Cisti aracnoidea ed ernia

Gentili dottori, sono una donna di 40 anni, da diversi anni sofferente di frequenti mal di testa e cervico-brachialgia. Due settimane fa, a causa della caduta sulla testa di un oggetto pesante (non ho avuto perdita di conoscenza ma solo dolore in loco), seguito dopo alcuni giorni ha fatto seguito un forte dolore al collo-schiena con mal di testa, vertigini, nausea, difficoltà di movimento, solo parzialmente risolta con terapia di voltaren+muscoril punture per 5 gg, e airtal compresse a seguire, il medico di base mi ha consigliato di eseguire per sicurezza rm encefalo e rachide.
Vi riporto i referti, soffermandomi solo sulle indicazioni non fisiologiche:
Encefalo
- Maggiore rappresentazione della cisterna magna, da cisti aracnoidea con spessore massimo di circa 22 mm. (Il resto nella norma)
RMN Cervicale
- Ridotta la lordosi cervicale
- Spondilo disco-artrosi del tratto C4-C7
- In C3- C4 si apprezza modesta protusione discale osteofitosica postero-paracentrale sx.
- A livello dello spazio intersomatico C5-C6 si apprezza minuta ernia discale postero-centrale.
- In C6- C7 più ampia ernia discale postero paracentrale dx con impronta sulla superfice midollare. (Il resto nella norma).
RMN Dorso-lombo-sacrale
- Ridotta la fisiologica lordosi.
- Diffusi, moderati fenomeni di spondilo-discoartrosi.
- In D12- L1 ed L1-L2 si apprezza modesto bulging discale postero – centrale.
- Deformazione ad uncino del coccige. (Il resto è nella norma)
Il medico di base, analizzando i referti, mi ha indirizzato verso una valutazione neurochirurgica. In attesa della visita, vorrei capirci qualcosa, anche il dolore pur attenuandosi non è scomparso e mi ha impensierito quella cisti, non rilevata nella rm encefalo effettuata 4 anni prima.
Fiduciosa nella vostra sollecita risposta, porgo i più cordiali saluti.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Gentile Utente,
la sua è una situazione complessa che richiede necessariamente di essere valutata da vicino, nel senso di visionare le immagini di questa formazione cistica e contemporaneamente dell'ernia discale a livello del rachide cervicale. Se vuole avere, comunque, una panoramica sia sul trauma cranico che sulla cervicalgia, può leggere i miei articoli su questi due argomenti nella Sezione Speciali Salute di questo sito.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, la ringrazio per la celere e cortese risposta e, in attesa di eseguire quanto prima la visita neurochirurgica, volevo sottoporre alla sua attenzione un quesito. Da diversi giorni prima solo sul gluteo dx per poi anche sulla coscia destra, avverto un bruciore (tipo scottatura) che si esacerba con il contatto. In un primo momento l'avevo attribuito all'effetto delle punture, ma il medico di base mi ha detto che si tratta di un effetto della discopatia, con irritazione dei nervi, prescrivendomi un altro antiinfiammatorio. La discopatia può comportare questi disturbi? In passato mi è capito di aver dolori, formicoli ma non avevo mai provato sintomi simili. La ringrazio anticipatamente e la saluto con cordialità.
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Gentile Signora,
non capisco bene di quale ernia stia parlando, considerato che con la Risonanza del segmento lombare è stato evidenziato solo un modesto bulging discale al metamero L1-L2. Il fenomeno descritto deve essere valutato clinicamente, in quanto potrebbe essere completamente estraneo ad un coinvolgimento radicolare ma originato da una sindrome del piriforme, che è di origine muscolare, e che potrebbe dare il tipo di disturbo che lei descrive.
Mi tenga informato di come procede.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa