Chiarimento esito TAC cranio

Buongiorno, vi sottopongo il mio problema in maniera più dettagliata possibile.
Da qualche mese, ho notato l’osso parietale dx MOLTO sporgente, e da circa un mese a questa parte lamento sempre mal di testa specie nella zona interessata, nausea e offuscamento della vista, specie nell’occhio destro, fino a 2 settimana fa in cui mi sono bloccata con la spalla. Andando dal medico mi ha prescritto puntura di voltaren e muscoril + tachipirina 1000 per 6gg. La spalla è praticamente a posto, il mal di testa non è scomparso ma si è attenuato (mi torna un po’ più intenso verso sera). Dato che però la “sporgenza” continua a farmi male mi è stata prescritta una tac senza mezzo di contrasto, e questo è l’esito:

Formazione espansiva di 54x13mm a sviluppo intradiploico di densità disomogenea Per la presenza di ampie aree litiche associate a componenti calcifiche di minore entità interessa l’osso parietale di destra deformandolo esternamente. La lesione determina erosione del tavolato esterno nelle porzioni più craniali della stessa il tavolato interno invece è conservato. i tessuti molli non sembrano essere coinvolti. La lesione con caratteristiche non francamente maligne non è di univoca interpretazione ed è meritevole di approfondimento diagnostico.

Ora, io non capisco nulla di medicina, sono spaventata possa trattarsi di un tumore osseo maligno (quel francamente non è per nulla rassicurante). Cercando su internet ho trovato le peggio cose, ma non voglio fasciarmi la testa e preferisco avere un suo consulto, ovviamente tenendo conto che è online e quindi non di presenza.
Grazie
[#1]
Dr. Alessandro Rinaldi Neurochirurgo, Neurologo 377 20 7
Buon pomeriggio
In effetti leggendo su internet senza una competenza specifica si possono avere inforemazioni fuorvianti. Ciodetto è ovvio che il parere di un buon radiologo è quello che può più avvicinarsi alla realtà delle cose. Senza aver visto le immagini o la paziente si potrebbbe azzardare l'ipotesi di un semplice granuloma o equivalente malattia infiammatoria. Potrebbe convenire osservare per qualche mese l'evoluzione del quadro radiologico e decidere se cresce di asportarlo per esame istologico. Un intervento chirurgico sul solo tavolato cranico dovrebbe rientrare in un rischio contenuto.
Cordiali saluti

Dr. Alessandro  Rinaldi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta dottore!
Sono un minimo più tranquilla, ma l’idea di un intervento mi sta facendo tremare da quando ho ritirato il referto.
Vorrei solo chiederle altre tre cose:
1- cosa vuol dire: ampie aree litiriche?
2- cosa si intende con erosione del tavolato esterno?
3- come dimensioni di lesione 54x13mm non le sembra molto “grande” il massimo che ho letto erano di 20mm.

Dubito saprò se il tutto è benigno o maligno prima della risonanza, lei pensa che quel francamente possa essere rassicurante?
Ah, non l’ho detto all’inizio, ho 24 anni, non credo sia influente, ma ci tenevo lo stesso a specificarlo
Grazie ancora.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, immagino non abbia avuto modo/tempo di rispondere ai miei altri quesiti.
Qualora ne avesse modo volevo aggiornarla:
Oggi 03/05 ho effettuato gli esami del sangue per potermi sottoporre alla rx con contrasto dell’encefalo, circa 1 ora dopo ho cominciato ad accusare fortissima nausea e una leggera febbre. Sono sconfortata in quanto fino a ieri non stavo bene, ma la situazione era almeno migliorata.
Posto questo aggiornamento, mi farebbe piacere una sua opinione in merito (anche rispetto alle domande precedenti)
Grazie.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, spero abbia tempo di rispondermi, dato che ho trovato molto utile la sua risposta in merito alla Tac. Come detto dovevo essere sottoposta a RX con e senza contrasto, le riporto l’esito:
Si conferma processo espansivo extracranico con rigonfiamento della diploe dell’osso parietale destro. La massa è ipointensa in T2WI ed isoinstensa con la grigia nelle immagini T1WI. Lo spessore della massa misura circa 12 mm e nel suo punto massimo si estende per circa 53 mm. La lesione determina erosione del tavolato esterno delle porzioni più craniali della stessa mentre il tavolato interno appare conservato. la massa non pare infiltrare i tessuti molli sottocutanei. Il sistema ventricolare e gli spazi subaracnoidei della base e della convessità cerebrali e cerebellari sono in asse, di dimensioni normali. Nell’encefalo non si riconoscono aree di morfologia alterata né di intensità di segnale patologica in sede sopra e sottotentoriale. Non si notano segni di alterata impregnazione contrastografica dopo somministrazione e.v di gaodolino. Si riconoscono le normali immagini di flusso nei vasi arteriosi a livello del circolo di Willis, delle arterie basilare e vertebrali e dei seni durali venosi sagittale superiore retto. Le parti visualizzate dei seni paranasali e le cellette mastoidee sono normoareate. Conclusioni: processo espansivo intra diploiche nell’osso parietale destro. Non vi sono segni di estensione all’encefalo.

Il fatto che non compaia la parola maligno è un buon segno? Quali potrebbero essere i modi per procedere? Leggevo che potrebbe trattarsi di metastasi, ma come già le accennavo io sono sempre stata in salute, quindi non ho mai effettuato altre visite specifiche, dovrei farle?
Grazie.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio