Cervicale

Buonasera,
da qualche mese lamento un forte dolore alla cervicale, su indicazione dell'ortopedico ho provveduto a fare una risonanza magnetica dalla quale si evince "rettilinizzazione del tratto cervicale con tendenza ad inversione.fenomeni degenerativi dei dischi intersomatici esaminati.modesta protrusione discale posteriore nel canale rachideo del disco intersomatico in c2-c3.normali rapporti disco-somatici in c3-c4.in c4-c5 il disco, degenerato, aggetta posteriormente nel canale rachideo, con lieve maggiore estrinsecazione a destra configurando una condizione ai limiti tra una protrusione discale o un ernia.nello spazio sottostante in c5-c6 è presente una piccola ernia discale ad estrinsecazione nel canale rachideo in sede mediana, intralegamentaria e con impronta sul sacco durale.nell'ultimo spazio intersomatico in c6-c7 è visibile un altra ernia ad estrinsecazione nel canale rachideo in sede mediana paramediana e laterale destra con secondaria compressione sacculo-radicolare.diffusa modesta osteofitosi margino somatica .non alterazioni del segnale del midollo spinale". mi rivolgo a voi perche oltre ad avere i soliti dolori al collo , vertigini e formicolii, quello che più mi disturba è il fatto che sento dolore ai denti alla mandibola e una pressione al naso.... sono stata anche dall'otorino il quale dopo un'attenta visita e dopo aver anche lui visionalo il cd della RM mi da detti che dal punto di sta clinico ORL non cè niente. Di mia iniziativa sono quindi andata dal dentista un medico specializzato in ATM dopo aver fatto una attenta visita con anche panoramica dentaria per escludere carie, lo specialista in ATM mi ha detto che puo trattarsi al 98% di ATM dx e sx, in conseguenza di tanto mi ha prescrito una RMN delle ATM dx e sx più un elettromiografia dei muscoli mandibolari.
Mi rivolgo al vostro prezziosissimo parere perchè sono molto preoccupata io non avverto nessun dolore durante la masticazione e nessun rumore in apertura e chiusura della bocca. Sono stata sottoposta ad un forte stress emotivo per circa 8 mesi in quanto ricoverata con mio figlio per curare un linfoma, non so se questo ha potuto incidere sullo sfocciare dei miei dolori improvvisi.
Vi ringrazio anticipatamente .
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
per giungere a una diagnosi corretta è necessario visionare gli esami eseguiti e, soprattutto, valutare i sintomi da Lei riferiti e quelli eventualmente rilevabili con l'esame clinico.
La RM cervicale mette in evidenza una condizione di spondilodiscoartrosi verosimilmente responsabile dei Suoi disturbi.
Però non tutto ciò che il radiologo , correttamente, descrive ha rilevanza clinica. Spetta al clinico mettere in relazione la patologia con i sintomi.
Per quanto riguarda la ATM non credo che ne sia responsabile.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, grazie mille per la celere risposta.
A chi mi devo rivolgere a parer suo per un esame clinico? oltre alla RM e alla vistita ORL non ho fatto altro, posso farle avere le immagini della RM? Cosa mi consiglia ?
Grazie mille, cordiali saluti.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
A un neurochirurgo
Vedere solo le immagini ha poco significato se non si fa la correlazione con la clinica, ovvero con ciò che risalta dalla visita medica.
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, provvederò a fissare una visita da un neurochirurgo.
Cordiali saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio