Utente 544XXX
Salve a tutti sono un ragazzo di 18 anni molto ansioso ed ipocondriaco. Ho passato un bruttissimo periodo, a causa della mia ipocondria, durato 4 mesi in cui non facevo altro che pensare di avere brutte malattie per tutto il giorno. Questo periodo è "finito" verso maggio con la fine della scuola. Da qui non ho avuto più alcun tipo di sintomo (sintomi che accusavo (amnesia, fitte di pochi secondi diffuse in tutto il capo, diminuzione della vista, SMENTITA DA UNA VISITA OCULISTICA, visione di "mosche volanti" e acufene che l'otorino mi ha detto che è dovuto alla presenza di muco nelle orecchie, sono anche allergico) tutti questi sintomi sono spariti tranne l'acufene. Ultimamente a causa di un operazione al legamento crociato anteriore sono sempre chiuso in casa e l "purtroppo" la mia mente cammina molto e mi è tornata un po' di paura. Avvolte ho la sensazione di svenire quando mi alzo da seduto. Avverto un senso di fastidio tipo attacco di panico dalla testa al torace nella parte posteriore. Questo sintomo si è un po' placato ma oggi ne è comparso un altro. Sembra che quando mi sforzo per defecare, o compio qualsiasi manovra di quel tipo, avverto un dolore/fastidio nella parte posteriore e superiore della testa. Ho letto su Internet che questo sintomo è molto preoccupante e indica gravi patologie. Non so se può esservi di aiuto ma aggiungo che circa 2 mesi fa ho effettuato una risonanza magnetica APERTA con macchina a basso campo (0,3t) ed è risultato tutto nella norma. Ho 2 domande principali da porvi. 1 ESSENDO LA RISONANZA A BASSO CAMPO PUÒ ESSERE CHE SIA SFUGGITO QUALCOSA AL RADIOLOGO OPPURE CHE QUALCOSA NON SI SIA VISTO? 2 CON I SINTOMI MENZIONATI SOPRA C'È DA PREOCCUPARSI? Grazie.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio ragazzo,
sulla base dei fenomeni che hai riferito, prima di inquadrare il tutto nell'ambito di una somatizzazione sulla base di un disturbo d'ansia, è opportuno che ti sottoponga ad una valutazione da parte di un Neurologo, che innanzitutto esamini la Risonanza Magnetica che hai effettuato, raccolga un'anamnesi corretta e ti sottoponga ad uno scrupoloso esame neurologico.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 544XXX

Grazie mille dottore. Ma secondo lei potrebbe esserci qualcosa di grave?

[#3] dopo  
Utente 544XXX

Dottore io ho molta paura di un brutto male

[#4]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non drammatizzare e seguiti il consiglio che ti ho già dato
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#5] dopo  
Utente 544XXX

Va bene grazie mille dottore. Ma secondo lei è qualcosa di grave? (con i limiti del consulto a distanza)