(forse) cisti pineale, vorrei un vostro consulto

Buonasera voglio subito specificare che martedi farò una risonanza magnetica con contrasto e dopo incontrero' un neurologo; però come ben si sà quando capitano le cose al cervello si sta sempre in pensiero ed io è una settimana che sto in pensiero dalla mattina alla sera.dopo un periodo di mal di testa forte e continuo (forse dovuto allo stress del nuovo stancante lavoro) mi hanno fatto fare una serie di esami tra cui una risonanza che riporto di seguito:

Esame eseguito in condizioni basali mediante sequenze sagittale T1 SE, assiali T2 TSE-FLAIR coronale FLAIR_SPAIR in paziente affetta da cefalea.
Eseguita inoltre sequenza da diffusione
Formazione espansiva extra-assiale della linea mediana è apprezzabile in regione pineale di aspetto cistico che mostra diametri assiali di circa un centimetro a morfologia abbastanza regolare e tondeggiante;sembra mostrare esili pareti e margini definiti; è caratterizzata da intensità di segnale simil-liquorale nelle sequenze T1-T2 pesate ed intermedia-elevata nella sequenza FLAIR; si situa in contatto con la parete posteriore del terzo ventricolo anteriormente e con la porzione postero-mediale dei talami antero-lateralmente;oblitera in parte la cisterna della lamina del tetto; la lesione esercita minimo effetto compressivo sulle strutture della commissura posteriore: non si osservano alterazioni di segnale o morfologiche di tipo displasico od ipoplasico del tessuto encefalico contiguo; in particolare la formazione si adagia sul profilo superiore dei collicoli superiori senza causarne deformazione; non è riconoscibila la ghiandola pineale; la formazione non mostra inoltre effetto ostruttivo sulla circolazione liquorale e sul sistema ventricolare; in sequenza diffusion la lesione appare isointensa liquor; il contenuto della formazione pseudocistica appare discretamente omogeneo, verosimilmente di tipo iper-proteico;siipotizza cisti della ghiandola pineale,benigna,meritevole di controllo neuroradiologico evolutivo;possibile la cisti subaracnoidea della linea mediana in regione pineale a contenuto iperproteico;appare meno probabile,per il segnale della lesione apprezzabile in diffusion,la cisti dermoide della linea mediana;siconsiglia,oltre al controllo RM morfo-dimensionale evolutivo,completamento mediante RM con MDC onde escludere impregnazioni patologiche di componenti tessutali solide o vascolarizzate (pineocitome,germinoma);necessario ulteriore raccordo clinico specialistico e laboratoristico.
Non alterazioni focali dell'intensità di segnale delle strutture del cervelletto,del tronco encefalico e degli emisferi cerebrali.
In asse le strutture della linea mediana ed il quarto ventricolo.
Sistema ventricolare di regolare ampiezza e simmetrisa.
Regolare rappresentazione delle circonvoluzioni cerebrali alla convessità.

La ciste in questione, la cui tipologia è da chiarire, se fosse da togliere è pericoloso l'intervento o lo è come tutti gli interventi? nel caso come avviene?
GRAZIE davvero
[#1]
Attivo dal 2009 al 2010
Neurochirurgo
Comprendo il suo stato d'animo ma - come lei stesso immagina - è fondamentale approfondire la diagnosi per capire di fronte a cosa ci si trova.

Come mai ha fatto la RM? Aveva solo mal di testa o le è stato riscontrato qualche disturbo neurologico?

Le formazioni espansive della ghiandola pineale, come premesso dal neuroradiologo (che le ha appunto richiesto di integrare la RM con la somministrazione di mdc), sono di vario tipo.

A seconda della natura, può essere possibile (qualora fosse necessario un intervento chirurgico) approcciare la lesione per via classica o neuroendoscopica.

Queste valutazioni, come può comprendere, vanno però fatte alla luce del risultato della RM con Gd (da esibire al neurochirurgo) e della valutazione clinica specialistica.

Cordialmente,
[#2]
dopo
Utente
Utente
si immagino che di fronte alla pochezza della informazioni non si possa capire bene. però c'è molta differenza tra i tipi di intervento dal punto di vista delle complicazioni?

cioè in pratica mi chiedo, ci si deve preoccupare delle complicazioni (eventuali) dovute ad un intervento? oppure ci si deve preoccupare di fronte al fatto che sia una cisti di un tipo piuttosto che un altro?

(avevo solo mal di testa e mi è stato fatto fare l'esame come test di routine; inoltre oramai il mal di testa sembra affievolito avviene solo due volte al mese indice forse che era dovuto allo stress)
[#3]
Attivo dal 2009 al 2010
Neurochirurgo
Non le fa bene, mi creda, valutare tutte le possibili complicanze prima ancora di sapere di fronte a cosa si trova.

In questa fase, le si potrebbero prospettare migliaia di evenienze, senza però essere certi di nulla.

Accetti il mio consiglio: non metta il carro davanti ai buoi.

Cordialmente,
[#4]
dopo
Utente
Utente
Farò come dice, anche se la paura rimane come prima, se non di più.
Dalla Sua risposta sembra quasi che ci sia la possibilità di qualcosa così grave che è meglio non pensarci prima del tempo.

cordiali saluti
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile ragazzo,
quanto emerge dalla descrizione del referto della RM, sembrerebbe trattarsi di una cavità cistica in prossimità della ghiandola pineale.
Come suggerito dal neuroradiologo è importante eseguire maggiori approfondimenti, ma il tutto farebbe propendere per una cisti da tenere periodicamente sotto controllo.

Auguri e buona domenica.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie infinite davvero, Lei non immagina quanto mi è stato d'aiuto arrivare stasera e leggere questo!

Buona domenica anche a Lei

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio