Una sull'altra,non ce la facevo,anche dritte non sopportavo il peso stesso delle mie gambe

Carissimi dottori,
vorrei esporvi la mia situazione.sono una ragazza di 27 anni.
Circa 2 anni fa,d’estate sono comparsi i primi sintomi alle gambe che io descriverei come stanchezza e sensazione di debolezza.scrivo sensazione perché secondo me,non era debolezza vera e propria perché se avevo necessità di alzarmi(per es.per andare in bagno…)riuscivo a farlo senza problemi,solo con un po’ più di fatica.questo fastidio(e non dolore)era quasi perenne,quando ero a riposo e quando camminavo,salivo le scale ecc…
Se chiedevo in giro,mi dicevano che era il caldo e dopo un pò,anch’io ho cominciato a pensare che fossi solo spossata…infatti finisce l’estate,finisce anche il fastidio.
Ricomincia l’estate l’anno seguente,ricomincia anche la stanchezza.quindi era come se avessi avuto la certezza che era solo colpa del caldo!
Di nuovo,passa l’estate passa il fastidio.Arriva l’inverno,(esattamente dicembre dell’anno scorso)nel giro di 3 mesi mi becco 3 influenze.la più forte quasi a 40,(39,8 linee)mi debilita così tanto che in certi momenti pensavo di non farcela..
Avevo tutti i sintomi classici dell’influenza(tosse,mal di petto,diarrea,vomito,raffreddore,mal di testa ecc)ma tutto ciò si annullava rispetto al dolore delle gambe!
Per farle capire quanto mi facevano male,le dico solo che non riuscivo a sopportare il peso della coperta(leggerissimo piumone)sopra.nonostante avessi freddo,le tenevo scoperte di fianco una sull’altra,non ce la facevo,anche dritte non sopportavo il peso stesso delle mie gambe.non sapevo come fare,nonostante lo stordimento della febbre,non riuscivo neanche a dormire per il dolore e questo aggravava la situazione.era come un circolo vizioso.
Fortunatamente la febbre passa.ma le gambe che fino ad allora s’erano fatte sentire solo d’estate,non passano.
Anzi arriva l’estate e arrivano anche altri sintomi alle braccia.praticamente gli stessi delle gambe solo però in alcuni movimenti,no quando le tengo a riposo.
E cioè,quando mi lavo i capelli,mi trucco,a volte mi affatico anche quando mi lavo i denti.
Non riesco a stare seduta per più di 5 min senza appoggiare la schiena.
Passa l’estate(quindi siamo ad oggi),ma la stanchezza a gambe e braccia resta,anzi ultimamente ho un altro sintomo che mi ha convinta a chiedere parere qui a qualcuno perché io ho una specie di repulsione delle visite mediche ecco perché non ne ho mai fatta una.
Una specie di formicolio,prurito ai piedi,come se qualcuno m’infilzasse contemporaneamente degli spillini sotto la pianta dei piedi.di più al sinistro.questo sintomo è apparso una notte e poi niente per una settimana circa,mentre ora ha ripreso ed è presente sempre,quando cammino,quando sto ferma…
Sono una tipa piuttosto tranquilla e se sono arrivata a scrivere è perché questa situazione mi sta condizionando la vita e fino a quando erano solo le gambe e le braccia,potevo sopportare,ma ora sono al limite.
Ah,dimenticavo qualche giorno fa ho avuto una lieve gastroenterite e ciò che mi faceva più male erano le gambe!assurdo…riesco a capire se mi sta venendo anche una piccola febbre dal mal di gambe.
Ho fatto le analisi del sangue di routine,anche quel valore che interessa i muscoli(CPK credo)tutto nella norma.solo la VES un po’ alta.l’anno scorso feci una RMN dal collo fino al pube.tutto ok.
L’ultima RMN alla testa risale a 5 anni fa.ed era tutto nella norma.
Mai fatto lastre agli arti.non so,c’è qualche altro esame che dovrei fare?
Devo per forza andare a visita medica?o è qualcosa di non grave che passa col tempo?
Scusate se mi sono dilungata,ma volevo essere il più possibile dettagliata in modo da chiedere a voi se avevate una soluzione.
Grazie infinite
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

soluzioni on line purtroppo non esistono.
Le consiglio di effettuare una visita neurologica ed una reumatologica per cercare di arrivare ad una diagnosi. Eventuali altri accertamenti Le verranno prescritti dagli specialisti in questione. Non si ostini a rifiutare le visite specialistiche, ne va di mezzo la Sua qualità della vita.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Ferraloro,
grazie per la sua risposta.dopo averle scritto,ho fatto un giro nel vostro sito alla ricerca di sintomi che potessero assomigliare ai miei.e devo dire che ne ho trovati tanti,ma anche che la maggior parte erano di natura psicologica.
Io sinceramente non sto attraversando un periodo di stress,anche perché questi sintomi mi durano da più di 2 anni ormai.Anzi devo confessarle che sono preoccupata del contrario.E cioè,
io sono una tipa piuttosto poltrona,mi piace la tranquillità,non faccio sport,non ho un hobby,niente.
Fosse per me,starei sempre seduta su una poltrona a dormire.(ovviamente purtroppo non è possibile,lo so!)ed infatti non lo faccio:sono universitaria,la sera esco a passeggio,faccio le faccende domestiche,insomma poco,ma mi muovo.
Però pensavo,non è che è dovuto al fatto che non pratico sport?
Oppure può essere di natura psicologica anche se non sono stressata?
Anche se gli spillini sotto i piedi non sembrano tanto psicologici…
Ho capito che devo fare una visita specialistica,però volevo solo sapere se i miei sintomi potrebbero corrispondere a qualcosa di psicosomatico.
La prego dottore mi risponda,
grazie
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

i Suoi sintomi potrebbero essere di natura psicosomatica ma sarebbe opportuno prima escludere eventuali cause diverse. Cerchi di stare tranquilla.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentili dottori e caro dott.Ferraloro,
finalmente mi sono decisa ad andare dal mio doc(che oltretutto è mio zio)che mi ha prescritto una visita neurologica specialistica che farò a metà gennaio.
Nel frattempo volevo riferirvi cosa m’ha detto lui dopo una breve visita informale.
Ha riscontrato che ho effettivamente le pupille di grandezza diversa (mi scuso,ma non ricordo tutti i termini)ma che la differenza è poca e quindi può essere fisiologico.ok
Poi ha notato che ho un po’ di scoliosi,la spalla destra cadente,più scesa di quella sinistra,ma già lo sapevo.
Poi mi ha detto che ho il muscolo della coscia sinistra più piccolo e floscio ma anche questo può essere normale.
Poi mi ha fatto mettere sul lettino ed i miei piedi...non sono uguali.
Il sinistro che è il piede che soffre di più è più piccolo,un pò torto,non solo,mi ha fatto piegare in avanti e in dietro le dita dei piedi,ma quelle del sx non si piegavano!non del tutto,tranne l'alluce,le altre non riuscivo a comandarle.Mi sembrava di essere cretina.
Visto ciò mi ha fatto camminare sulle punte ed infatti col sx non ruscivo.
come è mai possibile?piuttosto,come è possibile che non me ne sia mai accorta?
Dottori,non so forse dovrei andare prima e privatamente.
ah,mi ha fatto anche camminare con gli occhi chiusi prima normalmente(e ce lho fatta)poi mettendo un piede davanti all'altro e non ce l'ho fatta.
Cosa ne pensate?e soprattutto,alla luce di ciò potrebbe essere solo somatizzazione?il mal di gambe e di braccia c'entra con questo?
mi rendo conto che sto diventando davvero un pò ansiosa.Insomma io tutto sommato sto bene,nel senso che non mi sento come una persona che ha una malattia grave,anzi se non fosse per questi piccoli problemini direi che sono il ritratto della salute.
In reumatologia mi hanno nominato la fibromialgia,ma sinceramente a parte la stanchezza,non riscontro altri sintomi.
Ma ora sto pensando che non è neanche tanto neurologico il problema,più che altro ortopedico.
Infatti pensandoci bene,6 anni fa circa,sono caduta e mi sono fratturata il coccige.mi dissero di stare 30 giorni a riposo,ma io ne feci si e no 10.questo più la protusione cervicale e una lieve scoliosi possono dare i problemi che accuso?
Mi scuso per il nuovo disturbo ma spero che qualcuno mi risponda,
grazie tante.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

non potendoLa visitare non posso risponderLe im modo conveniente. Non si riesce nemmeno a capire, come bene dice Lei, se il Suo problema sia ortopedico o neurologico.
Comunque effettui la visita neurologica e veda ciò che Le dice il Collega e se eventualmente Le consiglia pure la visita ortopedica.

Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
Dottori miei,
mi sono messa seduta sul letto ed ho provato ad alzare la gamba destra che è arrivata più o meno a 30-45 gradi,la sinistra si è alzata volendo esagerare di 2cm.
Appurato che non è somatizzazione,non nego di avere tanta paura,penso di avere un tumore al cervello ed ho bisogno che qualcuno mi dica che non ce l’ho.se penso che ieri stavo bene…
anzi è questo il punto:io non so se ieri stavo bene,non so se questo problema l’ho sempre avuto o mi è comparso ora,fatto sta che se l’ho scoperto è stato grazie a Lei dottor Ferraloro che mi ha spinta a fare una visita medica.
Nonostante ho anticipato la visita a lunedì,a causa di quest’ultimo problema,il pensiero di dover aspettare ancora 3-4giorni per il risultato della RMN non mi fa dormire.
Dottore le chiedo ancora,possibile che non me ne sia mai accorta?si insomma mi sentivo stanca ed affaticata,però chi non lo è?leggendo anche i vostri consulti sembra che quasi tutti lo siano!
A questo punto accetto di avere tutto,ma non un tumore,in fondo sono giovane…
E poi la testa non mi fa male.
dottore secondo Lei,dai sintomi che le ho descritto negli altri consulti,ho un tumore?
O qualche sclerosi?O più probabilmente è un ernia anche se la schiena non mi fa male?
Comunque se lo gradisce la terrò informata sull’esito della visita e della RMN.
Grazie dottore mi è stato d’aiuto,spero in una sua risposta
Con affetto
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

si tranquillizzi, faccia con fiducia la visita neurologica e la rm encefalica. Certamente, mi tenga informato.

Cordialità
[#8]
dopo
Utente
Utente
Dottor Ferraloro,
ho fatto la visita neurologica.
Purtroppo il dottore andava di fretta e mi ha visitato solo i muscoli delle gambe,con il seguente referto:
VALUTAZIONE SEGMENTARIA(in una scala da 1 a 5)
GRANDE GLUTEO SX(4)
BICIPITE FEMORALE SX(4)
ROTULEI IPERECCITABILI
RMN ENCEFALO E RACHIDE IN TOTO CON CONTRASTO
EMG ARTI INFERIORI
Sarà perchè era di fretta,mi ha detto che non ho niente di preoccupante,quindi mi sono tranquillizzata.
ma penso sia meglio chiedere un parere anche a Lei,
grazie infinite
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

mi fa piacere che il neurologo non abbia riscontrato nulla di importante e l'abbia tranquillizzata.
Esegua gli accertamenti che Le ha prescritto e mi faccia sapere.

Cordiali saluti


[#10]
dopo
Utente
Utente
Dottor Ferraloro,
volevo chiederle,considerato che ho letto che i problemi al cervello prendono anche gli occhi,
se è normale che quando rilasso gli occhi vedo doppio,
non solo,lo riesco a fare anche a comando(senza incrociare gli occhi ovviamente)e smetto quando voglio,però le spiego meglio:
lo so che è normale vedere doppio quando si fissa un oggetto e c’è un altro sullo sfondo,
però io riesco a vedere doppio anche l’oggetto fissato e quell’altro sullo sfondo ed a mantenere l’immagine doppia muovendo gli occhi,però ripeto che è un atto volontario,comincio e smetto quando voglio.
Voglio aggiungere che l’immagine che vedo a destra(che sarebbe l’occhio con la pupilla più grande)è obliqua.
Inoltre quando muovo troppo in alto l’occhio vedo un flash e mi fa male.
Volevo sapere se è normale anche che la gamba più debole è la sinistra,mentre l’occhio è il destro.
Domani ho la risonanza,
grazie
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

non potendoLa visitare non mi è possibile rispondere ai Suoi quesiti. Ha già fatto una visita oculistica?
[#12]
dopo
Utente
Utente
Caro dottor Ferraloro,
ho eseguito la risonanza senza mezzo di contrasto che rileva protusione tra c6-c7,lieve protusione tra L4-L5 e piccola ernia tra L5-S1.
Per il resto tutto ok.
Il neurologo guardandola s’è innanzitutto arrabbiato perché non hanno usato il mezzo di contrasto(l’infermiera s’è opposta ed ha avuto la meglio lei),poi ha detto che le protusioni spiegano alcune cose(debolezza gamba,alle braccia)ma la paralisi quasi totale del muscolo dell’ileopsoas(?)non è spiegata da quello.
Gli ho portato la risonanza dell’anno scorso che mi fecero dal collo al pube,dove di negativo c’era solo un residuo timico di quasi 3 cm,ma che all’epoca mi dissero(i tecnici della rmn)che non era nulla di preoccupante,così mi ha prescritto l’EMG e un altro test che mi sembra si chiami di STIMOLAZIONE RIPETITIVA e ha detto che con questi esami non c’è bisogno di ripetere la risonanza con mezzo di contrasto.
Ho cercato su internet questo muscolo ma mi sembra che non ci siano patologie legate a questo muscolo,se non un accorciamento.quindi le chiedo,potrei avere avuto un accorciamento?
Che altre patologie ci sono che interessano il muscolo?
So che è natale e voi dottori non avete tempo da perdere,però siccome per quest’altri esami dovrei aspettare un po’,volevo essere rassicurata da un suo parere.
Ringrazio anticipatamente,le auguro di passare buone feste con i suoi cari,
con affetto.
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

ha fatto pure la RM encefalica?
Chi Le ha diagnosticato la quasi paralisi del m. ileopsoas?
[#14]
dopo
Utente
Utente
Dottore mi scuso per il termine poco corretto e poco medico,infatti il punto interrogativo significava proprio l’incertezza mia del termine perché purtroppo non ho niente di scritto dal medico da poterle trascrivere ed ora le spiego esattamente perché.
Quando andai a fare visita,il neurologo,come ho già detto,andava di fretta(lo disse proprio lui)
Quindi mi fece solo il test di forza sulle gambe,tralasciando le braccia,l’addome ecc..
Insomma non mi fece una visita completa.
Riscontrò la debolezza a quei muscoli che ho trascritto sopra dal suo referto e che io non sapevo neanche d’avere.
Infatti quando capii che mi stava congedando senza aver notato la cosa per me più importante,quello per cui ero andata a visita,(e cioè che non riuscivo ad alzare la gamba da seduta e da in piedi riuscivo ad alzarla solo di 20-30 cm,mentre la destra si alzava ad angolo quasi retto)glielo mostrai.
Al che lui mi disse che non l’aveva notato perché quello che non mi faceva alzare la gamba era un muscolo che non si trovava sulla gamba(avendomi visitato lui solo le gambe),ma che era un muscolo interno all’addome che si chiama ileo psoas.
E poi mi disse che era inutile riscrivere il referto perché se ci fosse stata qualche patologia,qualsiasi fosse stato il muscolo,dalla rmn si sarebbe visto.
Ed infatti non si è visto perché la rmn ha riscontrato solo l’ernia e le protusioni che secondo lui giustificano la debolezza alla gamba,ma non quella a questo muscolo,perché da come mi ha spiegato,
questo muscolo corrisponde a vertebre dove io non ho nessun’ernia o prtusione.
Sembra strano ma purtroppo è andata così.
Non so,lei mi consiglia di cambiare dottore?cmq mi ha prescritto l’emg e un test.
Cmq la risonanza all’encefalo l’ho fatta(senza contrasto)e mi hanno detto che è pulita.
Che ne pensa?è per questo che faccio fatica a stare seduta senza appoggiare la schiena?può essere solo una malattia isolata del muscolo(accorciamento)?o problemi di postura?
grazie
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

purtroppo non posso dirLe nulla on line senza una visita diretta. Potrebbe (teoricamente) esserci un ipotonia dell'ileopsoas che come giustamente Le ha detto il neurologo si trova in addome.
Comunque faccia l'EMG e mi faccia sapere.

Cordialmente
[#16]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottor Ferraloro,
ho eseguito l’emg.A parte il significato del referto,che ha molte sigle che non capisco,volevo chiederle per cortesia prima altre delucidazioni.
Innanzi tutto volevo sapere se c’è un modo per studiare questo muscolo(ileo psoas),perché il dott. che mi ha fatto l’esame mi ha detto che non è possibile indagare su quel muscolo con l’emg,perciò mi avrebbe fatto l’esame su altri muscoli delle gambe,di cui ora le trascrivo il risultato:
“Nei muscoli retto femorale di sinistra potenziali di fascicolazione.
Ridotto il reclutamento di um nei mm retto femorale,e vasto mediale di sinistra.
Più compromesso il reclutamento nei mm Ta e EBd di sin e nei mm EBd di dx.
Nei mm RF di sx MUAP aumentato di voltaggio e durata.
Normali reperti nei mm INT e TA di dx.
Ridotta la risposta sensitiva del nervo safeno di sin.
Inferiore al 7%la caduta di ampiezza tra il1°ed il4°potenziale motorio evocato dopo stimolazione ripetitiva del nervo mediano di dx al m ABP e dopo sforzo muscolare prolungato.
CONCLUSIONI:danno neurogeno cronico di tipo plessico nei miomeri L3-L4 di sx.”
che vuol dire?
quello che intendo io,se a questi muscoli dove io cmq non avverto niente se non un po’ di fatica quando cammino in salita e faccio le scale,ho questi problemini,
all’ileopsoas,che mi fa addirittura male e non riesco a stare dritta,cosa avrò?come faccio a scoprirlo?
Poi volevo chiederle se è normale che dopo l’emg la situazione alla gamba sinistra è peggiorata,me la sento più pesante,se è un effetto dell’esame che passa col tempo…anche la mano s’è gonfiata e presenta dei lividi,e quando muovo il pollice mi fa male e mi tira il braccio.
La ringrazio anticipatamente,Le auguro buon 2010
A.
[#17]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

on line non si può valutare un'EMG senza la valutazione clinica diretta in quanto il referto EMG deve correlarsi alle condizioni cliniche. C'è anche da considerare che la RM ha rilevato una protrusione L4-L5 ed una piccola ernia discale L5-S1, mentre all'EMG il problema viene evidenziato a livello L3-L4. Pertanto l'unico consiglio che posso darLe è di fare visionare l'esito dell'esame ad un neurologo che sicuramente Le effettuerà una visita mirata al Suo problema con una valutazione clinico-funzionale della colonna e degli arti inferiori.

Cordialità

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa