suoi consigli precedenti Grazie Cordiali saluti.