Glioblastoma

Salve, il 24 agosto mia suocera di 68 anni è stata portata in ospedale in seguito ad una serie di cadute e dal fatto che non si sentiva molto bene, aveva continui mal di testa.

Abbiamo fatto una serie di controlli, tra cui il Carlo besta.

Ci hanno detto che si tratta molto probabilmente di un glioblastoma di alto grado, ma non c'è una sicurezza in quanto non è operabile e non abbiamo dato il consenso ad una biopsia in quanto ci hanno detto che molto probabilmente non sarebbe sopravvissuta oppure avrebbe creato qualche handicap... Il tumore si trova nel corpo calloso e tocca il terzo ventricolo.
Consideri che il 28 agosto tramite risonanza il tumore era di 3 cm.
Secondo lei qual è l aspettativa di vita?
Cosa dobbiamo aspettarci?
Le sono iniziate mini convulsioni.
Attendo una risposta grazie
[#1]
Dr. Ettore Sannino Neurochirurgo 93 6
Gentile signora, indubbiamente la sede del tumore lo rende inoperabile. Francamente non condivido la rinuncia, a priori, alla biopsia. La diagnosi del tipo di tumore condizionerebbe un eventuale trattamento, a questo punto alternativo alla chirurgia e potremmo avere risposte più precise ad alcuni dei suoi quesiti: prognosi, aspettativa di vita, qualità della vita stessa. Ma la scelta potrebbe essere condizionata dall'età della paziente. La signora quanti anni ha?

Dr. Ettore Sannino

[#2]
dopo
Utente
Utente
La signora ha 68 anni. Il dottore però ci ha avvisati che con la biopsia, dato il punto dove si trova il tumore, non c'era molta probabilità di soppravvivenza o comunque sia potevamo creare qualche deficit. Senza biopsia quindi non possiamo sapere o avere qualche informazione in più? In base ad altri pazienti? Grazie
[#3]
dopo
Utente
Utente
Secondo lei è opportuno eseguire un altra tac, dato che sono passati due mesi è la signora per fortuna è stabile, ed è come il primo giorno che è tornata a casa?
[#4]
Dr. Ettore Sannino Neurochirurgo 93 6
Gentilissima, mi scusi per il ritardo nella risposta, ma attualmente si vivono tempi difficili. La biopsia è. a mio giudizio, indispensabile per avere una diagnosi istologica e poter avviare un discorso con un oncologo, dal momento che mi dice che il tumore è stato giudicato inoperabile, Tengo a precisarle che stiamo discutendo di un caso in maniera atipica poiché il dovere di uno specialista è visionare le immagini della RM encefalo della signora. Una donna di 68 anni merita quanto meno la diagnosi di natura, Dopo due mesi, o anche tre, non è indispensabile fare un'ulteriore indagine, ma in ogni caso, non faccia TC ma risonanza con contrasto. Spero di essere perdonato per il ritardo nella risposta. Auguri di cuore

Dr. Ettore Sannino

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per il consulto, la sua disponibilità e gentilezza.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Scusi di nuovo, abbiamo prenotato la risonanza magnetica, ma nel frattempo ci hanno fatto fare le analisi tumorali. I marcatori CEA sono a 5.12 e CA 15_3 47.1
CI hanno spiegato che sono risultati più che buoni per la diagnosi che avevano detto. Volevo chiedervi se è possibile che sia un glioblastoma come hanno detto, perché informandomi in 2 3 mesi il glioblastoma ti uccide ed è molto aggressivo. Cosa che invece per fortuna mia suocera non ha, la crescita ci hanno detto che sarà molto lenta dato che sono passati quasi 3 mesi. Spero in una lucidazione grazie
[#7]
Dr. Ettore Sannino Neurochirurgo 93 6
Gentile signora, purtroppo in medicina regole rigide non ce ne sono. Tra l'altro ancora una diagnosi certa non è stata formulata. I markers tumorali sono attendibili ma a volte danno falsi negativi o positivi. Le ripeto, una diagnosi è l'effetto di una somma di dati e non è mai possibile in una sede come questa. Un consulto on line può solo orientare, suggerire ma mai potrà essere esaustivo. Nel frattempo la risonanza è stata fatta? Ha valutato altre opzioni per praticare una biopsia, a mio giudizio indispensabile, laddove la risonanza avallasse il sospetto? Cordialmente

Dr. Ettore Sannino

[#8]
dopo
Utente
Utente
La risonanza ha dato il seguenti esito:
UN INCREMENTO DIMENSIONALE DELLA NOTA NEOFORMAZIONE INTERESSANTE IL TRONCO DEL CORPO CALLOSO PER POI SVILUPPARSI NELLA SOSTANZA BIANCA SOPRAVENTRICOLARE DI ENTRAMBI I CENTRI SEMIOVALI. E ORA VISIBILE ULTERIORE NUCLEO PATOLOGICO IMMEDIATAMENTE SOTTOCORTICALE FRONTALE SUPERIORE DESTRO.
L ESPANSO COMPRIME I VENTRICOLO LATERALI, ATTUALMENTE SI NOTA LA COMPARSA DI UNA DILATAZIONEDEL CARREFOUR E DEL CORNO TEMPORALE DEL VENTRICOLO LATERALE DESTRO CON SEGNI DI RIASSORBIMENTO TRANSEPENDIMALE AGLI STESSI LIVELLI.
IL PROCESSO ESPANSIVO, PRIMA DEFINITO, HA SEGNALE IPOINTENSO IN T1. IN T2 SONO PRESENTE DELLE QUOTE DI IPOINTENSITÀ INTRALESIONALI ALMENO IN PARTE RIFERIBILI A VASCOLARIZZAZIONE PATOLOGICA.
DOPO CONTRASTO SI ASSISTE AD ENHANCEMENT DISOMOGENEO PER LA PRESENZA DI QUOTE SOLIDE.
L ESAME SPETTROSCOPICO DOCUMENTA UN MARCATO PICCO PATOLOGICO NELL AR3A DEI LIPIDI.L INDICE rCBV E MOLTO ELEVATO.
L IMPRESSIONE DIAGNOSTICA E CHE SI TRATTI DI LESIONE GLIALE DI ALTO GRADO

ATTENDO RISPOSTA GRAZIE
[#9]
Dr. Ettore Sannino Neurochirurgo 93 6
Buonasera. Ho letto l'esito della risonanza e condivido l'ipotesi diagnostica di lesione gliale di alto grado. Se devo essere sincero le aspettative di vita sono scarse. Il problema è se sia opportuno praticare radioterapia per sperare di allungare l'attesa di vita. Le suggerisco di consultare un oncologo ed un radioterapista. La biopsia non ha alcun senso se non quello di una conferma diagnostica. Mi spiace tanto.

Dr. Ettore Sannino

[#10]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore per la sua serietà e professionalità. Mi ha detto le stesse cose che mi hanno detto gli altri dottori. Un grazie di cuore. Questo sito e i vostri consulti sono davvero utili e aiutano noi gente disperata. Grazie
[#11]
Dr. Ettore Sannino Neurochirurgo 93 6
Mi spiace davvero anche se non ho conosciuto di persona la signora

Dr. Ettore Sannino

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa