Dolore alla nuca

salve egregio dottore sono un ragazzo d 28 anni,e da circa 1 mese giorni soffro di dolore alla testa,più precisamente pressione alle tempie,indolinzimento e dolorini alla nuca e se premo in un punto preciso della nuca mi fa male ,questo dovuto ad una sforzo fisico,durante il quale ho sentito una specie di strappo che ha avuto inizio dal collo per poi protrarsi in questi sintomi che le ho descritto,ed in certe posizioni con il capo piegato sento troppa pressione nella testa,e nelle tempie,dove mettendo le dita sento pulsare la vena in modo molto violento,riesco a dormire tranquillamente,il problema è durante il giorno dove si presentano questi sintomi..premetto che sono molto ansioso e mi curo con zoloft una compressa al dì,ma su tutti gli episodi di ansia che ho avuto(ne soffro da 7 anni) non mi è mai venuto il dolore di testa e mai e poi mai ne ho sofferto(non so cosa sono i dolori di testa).d'altronde l'episodio del mal di testa dovuto allo sforzo è avvenuto in totale serenità,quindi dottore il dolore cè l'ho davvero ed è ad intermittenza mi passa il dolore e sento dopo l'intorpidimento che non passa,inoltre sento degli scricchiolii all'interno del collo e in una determinata posizione mi fa male,sentendo all'interno come un nervo che è infiammato.ho molta paura dottore tanta da non potermi far fare le mie attività quotidiane e ho paura che possa essere una aneurisma,che in seguito allo sforzo si sia rotta!!sono andato dal neurologo e dopo una visita neurologica superficiale mi ha detto che è una probabile cefalea tensiva dovuta all'ansia,e quindi mi ha prescritto xanax 10 gocce al giorno x tre volte e un antifiammatorio froben..devo dire che il dolore è diminuito,ma ho sempre il fastidio alla nuca e alle tempie, e se premo dietro la nuca mi fa sempre male anche prendendo l'antidolorifico..il neurologo non ha voluto farmi la tac e non capisco perchè?cosa ne pensa dottore possiamo escludere un aneurisma cerebrale grazie dottore...

[#1]
Dr. Alessandro Rinaldi Neurochirurgo, Neurologo 377 20 7
gentile signore
dalla sua descrizione (e dal fatto che sia in grado di farla) escluderei la possibilità della rottura di un aneurisma cerebrale, che difficilmente le permetterebbe di stare davanti al computer a scrivere.
PEnso che più probabilmente si tratti di discoartrosi cervicale, con la possibilità di una contrattura scatenata da un movimento brusco e sbagliato.
Comunque le consiglio di fare una RM, comprendendo un studio della colonna cervicale e angio-RM cerebrale.
In attesa di sue notizie,
i più cordiali saluti,

Dr. Alessandro  Rinaldi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la sua prontissima risposta!!già nel 2010 feci una tac al cranio in. Seguito ad un incidente stradale e risultò tutto negativo il fatto è che sia il mio neurologo e sia il mio medico curante non voglio farmi fare nessun esame perché sto bene,d'altronde non fumo ho la pressione sempre 120/80 non bevo alcolici e caffè e non faccio uso di droghe ed in famiglia non ci sono casi di aneurisma... Quindi dottore loro dicono che sto bene e che fare esami alla ceca non conviene,e dicono che la cefalea regredira con il tempo infatti solo in determinate posture mi dj male la testa in altre no!cosa ne pensa ? Grazie dottore per la sua disponibilità oltre che alla professionalità!

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa